Informazione  
 
Il numero in edicola
Archivio cartaceo
Editoriali
 
 
Archivio cronaca
Comunicati comunali
Il sindaco risponde
Lettere al giornale
 
  Sport  
 
Cavese Calcio
Arti marziali
Atletica e C.S.I
Altri sport
 
  Ritratti  
 
La Giunta Comunale
I Consiglieri comunali
Personaggi cavesi
Foto di Cava
Scorci metelliani
 
  Consulenti  
 
Avvocato
Commercialista
Immobiliare
Lavoro
Dentista
Nutrizionista
Sessuologo
 
  Medicina  
 
Distretto sanitario SA1
Articoli
Centro di salute mentale
Consultorio
Sert
Diabetologia
Il medico risponde
 
  Istituzioni  
 
Palazzo di Citta'
Comunicati comunali
Associazioni
Consorzio di Bacino SA1
Intermedia
Scuola
 
  Servizi  
 
Farmacie
Numeri utili
Orari autobus
Orario treni
Siti istituzionali
 
  Annunci  
 
Compro e vendo
Immobiliari
Cerco e offro lavoro
 
  Rubriche  
 
Lettere
Cultura
Speciali
Mondo Giovani
Cavesi nel mondo
Immigrazione
Mostra fotografica
Scadenze fiscali
Umorismo e satira
Chi siamo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
torna in cima

CampaniaMeteo.it
Adotta anche tu un cane al canile di Cava de' Tirreni. Clicca qui
Report delle forze dell'ordine
[21 11 2014 ]
Livio Trapanese
Arresti per violazione agli obblighi imposti dall’A.G., denunce a piede libero per possesso ingiustificato di attrezzi atto allo scasso e truffa, guida senza patente perché mai conseguita, sequestro di 13.000 litri di prodotti petroliferi, espletamento d’indagini tributarie, posti di controllo, rilascio di passaporti e porto d’armi: questo ed altro ancora reso a favore della comunità cavese, della costa d’Amalfi e non solo, dalle quattro Forze di Polizia cavesi dall’11 al 18 novembre 2014. I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, diretti dal Vice Questore Aggiunto dr.ssa Marzia Morricone, hanno eseguito 24 posti di controllo, verificando il regolare transito di 175 automotomezzi, con a bordo 249 persone, di cui 27 risultate ..

Approfondisci
Riconoscimento al CSI Cava con i Discoboli d'oro
[20 11 2014 ]
La Commissione Statutaria del Csi Nazionale ha deliberato in merito ai Discoboli D'oro da assegnare ad atleti,dirigenti,società del CSI (al merito e alla memoria) e quindi il riconoscimento al Comitato di Cava de' Tirreni di tre premi: Discobolo d'oro alla memoria a GENNARO BRUNETTI Arbitro del CSI anni 70/80
Discobolo d'oro al merito LAMBERTI NATALE (Società Alema)
Discobolo d'oro al merito Avv. LUCIANO D'AMATO (Società CANONICO S.LORENZO)
Questi riconoscimenti seguono di qualche giorno l'altro riconoscimento del CONI per la Stella D'Argento per la società Sportiva CSI TENNIS TAVOLO CAVA.
Due belle notizie è il commento al caldo del Presidente del CSI Cava Giovanni Scarlino, questi riconoscimenti nazionali vanno a coronare il grosso impegno che il CSI Cava da anni porta avanti per una sana cultura sportiva.
- Si parla molto del ruolo sociale dello sport, dei compiti che gli si vorrebbero affidare per farne elemento di crescita di civiltà e di benessere, ecco il CSI ci sta provando e il comitato di Cava in modo particolare "ribadisce il presidente Scarlino", questi riconoscimenti dal CSI Nazionale e dal CONI ci fanno capire che stiamo sulla buona strada.
- L'ufficializzazione del riconoscimento dei premi avverrà nel momento comunitario che il CSI Cava dallo scorso anno ha inteso organizzare per Venerdi 21 Novembre ovvero una S.Messa in ricordo degli atleti, dirigenti ed operatori che si terrà presso la Chiesa S.Vito Nuova celebrata dal Consulente Ecclesiastico del CSI Cava, Don Andrea Apicella. I premi saranno ritirati ad Assisi il prossimo 6 dicembre per il CSI e il 5 a Capaccio per quello relativo al Coni.
Successivamente saranno consegnati alla società, ai dirigenti designati e alla famiglia del compianto Gennaro Brunetti in una manifestazione da organizzare nell'aula consiliare del Comune di Cava prima delle festività natalizie (data da concordare nel prossimo consiglio di Comitato e con la Dirigenza della società CSI Tennistavolo capitanata dal presidente Raffaele Della Monica).
La Guardia di Finanza sequestra carburante
di contrabbando e denuncia i responsabili
[20 11 2014 ]
Livio Trapanese
Maxi sequestro di 16.000 litri di carburante di contrabbando, pari a circa 13 tonnellate, 3 cisterne metalliche, 31 mega contenitori in plastica (cubotti) e denuncia di 2 responsabili all’A. G. nocerina, questo è l’ultimo, in ordine di tempo, dei risultati della Guardia di Finanza metelliana.
Martedì 18 novembre 2014, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Cava de' Tirreni, aliquota Nucleo Mobile, nel corso di controlli del territorio lungo le arterie di maggiore viabilità cittadine, nel corso di un controllo ad un autocarro telonato, di nazionalità italiana, hanno sottoposto a sequestro 13 mila litri di prodotto petrolifero, pari a circa 11 tonnellate, contenuti all'interno di tredici "cubotti" (mega contenitori).
Il conducente non è stato in grado di esibire alcuna documentazione idonea a giustificarne il regolare trasporto, sebbene la merce fosse stata caricata in Germania, con destinazione un paese dell'Est Europa.
La conseguente attività di polizia tributaria ha permesso, altresì, di sequestrare, presso il deposito della ditta di autotrasporti ubicata in Salerno, anche 3 cisterne da 5 mila litri cadauna, anche queste illecitamente detenute, al cui interno erano stoccati 3 mila litri di gasolio, oltre ad ulteriori 18 "cubotti" da 1.000 litri cadauno vuoti.
Denunciati, a piede libero, alla competente Autorità Giudiziaria, sia il conducente che l'amministratore della società di autotrasporti.



Assemblea provinciale dei lavoratori INPS
a Cava de' Tirreni
[20 11 2014 ]
Venerdì 21 novembre, dalle ore 10 a Cava De' Tirreni, l'Unione Sindacale di Base ha indetto un'assemblea dei lavoratori INPS della provincia di Salerno per affrontare la vertenza aperta sulla chiusura della sede territoriale di Cava. Questa vicenda si accomuna a tutte le altre vertenze aperte su tutto il territorio nazionale a causa di politiche che si accaniscono solo sui lavoratori "erogatori" e sui cittadini "fruitori" di tutti quei servizi pubblici che costituiscono il welfare in questo paese. L'hanno chiamata "spending review" ma il risultato è che il debito pubblico continua a crescere mentre il welfare continua ad essere impoverito. A pagare sono sempre i soliti: lavoratori, pensionati e studenti. In questa vertenza molti hanno voluto mettere il becco ma al momento fatti concreti non ce ne sono se non la determinazione commissariale n.193/2014, che sancisce la soppressione della sede di Cava e quindi l'abbandono dell'Inps dal territorio cavese.
USB, ponendosi al fianco dei lavoratori minacciati da trasferimenti forzati, raccoglierà tutte le richieste e le proposte che giungeranno dall'assemblea, per poi sottoporre la Direzione Provinciale ad un confronto serrato per scongiurare ogni prevaricazione e/o discriminazione sul loro destino prossimo venturo: la dignità dei lavoratori interessati non può essere calpestata.
Di chiacchiere se ne sono fatte anche troppe: è ora dei fatti. Pertanto USB invita il Sindaco di Cava De' Tirreni, il Presidente della Provincia di Salerno, tutte le forze politiche ed associative, ad intervenire nella vertenza con atti concreti che possano dare una risposta certa al bisogno di servizi INPS sul territorio di Cava De' Tirreni.
Presentazione del libro: "Una vita in cooperazione.
Una guida al tempo ed al lavoro ritrovato"
[19 11 2014 ]
"Alcuni vedono le cose come sono e dicono "perché?". Io sogno cose non ancora esistite e chiedo "perché no?"". In questa citazione di George Bernard Shaw è riassunto lo spirito del libro "Una vita in cooperazione. Una guida al tempo e al lavoro ritrovato", edito da La Scuola di Pitagora editrice, che sarà presentato domenica 23 Novembre alle ore 18.00 presso Piccolo Spazio, via Sala 2, a Cava de' Tirreni, insieme all'autore Giuseppe Messina e Nicola Capone ricercatore e direttore della piccola casa editrice indipendente di Pitagora ed il poeta Franco Arminio che ne ha curato la prefazione.
Il testo, che ha visto la collaborazione di numerosi autori sapientemente coordinati da Giuseppe Messina, agronomo, fondatore di Legambiente, impegnato da anni nella difesa del territorio casertano, disegna una nuova visione dell'agricoltura in equilibrio tra tensione ideale e soda concretezza. Un mondo agricolo ricco degli antichi saperi legati alla terra ma aperto anche a nuove figure professionali, come psicologi, medici, educatori, cuochi, preparatori sportivi, e proiettato verso un'idea di lavoro che unisca gli individui mettendo al centro la collaborazione, la convivialità, la solidarietà e non la competizione.
La guida, rivolta soprattutto ai giovani, è un invito appassionato a reagire al paradigma individualista che domina nella nostra società unendo le forze e le competenze nella creazione di una dimensione lavorativa a misura dell'uomo e dell'ambiente, che oltre a generare prodotti agricoli ecologicamente sostenibili crei al contempo un modello socialmente desiderabile. Un appello che non si esaurisce nella narrazione di un desiderio ma fornisce accuratamente gli strumenti tecnici per dargli vita: come ottenere in affidamento terre confiscate alle mafie, come procurarsi i fondi per avviare la propria attività, come realizzare una cooperativa. Queste sono alcune delle tematiche approfondite grazie al contributo di esperti in materia di finanza etica, fattorie sociali, fattorie didattiche, terre confiscate alle mafie e numerose altre discipline.
Completa il testo un'appendice informatica in cui, oltre alle testimonianze di chi è riuscito ad avviare la propria attività cooperativa, sono raccolti riferimenti legislativi utili a chi desidera inventare il proprio progetto di vita in armonia con l'ambiente e con i propri simili. Il volume è impreziosito da un testo del poeta Franco Arminio. "Nella terra - scrive - dovrebbe avvenire una nuova alleanza. I giovani insieme agli anziani, gli uomini e le donne. Bisogna dare alla parola "contadino" un prestigio che non ha mai avuto".
"Premio Li Curti": la quarta rassegna teatrale a Cava de' Tirreni
[19 11 2014 ]
Livio Trapanese
Presso il Salone d’Onore del Social Tennis Club di Cava de’ Tirreni, sito in via Marcello Garzia 2, da domenica 7 dicembre 2014 a domenica al 19 aprile 2015, promossa dal Teatro Luca Barba, con la direzione artistica della brillante “peperina cavese” Geltrude Barba, si terrà la tanto attesa Rassegna Teatrale “Premio Li Curti”, giunta alla 4ª edizione.
L’iniziativa è patrocinata dal Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni, dall’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo e dal Social Tennis Club metelliano.
Con inizio alle ore 19.30, saranno in scena 10 imperdibili appuntamenti teatrali, al costo singolo di soli 10 euro.
Domenica 7 dicembre con “Errori di prima Gioventù”, opera teatrale scritta dall’attore Cristian Izzo, che la porterà in scena con la Compagnia del Futuro è programmata l’apertura del cartellone. Domenica 14 dicembre si proseguirà con “LA COSA, dove porta quest’abisso”, con la regia di Ciro Esposito, domenica 11 gennaio 2015, sarà la volta de’ “Condannato a morte. The Punk Version”, a cura di Avamposto Teatro, con la regia di Davide Sacco. Il quarto appuntamento è per domenica 25 gennaio, con “‘A Chiena”, di Ivan Luigi Antonio Scherillo e Diego Sommaripa. Per domenica 8 febbraio il quinto appuntamento con “Per disgrazia ricevuta”, di Manlio Santanelli, con la regia di Antonello De Rosa; sempre la Compagnia Scena Teatro presenterà domenica 22 febbraio lo spettacolo “Sola come un cane…”, con la regia di Antonello De Rosa e l’interpretazione dell’attrice Carolina Damiani: entrambi prime nazionali. Settimo appuntamento sarà per domenica 15 marzo, con “Sinceramente bugiardi”, di Alan Aycbourn, con la regia Antonello Gargiulo. Domenica 22 marzo in scena l’8° spettacolo con l’attrice Nunzia Schiano (interprete della mamma di Alessandro Siani in “Benvenuti al Sud”) in “Fémmene”, con la regia di Niko Mucci. Il 9° appuntamento è fissato per domenica 12 aprile, con lo spettacolo “Una patatina nello zucchero”, di Alan Bennet, con la regia di Antonello De Rosa. Gran finale domenica 19 aprile con “Jennifer”, tratto dalle “Cinque rose di Jennifer”, di Annibale Ruccello, con la regia di Antonello De Rosa, Francesca Pica e Simona Fredella.
Per info e contatti:
- Geltrude Barba, cell. 393.3378060 - geltrudebarba@hotmail.it - www.premiolicurti.com;
- Segreteria Organizzativa, MTN Company Srl, Corso Mazzini 22
- 84013 Cava de’ Tirreni, Tel/fax: 089.3122124-125; ufficiostampa@mtncompany.it
- www.mtncompany.it

Violenza giovanile e bullismo a Cava de' Tirreni
[19 11 2014 ]
A seguito del ripetersi, nel recente passato, di alcuni episodi di violenza giovanile a Cava de' Tirreni, i poliziotti del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza hanno attivato specifiche attività di vigilanza nelle zone centrali della città ove erano state segnalate alcune aggressioni.
Nel pomeriggio di ieri, le indagini condotte sull'ultimo episodio di violenza, avvenuto nel mese di ottobre scorso, hanno consentito agli agenti cavesi di identificare e denunciare per minacce, rissa e lesioni personali, due ragazzi di Cava de' Tirreni, rispettivamente di 17 e 18 anni.
Intorno alle ore 00.30 della notte tra sabato 18 e domenica 19 ottobre, un gruppo di una decina di ragazzi cavesi si è avvicinato a due 18enni che stazionavano nella locale Villa Comunale e appurato che erano forestieri, (uno di Nocera Superiore e l'altro di Castel San Giorgio), hanno iniziato a provocarli con futili pretesti per spingerli a reagire. I "bulli" sono passati ben presto dalle parole ai fatti ed alcuni di loro hanno colpito con schiaffi dietro la nuca i due giovani che, spaventati, si sono alzati dalla panchina sulla quale erano seduti per rifugiarsi all'interno di una pizzeria ubicata nelle vicinanze.
Il "branco" di aggressori li ha seguiti fino alla pizzeria e due di loro sono entrati all'interno del locale e li hanno strattonati costringendoli ad uscire nuovamente per strada.
Le due vittime dell'aggressione sono state nuovamente colpite con schiaffi ed uno degli aggressori, in particolare, ha utilizzato la cintura dei suoi pantaloni per colpirli, procurandogli delle contusioni ed escoriazioni anche alla testa.
La Polizia di Stato è intervenuta sul posto a seguito della segnalazione fatta al "113" da alcuni cittadini che hanno assistito alla seconda fase dell'aggressione, ma il gruppo di "bulli" cavesi si era già allontanato, anche a seguito dell'intervento di diverse persone che frattanto avevano sottratto le vittime agli aggressori costringendoli a desistere dai loro atteggiamenti violenti.
Le informazioni e le testimonianze raccolte dai poliziotti nell'immediatezza dei fatti e la successiva attività info - investigativa hanno consentito, a distanza di un mese dall'episodio, di identificare i due principali responsabili dell'aggressione e di deferirli all'Autorità Giudiziaria.
RFID, una citta che vuole essere Smart
punta sull'innovazione
[19 11 2014 ]
Comunicato stampa del movimento Cava5stelle
Il movimento Cava5stelle da un anno ha presentato all'amministrazione comunale una petizione firmata da oltre 600 cittadini con la quale si chiedeva l'attuazione della strategia Rifiuti Zero. Abbiamo avuto un solo incontro con la promessa di una verifica successiva, ma da allora tutto è caduto nel dimenticatoio.
Gli amministratori della Metellia sono tanto buoni ad intascare lo stipendio e la buona uscita quanto incapaci a rapportarsi ad un mondo che si evolve rapidamente, ci vorrebbero degli eterni e curiosi studenti e non degli arroganti nonni alla guida dei nodi strategici di una città.
Uno dei passi della ZERO WASTE STRATEGY prevede l'implementazione della tariffazione puntuale: solo responsabilizzando i cittadini attraverso un immediato feedback pecuniario dei loro comportamenti possiamo pretendere una loro collaborazione.
Una citta che vuole essere Smart punta sull'innovazione, purtroppo ascoltiamo, in questi giorni, che si parla ancora del vetusto "codice a barre" un sistema decadente che ci proietta ai tempi di Matusalemme. Il prof. Senatore responsabile del progetto "Cava Smart" approva questa ipocrisia? Che cosa ne direbbero i suoi colleghi Californiani? Uno studente di informatica con un cellulare Android saprebbe realizzare un sistema sperimentale in qualche giorno. Perché non bandire un hackathon in merito?
Elenchiamo alcuni vantaggi della tecnologia RFID:
1. identificazione a distanza (limite teorico di 90mt) e pressoché istantanea di più sacchetti (40/secondo);
2. nessun problema in caso di etichette sporche o stropicciate;
3. meno problemi in caso di pioggia;
4. il tutto si traduce in maggiore efficienza generale, robustezza dei dati e minori costi per la collettività.
Al Sindaco ed al presidente della Metellia abbiamo proposto due metodologie innovative per monitorare il ciclo dei rifiuti: sacchetti con tecnologia RFID o cassonetti intelligenti (prodotti a Battipaglia ed esportati nel resto del mondo) che permettono di conoscere peso del sacchetto ed identità del contribuente tramite badge.
Si paga così in base a quanti rifiuti si producono. Alla lunga, con l'incentivo a non produrre rifiuti differenziando meglio, il servizio costerà meno per tutti con tanti ringraziamenti da parte di GEA e dei figli che verranno.
L'attuale sistema prevede dei benefici solo se i materiali vengono consegnati all'Isola Ecologica, mentre la tassa sui rifiuti si paga in base all'estensione della proprietà e del nucleo familiare, senza alcun collegamento con la quantità di inquinamento prodotto.
Non per ultima la tecnologia RFID rappresentando il presente ed il futuro di un mondo in rapida evoluzione potrà sicuramente essere scalata su altri servizi offerti dalle Pubbliche Amministrazioni ed essere un volano per innovazione dell'imprenditoria locale.
Notiamo con stupore che chi si appresta ad affrontare la prossima campagna elettorale inserisce nel suo programma la Strategia Rifiuti Zero, speriamo che non siano promesse da marinaio da parte di chi è stato presente sugli scranni comunale da dieci anni.
“Io non sono ipocondriaca”, il romanzo Mondadori
della cavese Giusella De Maria
[18 11 2014 ]
Sorrisi ed emozioni, malattie e magoni, freschezza e riflessioni di scena venerdì 21 novembre, alle ore 18, alla Mediateca Marte di Cava de’ Tirreni. Sarà infatti presentato il romanzo Io non sono ipocondriaca, di Giusella De Maria (Ed. Mondadori). La presentazione sarà condotta da Franco Bruno Vitolo, con la collaborazione di Imma Della Corte, vicepresidente dell’Associazione Giornalisti Cava e Costa d’Amalfi “Lucio Barone”, che organizza l’incontro insieme con la Mediateca Marte.
Nel corso della serata i delegati della Mediateca MARTE Davide Speranza e Matilde Nardacci presenteranno il progetto “ScavaCava”, di cui questa manifestazione è il numero zero, e che consisterà in una serie di iniziative miranti a “scavare” significativi personaggi, episodi ed immagini della Cava di ieri, di oggiAggiungi un appuntamento per oggi… e di domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani (alias giovani emergenti). Giusella De Maria è una pimpante gabbiana trentenne, emergente già da tempo ed emersa nel 2014 con la pubblicazione del suo romanzo con la Mondadori: è il primo autore metelliano ad avere questo onore.
Da ragazza è stata vincitrice del Premio “Badia” come studentessa del Liceo Scientifico “A.Genoino” di Cava, poi si è affermata in campo nazionale con il primo romanzo, Suona per me (Ed. Avagliano – Roma), quindi è salita nel 2011 sul podio dello stesso Premio Badia come scrittrice, infine è approdata al prestigioso regno della Mondadori, che è un po’ la sognata “Nazionale” degli scrittori.
Io non sono ipocondriaca (Ed. Mondadori) è la storia di Nina, nevroticamente ipocondriaca (cioè terrorizzata dalla paura di prendere malattie di tutti i tipi e quindi in costante difesa igienica e farmaceutica), ma, per compensazione, cuoca-imprenditrice di un’“autoazienda” di catering della Costiera Sorrentina, specializzata in grandi eventi e cibi raffinati. Le fanno compagnia il suo kit-coperta di Linus, che si chiama Mai senza e contiene tutte le medicine pronte per emergenze e affini, e gli amici collaboratori, la pasticciera Lucy, l’anglosfiziosa convivente Carol, il tuttofare Gigi simpatico ed empatico. A farle compagnia, ma lo scopriremo solo con lo scorrere delle pagine, sono anche le sue paure, le sue insicurezze, le ferite del cuore, che verranno a galla quando il lavoro e la maschera imprenditoriale e i cofanetti “mai senza” non basteranno più a proteggere Nina dalla vita, dalle malattie temute, dal contatto con la sofferenza e con la morte, dalla scoperta-riscoperta dell’amore, grazie all’incontro “psichedelico” con il Dott. Marcus, illuminato scienziato ed illuminante ostetrico delle sue emozioni.
È un romanzo vivace e divertente, che si legge con piacere e coinvolgimento e che, oltre il sorriso, dona il piacevole stimolo di serie riflessioni ed il calore di appassionate emozioni.
Chi conoscerà il libro non lo eviterà… e cercherà di non rimanere “mai senza”, fino alla fine. E alla fine avrà anche messo in un cantuccio l’ipocondria che ci si annida dentro, comprendendo quanta vita ci toglie il trascorrere la vita a difenderci dalla vita.
Giornalisti e Social Media
L’evoluzione di una professione
[18 11 2014 ]
Sabato 22 Novembre 2014 - ore 9.00 - 13.00
Mediateca “Marte”, Cava de’ Tirreni (SA)

Cosa vuol dire essere un giornalista oggiAggiungi un appuntamento per oggi? Come cambia la professione ai tempi dei social network? E sufficiente saper selezionare le notizie per scrivere un buon articolo? A queste domande proverà a rispondere il corso di formazione “Giornalisti e social media” tenuto dalla social player Domitilla Ferrari sabato 22 novembre a Cava de’ Tirreni (SA).
L’incontro, organizzato dall’Ordine dei Giornalisti della Campania in collaborazione con About Lab, rientra nel programma di formazione continua dell’OdG, dà diritto a 6 crediti formativi ed, in linea con le direttive dell’OdG regionale, è totalmente gratuito.
L’obiettivo è quello di fornire ai partecipanti un punto di vista privilegiato sull’evoluzione della comunicazione giornalistica, analizzando in chiave critica i social network più diffusi. Twitter, Facebook, Pinterest, Instagram sono strumenti con caratteristiche e linguaggi ben distinti, da utilizzare non solo per cercare una storia, ma anche per raccontarla nel modo giusto.
Secondo il IX Rapporto Censis sulla Comunicazione, nel 2011 quasi metà degli italiani (52%) ha utilizzato Internet per informarsi. La ricerca di notizie viene sempre più mediata da aggregatori, portali di informazione e social media, utilizzati da un terzo degli italiani almeno una volta a settimana (il 35% secondo Eurobarometro n.76 – autunno 2011).
In questo contesto, i social network divengono luoghi privilegiati per la diffusione dell’informazione: è qui che la maggior parte degli utenti viene a contatto per la prima volta con le notizie. Ed è proprio qui che il giornalista deve sapersi inserire con professionalità e competenza.
Grazie al contributo di una relatrice d’eccezione come Domitilla Ferrari si affronteranno alcuni dei temi più rilevanti per il giornalista moderno: dalle peculiarità di una notizia confezionata per i nuovi supporti dell’informazione (app, social, siti e blog) alle nuove opportunità di ricerca delle fonti, dagli strumenti di content curation (che cercano, aggregano, organizzano e condividono i contenuti) ai vantaggi del monitoraggio delle conversazioni online.
Vittorio Sgarbi alla Badia
[17 11 2014 ]
Oggi 17 novembre si è rinnovata l’autorevole presenza del celebre critico d’arte Vittorio Sgarbi a Cava de’Tirreni, in particolare all’ Abbazia Benedettina della SS.Trinità, su invito del Sindaco avv. Marco Galdi. L’attesa durava da anni ed ad accoglierLo vi erano l’ abate Dom Michele Petruzzelli ed i rappresentanti della locale A.A.S.T. arch. Carmine Salsano ed il dott. Mario Galdi.
Il dott. Sgarbi è stato immediatamente attratto dal Chiostro romanico, esprimendo immediata soddisfazione per l’attento restauro operato recentemente dalla Soprintendenza, soffermandosi con attenzione ad ammirare il trecentesco bassorilievo di Tino da Camaino, raffigurante la Madonna col Bambino fra San Benedetto e San Alferio e la vasta sala del XII sec. adibita a Museo, che ospita e custodisce sarcofaghi di epoca romana (I sec.d.c.).
Dopo una attenta visita alla grotta di San Alferio ed ai numerosi tesori d’arte della chiesa Cattedrale, fra cui l’ambone cosmatesco con l’altare secentesco in marmi policromi (XII sec.), con la visita alla ricca pinacoteca l’attenzione è stata dedicata alle tele di pittori caravaggeschi, al polittico si scuola raffaellita ed in particolare ad una tavola di ignoti pittori senesi del XV, raffigurante la Madonna con il Bambino, ipotizzando una attribuzione al pittore Monaco.
Una visita dedicata, da tenersi a breve, è stata definita per l’accesso alla biblioteca per visionare i rari documenti e non esclusa una passeggiata ai resti del maestoso Acquedotto romano, antica testimonianza di insediamenti romani fra cui la “gens Meteilia”.

Piano di Zona S2: un finanziamento di 780mila euro
per il Piano di intervento Servizi di cura per Anziani
[17 11 2014 ]
Il Piano di Zona Ambito S2 informa che il Comitato Operativo per il Supporto all'attuazione del Programma Nazionale Servizi di cura all'Infanzia e agli Anziani non autosufficienti, presso il Ministero dell'Interno, ha dato comunicazione al sindaco Marco Galdi, primo cittadino del comune di Cava de'Tirreni, ente capofila del Piano di Zona, dell'approvazione del finanziamento richiesto di 780.175, 000 euro per il Piano di Intervento Servizi di cura per Anziani.
"A nome dell'Amministrazione comunale e mio personale -afferma Vincenzo Lamberti, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Cava de'Tirreni, ente capofila dell'Ambito S2- esprimo soddisfazione per il parere favorevole comunicato dal Comitato Operativo che fa seguito ad analoga decisione espressa per quanto concerne il Piano Infanzia. Potremo garantire così l'assitenza ad una fascia particolarmente debole della nostra popolazione verso la quale il nostro Piano di Zona ha sempre prestatato la doverosa attenzione".
In dettaglio il Piano prevede la realizzazione di prestazioni domiciliari agli anziani non autosufficienti, ultra65enni, residenti nei comuni dell'Ambito.
Sarà, inoltre, finanziato l'allestimento di 6 sedi di sportello sociale, tre a Cava de'Tireni, uno a Vietri sul Mare, Maiori e Positano per l'accesso alle prestazioni domiciliari.
Alfonso Senatore: "Allarme sicurezza a Cava de' Tirreni
con la polizia locale allo sbando"
[15 11 2014 ]
Comunicato di Città Unita a firma di Alfonso Senatore
Con l'andata via dei reparti anticrimine torna la tempesta dopo uno sprazzo di bel tempo. Quando i gatti vanno via i topi da appartamento ritornano.
Un tentato furto di auto in un garage centrale appena l'altro ieri e un furto di motorino in pieno giorno al trincerone. Occorre un aumento di azione stabile, non provvisorio per gettare fumo negli occhi di chi vive terrorizzato.
Continuano a susseguirsi nella nostra città atti criminosi che attentano alla sicurezza delle persone e delle cose, senza che iniziative di conoscenza e contrasto siano coordinate e rafforzate da parte dell'Amministrazione Comunale. Non si capisce il perché non sia ancora stato nominato un dirigente della Polizia Locale di provata esperienza. A Cava de' Tirreni abbiamo bisogno di un comandante con la C maiuscola, non di un dirigente di passaggio o esperto in ingegneria. La mancanza di un vero comandante della Polizia Locale che detta la disciplina in ambito di polizia locale è dunque un chiaro indice della cattiva "manutenzione" di un ingranaggio (la polizia locale) che, col passare del tempo, non potrà che portare al malfunzionamento dell'intera macchina (sistema sicurezza). I politici locali sono a conoscenza del problema, ma i cittadini di Cava de' Tirreni e gli appartenenti alla Polizia Locale sono ancora in attesa di un vero comandante. Mentre la Polizia, i Carabinieri e la Finanza hanno ottimi comandanti - militari ma pochissimi uomini e mezzi, il Comando dei Vigili ha molti uomini allo sbando e un comandante in borghese non militare, privo persino del physique du rôle a tal punto che non lo si vede mai in giro. Credo perché sia a dir poco imbarazzato.
E il Sindaco pensa solo a rimanere a galla mentre non si accorge che ormai è affogato. Il Corpo della Polizia locale cavese è demotivato dagli eventi pregressi ed attuali e, soprattutto, dall'amministrazione Galdi. L'assenza di organizzazione e di programmazione è un chiaro indice della scarsa attenzione che l'amministrazione pone nei confronti della polizia locale cavese e, conseguentemente, della Sicurezza dei cittadini.
Le associazione Città Unità e Cava Sicura e Libera sono dell'avviso che per assicurare alla cittadinanza i migliori servizi legati alla sicurezza urbana sono necessarie "autorità, stabilità, organizzazione ed un ritrovato spirito di motivazione del personale, al fine di costruire un progetto duraturo per la nostra città". Caratteristiche che evidentemente non sono stare riscontrate nell'Ingegnere attuale comandante della Polizia Locale. Va da sè però che di Comandanti con la C maiuscola ne sono rimasti pochi.
I furti nelle abitazioni, le truffe a carico degli anziani e rapine presso attività commerciali sono indicatori di una situazione ben lontana dalla "normale" microdelinquenza. Chiediamo conto alle Istituzioni di cosa stiano facendo per non far sentire soli quanti si occupano di sicurezza in questa città e per costruire una rete sociale e solidale attorno ad operatori della sicurezza e cittadini.
Siamo consapevoli che ci sono questioni irrisolvibili nello spazio di un giorno o di una settimana ma sono l'assenza di direzione, di segnali chiari - anche simbolici - e di proposte effettive da parte del sindaco Marco Galdi che ci inducono a essere preoccupati. Senza ricorrere a statistiche troppo analitiche o rassegne stampa dell'ultimo anno, è innegabile che alcuni fenomeni delinquenziali interessino il tessuto della nostra città.
Non è possibile ovviamente in questa sede dividersi sul giudizio da dare a tali fenomeni, e non perché non ci si debba dividere politicamente su tali questioni ma molto più razionalmente, e a rigor di logica, perché non è possibile ragionare ed eventualmente dividersi su ciò che non si conosce, non è possibile affermare o negare la crescita, la diminuzione o la stasi riguardo a questi particolari fenomeni quando non si hanno dati a disposizione per conoscere la situazione e poi, eventualmente, proporre soluzioni diverse.
Parafrasando il filosofo Wittgenstein verrebbe in mente l'adagio "Di ciò di cui non si sa, è meglio tacere" ma l'Amministrazione comunale e le Istituzioni in generale su certi fenomeni che attentano al vivere civile non possono tacere perché hanno bisogno di dare segnali e indicazioni, ma per farlo credibilmente hanno bisogno di sapere in modo attendibile, senza basarsi su supposizioni, suggestioni, luoghi comuni o pregiudizi.
I residenti salvano la secolare quercia di via Vincenzo Galise
[15 11 2014 ]
Livio Trapanese
Ieri mattina, senza alcun fondato motivo e senza alcuna autorizzazione della civica Amministrazione di Cava de' Tirreni, una squadra di operai, armati di motoseghe e carro gru, non sappiamo da chi "comandata", ha dato l'assalto alla secolare quercia di proprietà comunale, sita nella traversa di via Vincenzo Galise, già via Siepi, dell'amena Frazione di San Pietro. Una traversa resa impercorribile da lustri per la presenza di cancelli posti a monte e valle da chi non ha alcun titolo; salvo che non sia stato disposto dal Palazzo di Città, ma questo non ci risulta.
Ai primi rumori dei motosega, i residenti del posto hanno espresso le loro giuste rimostranze, ma gli addetti al taglio del secolare albero, indefessamente, hanno continuato nella loro illegale missione. Non è rimasto che attivare la Centrale Operativa della Polizia Locale e l'Assessore all'Ambiente ed al Degrado Urbano, Fortunato Palumbo. Sul posto, in breve tempo, sono giunti gli Ispettori Ambientali ed un autopattuglia della P.L.; ma i danni erano già stati arrecati alla vetusta pianta.
Disposta lo STOP al taglio della quercia e l'identificazione degli operai preposti all'oltraggio verso l'indifesa natura, non resta, e noi l'attendiamo, che i responsabili vengano deferiti alla Magistratura per i reati conseguenti; mentre l'Amministrazione comunale richieda loro il risarcimento del danno patrimoniale.
Gli interrogativi che ci poniamo sono due: chi ha ordinato lo svellimento della secolare quercia pubblica verrà penalmente e civilmente sanzionato ed i residenti della Frazione di San Pietro sanno che la Traversa Vincenzo Galise è una strada pubblica, inopportunamente chiusa al pubblico passaggio, chiedendone, oggi più che mai, la percorribilità, seppur pedonale?

Furti nelle abitazioni: nuovi arresti
[15 11 2014 ]
Continua con positivi risultati l'azione di prevenzione intensificata dalla Polizia di Stato nel territorio di Cava de' Tirreni che nella serata di ieri ha portato all'arresto di D. M. V., di anni 42, originario di Torre del Greco (NA, e alla denuncia di S. V e C. C., tutti residenti a Portici (NA).
Nel corso della specifica attività mirata al contrasto dei reati predatori, i poliziotti del Commissariato di P.S. di Cava de' Tirreni hanno notato, in una zona periferica del centro metelliano, tre persone nell'atto di uscire da un parco condominiale attraversando la siepe di recinzione per poi salire a bordo di un'autovettura con la quale si allontanavano velocemente. Gli agenti si sono messi all'inseguimento dell'autovettura, bloccandola sulla via XXV Luglio, all'altezza dei caselli dell'autostrada A/3, ed hanno sottoposto a perquisizione personale i tre sospetti. Nell'auto, infatti, sono stati rinvenuti e messi sotto sequestro arnesi idonei allo scasso.
Dal successivo controllo presso la Banca Dati Interforze, hanno, inoltre, potuto accertare che D. M. V., pluripregiudicato per reati di furto e stupefacenti, era sottoposto alla Misura di Prevenzione della Sorveglianza Speciale della P. S. con obbligo di soggiorno nel Comune di Portici (NA). L'uomo è stato, pertanto, arrestato per i reati di VIOLAZIONE DELLA SORVEGLIANZA SPECIALE DELLA P.S. CON OBBLIGO di SOGGIORNO NEL COMUNE DI PORTICI e di POSSESSO INGIUSTIFICATO DI ARNESI ATTI ALLO SCASSO. Gli altri due napoletani residenti a Portici (NA) sono stati denunciati per POSSESSO INGIUSTIFICATO DI ARNESI ATTI ALLO SCASSO. D. M. V. resta a disposizione del P. M. di turno presso il Tribunale di Nocera Inferiore (SA), in attesa di giudizio con rito direttissimo.
Ditelo a noi del 12 novembre 2014
[14 11 2014 ]

Filmato a cura de La TV di Cava
Ripristino esercizio linea ferroviaria
Salerno - Nocera, via Cava de' Tirreni
[14 11 2014 ]
L'esercizio ferroviario sulla linea Salerno - Nocera, via Cava de' Tirreni, interrotto a causa di lavorazioni relative alla realizzazione della copertura del Trincerane ferroviario, che saranno completate il 15/11/2014, riprenderà nei primi giorni della prossima settimana.
In considerazione delle esigenze dell'utenza, resta attivo il servizio di bus sostitutivi predisposto d'intesa con Trenitalia fino alla data di riattivazione della linea.
La O.N.L.U.S. "Solidarietà e Salute" si schiera
per la giornata mondiale del Diabete
[14 11 2014 ]
Livio Trapanese
"Il Diabete ha scelto me"! Con questa universale affermazione, l'Associazione di Volontariato socio-sanitario "Solidarietà e Salute O.N.L.U.S." di Cava de' Tirreni, guidata dal Dottore Mariano Agrusta, eccelso Presidente Onorario del sodalizio, già Primario del Reparto di Endocrinologia e Diabetologia dell'Ospedale Santa Maria Incoronata dell'Olmo della "Città dei portici" e dalla dinamica Presidente Elena Spatuzzi, con la fattiva cooperazione del Segretario Luigi Fasano e di: Franco D'Auria, Pietrantonio Donantonio, Rita Allocca, Felice Capasso, Eliseo Pisapia e non solo, Sabato e Domenica 15 e 16 Novembre 2014, dalle ore 08,30 alle ore 13,00, nell'ampia piazza Vittorio Emanuele III (più nota quale piazza Duomo), in adesione alla Giornata Mondiale del Diabete, affiancati da operatori sanitari del civico Ospedale cittadino e da volontari della Croce Rossa Italiana - Sezione di Cava de' Tirreni, daranno accoglienza a quanti si vorranno sottoporre, gratuitamente, allo screening atto a conoscere se si é affetti dal silente male del secolo: il diabete!
L'iniziativa, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e col patrocinio della Presidenza del Consiglio, del Ministero della Salute e della Croce Rossa Italiana, quale giornata di prevenzione del diabete, ha dichiarato la presidente Spatuzzi, rientra tra le filantropiche attività che l'Associazione pone in campo, a tutela della salute dei cittadini.
A prelievo eseguito, a quanti si sottoporranno allo screening, verrà consegnata un referto dei risultati di laboratorio.
Per ulteriori informazioni: Tel.089.343127
solidasalute@gmail.com
www.amicodiabete.com;
quest'ultimo curato dal sagace socio "pittografo" Franco D'Auria.

L'ex cinema Capitol è o non è inagibile
[14 11 2014 ]
Livio Trapanese
Stamane (venerdì 14 novembre 2014), alle 11,30, in compagnia del concittadino maitre Luciano Apicella, nel recarci presso l'ufficio postale di via Andrea Sorrentino, non pochi nostri conterranei ci hanno fatto constatare, anche in modo adirato, che la recinzione che gli operai comunali posero, a spese della collettività, intorno all'ex cinema Capitol, per scongiurare l'utilizzo del sottostante porticato, è stata resa inservibile, ovvero non più atta allo scopo, e sotto il porticato stesso vi sono adagiate 2 panchine di legno, per 7 posti a sedere. In due locali, chiusi con porte a vetro, sono esposti mobili, arredi ed elettrodomestici. Un cartello, con tanto di numeri telefonici, indica a chi rivolgersi per la bisogna.
DOMANDA: L'ex cinema Capitol è o non inagibile? In caso di crollo e/o diversa disgrazia, speriamo mai, chi chiamiamo a rispondere sempre il Sindaco Marco Galdi o chi ha disatteso la specifica ordinanza?



Altro incidente per l'elevata velocità
su corso Principe Amedeo
[14 11 2014 ]
Livio Trapanese
Un vecchio adagio recita: "Chi rompe paga ed i cocci sono suoi"; veniamo al fatto. Mercoledì sera (12 novembre 2014), intorno alle 22,30, in corso Principe Amedeo, ormai noto come il "nuovo trincerone", un auto, con a bordo tre giovani, nel percorrerlo in direzione sud, complice l'elevata velocità, come testimoniato da più persone presenti sul posto, ha sbandato, finendo la corsa sul laterale marciapiede, piegando ben tre paletti di protezione. Tragedia evitata ci viene da dire, poiché a solo a pochi metri di distanza, sul medesimo marciapiede, davanti al ristorante del posto, sostava un gruppo di persone.
La pericolosità sull'intero tratto di corso Principe Amedeo è legata sì all'entrata in vigore del nuovo piano di viabilità, che ha previsto, da oltre tre mesi, un unico senso di marcia nel tratto via Pasquale Atenolfi - incrocio via Caliri, ma è dovuta al fatto, non nascondiamocelo, che gli indisciplinati automobilisti, provenendo da "piazza ferrovia", trovandosi davanti un'ampia carreggiata,vuoi per la velocità, vuoi per la distrazione, vuoi per lo stato d'usura dei pneumatici, incorrono in soventi seri incidenti, talvolta ponendo a repentaglio anche l'incolumità degli inermi pedoni che attraversano le fasce pedonali o sono presenti sui marciapiedi.
Ieri mattina, intanto, agenti della Polizia Locale hanno eseguito i rituali rilievi, anche fotografici, mentre gli operai comunali del settore viabilità hanno provveduto a sostituire i paletti divelti.
Auspichiamo che la Civica Amministrazione richieda al conducente del veicolo il risarcimento dei danni cagionati ai beni comunali; la lezione gli servirà, in futuro, a tenere una guida prudente.

Calendario pagamenti buoni libro
anno scolastico 2011/2012
[14 11 2014 ]
Comunicato comunale
L'Amministrazione comunale comunica che la tesoreria comunale- Banco di Napoli (c.so Mazzini, Cava de' Tirreni)- ha reso noto il calendario di riscossione dei mandati, emessi in favore degli aventi diritto, dei contributi per l'acquisto libri di testo scolastici per l'anno scolastico 2011/2012. Lo stesso si allega in calce:
Lunedì 17/11/2014 dalla lettera A) alla lettera C);
Martedì 18/11/2014 dalla lettera D) alla lettera G);
Mercoledì 19/11/2014 dalla lettera I) alla lettera O);
Giovedì 20/11/2014 dalla lettera P) alla lettera R);
Venerdì 21/11/2014 dalla lettera S) alla lettera Z).
Report delle forze dell'ordine
[13 11 2014 ]
Livio Trapanese
Denunce a piede libero possesso di attrezzi atto alla scasso ed arma bianca, truffa, violazione di sigilli, guida senza patente perché mai conseguita, ricettazione, espletamento d'indagini tributarie, posti di controllo, rilascio di passaporti e porto d'armi: questo ed altro ancora reso a favore della comunità cavese, della costa d'Amalfi e non solo, dalle quattro Forze di Polizia cavesi dal 4 all'11 novembre 2014. I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, diretti dal Vice Questore Aggiunto dr.ssa Marzia Morricone, hanno eseguito 60 posti di controllo, verificando il regolare transito di 325 automotomezzi, con a bordo 538 persone, di cui 122 risultate pregiudicate. I diuturni controlli ai soggetti agli arresti ...

Approfondisci
Piano di Zona S2: Autorizzazione ed Accreditamento dei servizi sociali residenziali, semi-residenziali e territoriali
[13 11 2014 ]
Il Piano di Zona Ambito S2 ricorda che sono in corso le procedure in materia di autorizzazione e accreditamento dei servizi residenziali, semi-residenziali, territoriali e domiciliari. Tutto ciò a seguito dell'entrata in vigore del Regolamento Regionale n. 4/2014 ed in attuazione della legge regionale 23 ottobre 2007 n.11.
I servizi riguardano tra gli altri strutture per l'infanzia, strutture protette per donne in difficoltà, disabili e persone non autosufficienti, assistenza domiciliare socio - assistenziale, telesoccorso, servizio di mediazione familiare laboratori di educativa territoriale, centri antiviolenza, segretariato sociale.
L'accreditamento costituisce un requisito indispensabile affinché i servizi abilitati possano ricevere finanziamenti da parte del Comune Capofila di Cava de' Tirreni e di altri enti pubblici, pur non obbligando gli stessi enti ad instaurare rapporti contrattuali con i soggetti accreditati.
Per ottenere l'autorizzazione al funzionamento i servizi devono essere in possesso di determinati requisiti strutturali, ambientali, organizzativi, professionali e funzionali.
La richiesta di autorizzazione al funzionamento deve essere presentata dal soggetto prestatore attraverso la modulistica appositamente predisposta e allegando la documentazione necessaria per la verifica del possesso dei requisiti. Il Regolamento regionale, il Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari e la relativa modulistica, sono disponibili sul sito web del comune capofila di Cava de' Tirreni all'indirizzo
http://www.cittadicava.it/default.php?st=&mt=2&cat=253&padre=&ID=36261
Report delle forze dell'ordine
[13 11 2014 ]
Livio Trapanese
Denunce a piede libero possesso di attrezzi atto alla scasso ed arma bianca, truffa, violazione di sigilli, guida senza patente perché mai conseguita, ricettazione, espletamento d'indagini tributarie, posti di controllo, rilascio di passaporti e porto d'armi: questo ed altro ancora reso a favore della comunità cavese, della costa d'Amalfi e non solo, dalle quattro Forze di Polizia cavesi dal 4 all'11 novembre 2014. I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, diretti dal Vice Questore Aggiunto dr.ssa Marzia Morricone, hanno eseguito 60 posti di controllo, verificando il regolare transito di 325 automotomezzi, con a bordo 538 persone, di cui 122 risultate pregiudicate. I diuturni controlli ai soggetti agli arresti ...

Approfondisci
Cava de' Tirreni stenta ad essere pulita
[13 11 2014 ]
Livio Trapanese
L'obiettivo che si è prefisso il Tenente Giuseppe (Pino) Senatore, della Sezione Ambiente della Polizia Locale, quando ha assunto il comando della Sezione, che comprende anche il Degrado Urbano; stenta a divenire realtà per la costante inciviltà di pochi nostri concittadini. Dopo la ricognizione e l'ispezione di numerosi sacchi di spazzatura, eseguita mercoledì, 29 ottobre, alle 08,50, da due operai della Metellia Servizi S.r.l., due Ispettori Ambientali e due agenti della Sezione Ambiente della Polizia Locale, coordinati dal Tenente Giuseppe (Pino) Senatore, nei pressi della Chiesa di San Vito antica, di corso Giuseppe Mazzini, che portò alla verbalizzazione di due imprenditori ed un casalinga, con 650,00 euro di sanzione, ieri in via Francesco Alfieri, lo stesso personale ha dovuto affrontare il medesimo problema.
L'attività svolta nella periferia e nelle frazioni non ha sortito effetti positivi, mentre in via Alfieri sono stati individuati sversamenti di rifiuti di un imprenditore ed una residente del posto, con 400,000 di sanzione. A lavoro ultimato, l'intera area è stata ripulita, ma stamane (alle ore 09,30 di mercoledì 12 novembre 2014) giacevano a terra altri otto sacchetti di rifiuti indifferenziati.
Quotidianamente, ha dichiarato il Tenente Senatore, con la cooperazione degli operatori della Metellia Servizi S.r.l. e degli Ispettori Ambientali, la "mia" Sezione esegue ispezioni ai sacchetti di spazzatura che troviamo abbandonati nelle strade delle frazione, della periferia e del centro città e da tale oggettiva attività stiamo risalendo a quanti non osservano i giorni di conferimento dei rifiuti e la loro differenziazione. Chiediamo al Sindaco Marco Galdi ed al dr. Giovanni Muoio (della Metellia Servizi) di ricollocare, non solo nei punti critici della Città, i contenitori, ovviamente dai diversi colori: bianco per la carta, rosso per la plastica, nero per l'indifferenziato, oltre le campane per la raccolta del vetro e quelli di colore verde per l'avanzo di cucina ed umido, che già ci sono.





Lettura dell'Antologia poetica:
"Parlami d'amore, parlami di vita"
[13 11 2014 ]
Sabato 15 novembre alle 18:30 presso il salone di rappresentanza della Curia diocesana di Cava, in piazza Duomo si terrà l'evento "Parlami d'amore, parlami di vita", lettura di poesie organizzata dall' Associazione Storico Culturale Borgo Scacciaventi - Croce e l'Ass. Centro Culturale Arianna di Napoli. La serata vedrà la declamazione dei versi di alcuni dei poeti autori dell'antologia poetica "parlami d'amore,parlami di vita", libro curato dagli artisti Vanessa Pignalosa e Lorenzo Basile.
L'opera è alla sua seconda ristampa e i curatori dell'antologia , in occasione di tale evento, hanno deciso di presentarla nella cittadina cavese assieme all' Associazione Storico Culturale Borgo Scacciaventi - Croce; dell'antologia fa parte anche la poetessa Rispoli Giovanna , socio dell'Associazione cavese, che con il gruppo teatrale dei Cantori Borgo Scacciaventi, di cui fa parte, declamerà le poesie, allietando la serata e lo spirito dei partecipanti.
L'evento avrà due grandi finalità, una quella divulgazione e la promozione dell'arte poetica, ma soprattutto si prodiga di raccogliere fondi da devolvere all'associazione uxilia Italia a favore di un orfanotrofio sorto nel campo profughi di Atma in Siria.
Al Marte, l'esposizione di Mario Ferrante
[13 11 2014 ]
Sabato 15 novembre ore 18.00, al MARTE di Cava de'Tirreni, la nuova personale di Mario Ferrante: Kepos il giardino degli angeli caduti: l'arte è morta, viva l'arte! A cura di Augusto Ozzella e Giuliana Sarno. Sonorizzazione di Luigi Bernardo e Angelo Cusano. Intervengono al vernissage, Franco Di Mare (giornalista e conduttore RAI), Biagio Iacolare (vice presidente della Regione Campania), Sarina Biraghi de "Il Tempo", Augusto Ozzella e Giuliana Sarno (curatori mostra), Pasquale Senatore (assessore alla Cultura, Comune di Cava de'Tirreni), Marco Galdi (sindaco di Cava de'Tirreni). Modera Matilde Nardacci.
La mostra. Una retrospettiva su un ventennio d'arte, da Rio a Napoli. Il percorso della mostra mette in evidenza, attraverso un allestimento guidato da poetiche didascaliche, momenti che hanno segnato l'arte di Ferrante, dall'inizio degli anni '90 al 2014. La rassegna muove da "Negro no coracao", un viaggio pittorico che attraversa il Brasile come luogo di riflessione e momento di stimolo e conoscenza di culture, per arrivare poi a "Moving people" che apre le porte a città metropolitane quali Napoli, luogo di custodia d'arte, fino a "Kepos", l'ultimo viaggio in esposizione che ha l'ambizione di porsi in un momento di pausa e ripensamento retrospettivo e speculare: immagini che duplicano la realtà, imprigionando l'anima nell'immagine riflessa, proprio come accade con lo specchio, ove si assiste al tema del doppio.
Tre storie, che percorse insieme, raccontano l'anima e la vita attraverso la morte dell'arte. Contestualmente, il maestro presenta il progetto internazionale di OFFICINA ITALIANA DELLE ARTI, promosso in collaborazione con l'associazione culturale COSMOART. Mario Ferrante. Nasce nel 1957 a Roma ma le sue radici affondano nella coinvolgente cultura brasiliana che permea tutte le sue opere. Vive e lavora tra Roma e Benevento, dove ha stabilito una sua bottega d'arte, frequentata da giovani allievi. I suoi primi anni da artista lo vedono impegnato in mostre collettive ma ben presto approda alla sua prima mostra personale ambientata nel chiostro di Chiostro di Sant'Andrea delle Fratte a Roma. Da questo momento inizia un largo consenso di pubblico e di critica che gli consentono di scalare le vette del mondo artistico. Entra a far parte degli artisti commercializzati dal Gruppo poligrafico e Zecca dello Stato, continuando ad esporre a Palazzo Venezia a Roma, the National Art Club a New York, Ambasciata del Brasile a Berlino.
La sua arte si esprime anche attraverso la realizzazione di sculture in bronzo, tra cui la più importante, dedicata al Principe longobardo Arechi II, fa mostra di sé nel cuore della città di Benevento a pochi passi dalla chiesa di Santa Sofia. Da non dimenticare il bronzo realizzato per il Premio Bearzot, donato al Papa, Benedetto XVI. Alcune sue tele sono state immortalate nella pellicola cinematografica intitolata "Manuale d'amore 3": possono intravedersi nella scena con Robert De Niro e Monica Bellucci. Il 2013 rappresenta per Mario Ferrante un anno significativo: Italia, Montecarlo, Berlino, infine Brasile a Rio de Janeiro dove l'Us Acli premia il mitico Pelè con il Premio Bearzot (una scultura in bronzo creata dal Maestro Ferrante).

Fare una ecografia in provincia di Salerno? Un calvario!
[12 11 2014 ]
Al Rodaviva i "quattro vecchietti un po' pazzi" di Marco Marsullo
[12 11 2014 ]
Si terrà domenica 16 novembre, presso il Bar Libreria "Rodaviva" di Cava de' Tirreni (Sa), la presentazione di "L'audace colpo dei quattro di Rete Maria che sfuggirono alle Miserabili Monache" (Einaudi Stile Libero), nuovo romanzo di Marco Marsullo ristampato già quattro volte ad appena quattro mesi dalla pubblicazione. Con l'autore interverranno Luca Badiali, l'attrice-regista Brunella Caputo e Maria Silvestri, fondatrice del gruppo "Sei di Cava de' Tirreni se…". L'autore: "Ho provato a dipingere l'universo degli anziani come quello dei bambini, con le proprie ...

Approfondisci

Il sindaco Galdi al capolinea?
[12 11 2014 ]

Filmato a cura de La TV di Cava
La Polizia Locale in supporto alla Polstato
ed all'Arma dei Carabinieri
[12 11 2014 ]
Livio Trapanese
Per meglio esercitare il controllo del territorio cavese, alla luce dei recenti fatti delittuosi, quali furti in appartamenti e rapine proprie ed improprie, scende in campo la Polizia Locale, con specifica attività di polizia preventiva e, ricorrendone i presupposti, repressiva.
Su precise disposizioni del Sindaco Marco Galdi, il dirigente-comandante del Corpo dei Caschi Bianchi metelliani, Ing. Antonino Attanasio, nell'ultimo week end, al fine di monitorare l'ordine e la sicurezza pubblica nella Città di Cava de' Tirreni, in concorso con le forze di polizia nazionali deputate all'ordine ed alla sicurezza pubblica (Polstato e Carabinieri), autonomamente, hanno potenziato i servizi di polizia stradale.
Dal pomeriggio di sabato alla tarda mattinata di domenica (8-9 novembre 2014) i Caschi Bianchi hanno eseguito, in diversi punti strategici della "Città dei portici" svariati posti di controllo, eseguendo, col supporto della Centrale Operativa di via Ido Longo, che si è avvalsa della rete informatica nazionale, la prevenzione-repressione dei fenomeni di micro-macro criminalità.
In aggiunta ai normali servizi di viabilità, infatti, la Polizia Locale ha pianificato ed eseguito costanti posti di controllo, impiegando 18 autopattuglie, coordinate dai Tenenti Giuseppe Senatore e Angelo D'Acunto.
È stato monitorato il transito veicolare nei seguenti posti di controllo: piazza Enrico De Marinis (piazza ferrovia, su entrambi i sensi di marcia); corso Giuseppe Mazzini, all'incrocio con viale Degli Aceri; piazza San Francesco e via XXV Luglio, altezza centro commerciale cavese.
L'operazione di servizio, che sarà reiterata a brevissimo, come ci ha dichiarato il Comandante Attanasio, ha consentito il controllo di 95 auto-motocicli, con l'identificazione di 165 persone, di cui 28 provenienti da fuori Città e la contestazione di 28 verbali di contravvenzione di cui: 13 per documenti di viaggio irregolari (revisioni e patenti di guida scadute); 10 per omesso allaccio delle cinture di sicurezza e 5 per uso del telefonino durante la guida.
Nel corso dell'esecuzione dei citati posti di controllo, i Caschi Bianchi si sono visti destinatari di attestati di stima ed approvazione da parte della cittadinanza, oltre alle testimonianze di compiacimento pervenute (come comprovate dalla registrazioni telefoniche) alla Centrale Operativa di via Ido Longo.





Due cavesi, campioni italiani di monta western
[11 11 2014 ]
Comunicato comunale
Il sindaco Marco Galdi ha ricevuto questa mattina nel Palazzo di Città i due concittadini Pietro Salsano e il nipote Gabriele Bisogno, neo campioni italiani in due delle più spettacolari specialità degli sport equestri di monta western. Agli ultimi appuntamenti Nazionali della NBHA (National Barrel Horse Association) svoltisi a Tossicia (TE) dal 10 al 12 ottobre scorsi il giovane Gabriele Bisogno ha conquistato nella specialità Barrel Racing. Il primo posto, Pietro Salsano, invece, nella specialità Pole Banding.
Un vero e proprio trionfo, dunque, per la scuola monta western metelliana che proprio in Pietro Salsano e nei suoi allievi ha una delle punte di diamante da moltissimi anni. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Galdi per le imprese sportive dei due cavalieri cavesi. "E' uno sport il loro di grande impatto spettacolare ma è anche una specialità che ha bisogno di grandissimi sacrifici. Sono con orgoglio qui a testimoniare loro la gratitudine dell'intera città di Cava per aver portato in alto i colori metelliani fuori dalle nostre mura".
A breve, come hanno sottolineato Pietro Salsano e Gabriele Bisogno, accompagnati nella loro visita di questa mattina dalla loro manager Maria Salsano, sarà possibile per tutti i cavesi e per gli appassionati di sport equestri vederli all'opera nel loro ranch a Cesinola, dove sarà attiva una scuola di addestramento. Il Barrel Racing e il Pole Bending sono due specialità mutuate dalla migliore tradizione western che vedono il cavaliere e il proprio cavallo compiere il più velocemente possibile un percorso tra barilotti, il primo, e bandierine, il secondo.



Piano di Zona S2: vita indipendente
e inclusione nella società delle persone con disabilità
[11 11 2014 ]
Il Piano di Zona Ambito s2 comunica di aver presentato al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali la proposta di adesione alla sperimentazione del modello di intervento in materia di vita indipendente e inclusione nella società delle persone con disabilità.
L'obiettivo della candidatura è quello di sostenere la "Vita Indipendente" dei soggetti con disabilità intellettiva per i quali si intende offrire una "possibilità, di autodeterminarsi e di poter vivere come chiunque avendo la capacità di prendere decisioni riguardanti la propria vita e di svolgere attività di propria scelta".
A tal fine, è stata proposta una progettualità che consenta al disabile la scelta di un assistente familiare e l'inserimento in un Centro Diurno, nonché in un gruppo appartamento con l'assegnazione di un voucher lavoro che permetta l'inclusione di soggetti con disabilità valutati secondo criteri e requisiti essenziali.
L'Ambito S2 promuoverà la costruzione di una rete progettuale con il coinvolgimento dei soggetti pubblici e privati presenti sul territorio che già collaborano tra loro per la realizzazione di diverse progettualità sopra indicate quali l'ASL Salerno-Distretto n. 63, le associazioni rappresentative delle persone con disabilità, le Cooperative Sociali, le associazioni onlus, le istituzioni scolastiche, le agenzie di lavoro ed i sindacati per l'accompagnamento nella scelta dell'azione da svolgere.
"La realizzazione del progetto - afferma Vincenzo Lamberti, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Cava de'Tirreni, ente capofila dell'Ambito S2- vedrà al centro la persona in quanto tale, per migliorarne la qualità della vita. Per fare ciò, sia nella fase preliminare che attuativa del progetto, dovranno essere considerate imprescindibili le volontà della persona beneficiaria e della sua famiglia, così da definire i suoi bisogni e gli interventi più adeguati al caso concreto. "
Conferenza tematica di Bianca Garavelli
[11 11 2014 ]
Quarto appuntamento per gli appassionati e gli studiosi dell'Alighieri.
Oggi alle ore 18, nell'Aula Consiliare del Palazzo di Città di Cava de' Tirreni, nell'ambito del 41° ciclo di letture dantesche organizzato dalla Lectura Dantis Metelliana, Bianca Garavelli dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, parlerà sul tèma " Dante personaggio da romanzo. I volti di Dante nella narrativa contemporanea". Introdurrà il presidente onorario dell'Associazione, Fabio Dainotti. Coordinerà i lavori il Direttore, professoressa Lucia Criscuolo. Bianca Garavelli, scrittrice e dantista di chiara fama, è autrice tra l'altro di un fortunatissimo commento scolastico alla Divina Commedia, edito da Bompiani. Recentemente ha pubblicato i romanzi Le terzine perdute di Dante e L'oscurità degli angeli.
In occasione dell'incontro sarà esposto un dipinto dell'artista Salvatore Sabatino, su cui si soffermerà in sede critica il presidente della Lectura Dantis Metelliana, Paolo Gravagnuolo.


Angelo Spatuzzi: lo scultore di Cava de' Tirreni
[11 11 2014 ]
Livio Trapanese
Una secolare locuzione, in lingua latina: "Nemo propheta in patria (sua)", ci ricorda che: "nessuno è profeta nella (propria) patria". L'espressione indica le difficoltà non solo degli artisti, ma anche dei comuni mortali, che incontrano nel corso della vita non solo nell'ambiente di lavoro.
Tale estrinsecazione è più che "azzeccata" allo scultore lapideo Angelo Spatuzzi, cavese doc, visto che da oltre mezzo secolo, nel laboratorio di corso Giovanni Palatucci, 39 di Cava de' Tirreni, con pochi e semplici attrezzi, realizza opere d'arte da "mozzafiato".
Impiegando marmi come il bianco di Carrara "gioia" e "classico", il giallo di Siena, il rosa del Portogallo, il rosso rubino e tant'altri ancora, ma anche pietre laviche, basalto ecc., modellati dalle mani di Spatuzzi diventano volti di Madonna, di Gesù e non solo. Fanno parte della collezione marmorea di Angelo Spatuzzi, premiato al Concorso Internazionale "Arte e Cultura" dell'omonima Accademia, anche taluni flauti e pifferi dal suono melodioso.
A seconda del tipo di materiale di cui dispone, in base anche alle caratteristiche di superficie, quali la lucentezza ed il colore, come pure la durezza, il maestro, dopo accurata progettazione, "vitalizza" il freddo oggetto.
Angelo Spatuzzi, che abbiamo incontrato nel laboratorio, ha voluto sottolineare che: "Se da un marmo, una pietra vulcanica od altro materiale lapideo si vuole creare un opera d'arte, occorre esserne innamorati. Solo con l'amore per le cose, nascono oggetti d'arte"!
Visitare la fucina di Angelo Spatuzzi, che come detto dista a soli pochi passi dall'area mercatale cavese, si gode di un'esposizione variegata di manufatti, piccoli e grandi, che, per apprezzarne fino in fondo le peculiarità, che singolarmente li caratterizzano, non ci si stanca mai di osservare. Non crediamo di esagerare se dovessimo tributare allo scultore Spatuzzi, stante anche l'irrequietezza che lo contraddistingue, il titolo de': il Michelangelo Buonarroti di Cava de' Tirreni.





Mario Avagliano entra nel Comitato scientifico
e culturale della Fondazione Museo della Shoah
[09 11 2014 ]
Il direttore responsabile di CavaNotizie.it Mario Avagliano è stato nominato all'unanimità dal Collegio dei Fondatori il 29 settembre scorso, membro del Comitato d'onore scientifico e culturale nella Fondazione Museo della Shoah con sede a Roma.
A comunicarlo, il presidente dell'associazione in una lettera inviata al nostro direttore Mario Avagliano (storico e saggista).
Tale organismo pluridisciplinare, ha compiti di consulenza scientifica, esprime pareri ed indicazioni per lo sviluppo dell'attività della Fondazione e fornisce suggerimenti per una opportuna divulgazione delle informazioni sulle sue attività, come meglio precisato nello statuto allegato.
Al direttore di CavaNotizie.it le congratulazioni della redazione tutta.
Massimo: "Diffido dei dentisti"
[09 11 2014 ]
Massimo
Ho urgente bisogno di cure, ma la paura del dentista, ma soprattutto del dilagante fenomeno dei falsi dentisti, mi turba molto. Esiste un modo per poter affidarsi ad un professionista serio potendo verificare, magari attraverso internet, che sia abilitato all'esercizio della professione?

Risponde il dottor Nicola Marotta

Ecco il link:
http://application.fnomceo.it/Fnomceo/public/ricercaProfessionisti.public; jsessionid=40C625233A613497204A0DE862E50C46
Cordiali saluti
dr Nicola Marotta ...

Approfondisci e segui tutti i quesiti
E' in distribuzione il nuovo numero di "Farma&Benessere"
pag 1.jpg

Clicca sull'immagine per aprire e scaricare il giornalino
Arrestato trentenne per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e porto abusivo di arma da taglio
[08 11 2014 ]
Nell'ambito del servizio di controllo del territorio implementato con l'impiego di personale del Reparto Prevenzione Crimine Campania di Napoli, personale del Settore Volanti del Commissariato di P. S. Cava de' Tirreni, nel pomeriggio del 5 novembre, ha fermato e denunciato C. D., di anni 30 per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e porto abusivo di arma da taglio. Nel corso della specifica attività mirata al contrasto dei reati predatori sia nell' ambito cittadino di Cava de' Tirreni che nelle frazioni e zone collinari, i poliziotti di pattuglia hanno individuato e controllato un uomo che se ne stava fermo nei pressi di una farmacia del centro, con un atteggiamento sospetto. Sottoposto l'individuo ad accurata perquisizione personale estesa alla borsa che portava con sé, sono stati, infatti, rinvenuti arnesi atti allo scasso ed un coltello vietato per genere e dimensioni. C. D., salernitano, è risultato avere a suo carico numerosi precedenti di polizia per furto, violazione di domicilio e danneggiamento.
Allarme sicurezza a Cava de' Tirreni
[08 11 2014 ]
Comunicato di Città Unita a firma di Alfonso Senatore
Come riportato dagli organi di stampa in questi giorni, l'associazione CITTA' UNITA di Cava de' Tirreni ha lanciato un allarme sicurezza che vede coinvolto il loro territorio, dopo un'escalation di fatti criminosi e ha messo in moto una raccolta di firme, invocando un maggior controllo del territorio da parte degli organi preposti. Crediamo che questo grido dall'allarme sia giusto e doveroso per i cittadini, però purtroppo con le risorse che oggi hanno la Polizia di Stato, l'Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza, la vediamo veramente dura.
L'insicurezza che sta vivendo Cava de' Tirreni è un po' lo specchio di quello che accade alla nostra Regione ossia un numero esiguo di forze dell'ordine, poche risorse e la voglia di chi ci governa di continuare a fare cassa diminuendo costantemente i presidi delle forze dell'ordine sul territorio. La cittadina della provincia è dotata di un Commissariato di P.S. con 35 unità, la Tenenza dei Carabinieri con 15 unità, la Tenenza della Guardia di Finanza con 15 unità,-- (che nonostante le ridotte forze fanno più di quello che umanamente potrebbero fare),-- e n. 64 unità della Polizia Locale, demotivati e male impiegati dal Sindaco, dall'Assessore alla Sicurezza e dal dirigente della P.L. che non hanno nessuna capacità e competenza in materia di ordine e sicurezza pubblica tanto che la comunità cavese oggi sembra soffrire gravi mancanze in tema di prevenzione e repressione dei reati ! ! ! A questo si aggiunge anche una totale assenza di coordinamento tra le vane forze di polizia in campo che si traduce in una gestione più a fini economici che sotto il profilo della Sicurezza.
Soltanto dopo un'innumerevole serie di furti e rapine, anche di una certa cruenza, il sindaco Marco Galdi ha ritenuto necessario adoperarsi incontrando il questore Anzalone e finalmente in questi ultimi giorni si vedono in giro le volanti della Polizia di Stato, mentre gli operatori della Polizia Locale si sono rivisti un po' ovunque, persino nelle frazioni e addirittura la domenica mattina.
Ma è tutto fumo negli occhi, provvedimenti straordinari e temporanei che lasceranno il tempo che hanno trovato. Invece la questione va affrontata più approfonditamente, con provvedimenti che non siano straordinari, tamponi fallaci, ma di ordinaria amministrazione cittadina.
L'assessore alla sicurezza, --(ottimo professore scolastico, mio amico, ma pessimo uomo di sicurezza ),-- Enzo Passa, da poco, per fortuna, dimessosi, si è dimostrato incapace di venire incontro alle esigenze dei cittadini, ha vivacchiato e si è reso colpevole di incapacità organizzativa e di direttive politiche . Lo stesso dicasi per il comando della Polizia Municipale di Cava de' Tirreni, i cui Vigili sono la maggior parte utilizzata, a far nulla, in caserma; con comandante un valido ingegnere edile ;vice-comandante uno che per sua illecita scelta , non gira ma addirittura veste disarmato; l'altro vice , sempre contra legem, addirittura veste in borghese senza che i superiori , sindaco in primis e comandante, anch'egli in borghese, dicano nulla . Un guazzabuglio regno dell'anarchia più assoluta.
Ora il comando politico e operativo è passato al Sindaco. Peggio che andar di notte!!
I cittadini del centro e delle frazioni si sentono uniti nella comune paura e nel sentirsi soli ed inermi, in balia di criminali.
L' associazione CITTA' UNITA auspica che al più presto siano ripianate le dotazioni organiche delle Forze di Polizia ad ordinamento statale presenti su Cava de' Tirreni, sperando che le forze politiche presenti sul territorio e che ogni giorno hanno a che fare con cittadini, possano trovare le giuste chiavi per garantire delle maggiori risorse in termini di sicurezza. Inoltre, fin da oggi, diamo la nostra disponibilità a qualsiasi soggetto politico ed istituzionale che vorrà mettere in atto azioni civili di protesta atte a garantire la legalità, che per fortuna non sembra essere solo ed esclusivamente una nostra convinzione.
Presentazione del libro "L'antico odore delle pagine"
[07 11 2014 ]
L'antico odore delle pagine, di Mena Senatore, sarà presentato nella Mediateca Marte sabato 8 novembre, alle ore 18, con la conduzione di Franco Bruno Vitolo, le letture di Geltrude Barba, le danze di Carmela Bucciarelli e delle sue allieve della Scuola di Danza ASD Coreia, ed il saluto del Sindaco Marco Galdi e della Delegata del Marte Matilde Nardacci. Nel corso della serata saranno esposte delle cromostrutture in tema dell'artista salernitano Vincenzo Vavuso, la cui serie "Rabbia e Silenzio" è una protesta visiva di forte intensità contro l'emarginazione della Cultura. Alcune opere dell'artista, in contemporanea con la presentazione del libro al Marte, saranno esposte a Londra.
Il libro. È un futuro prossimo venturo senza voce, senz'anima, quello che presenta L'antico odore delle pagine, in cui l'autrice Mena Senatore, docente di Inglese di origine e famiglia cavese, attualmente residente a Roma, nel raccontare in chiave fantascientifica (e con efficaci illustrazioni) un'avventura giovane di fine secolo XXI, paventa l'avvento di una cultura fredda, meccanica, impostata sul pc, al riparo da rapporti fisici. La Scuola del Futuro, con libri virtuali, con un sistema che era una forma avanzata di touch-pad, per cui bastava guardare i tasti e poi spostare lo sguardo…Anche l'amore è virtuale, virtuali sono gli incontri tra gli allievi della scuola: sincronizzavano gli orologi a un server centrale, sceglievano un posto dove ambientare i loro incontri e chattavano. Ma in questo mondo tutto occhialini da 3D e server, computer e link, arriva l'intruso, Max, che porta lo scompiglio, l'amore per un'antica passione, quella per il "libro", formato da pagine da accarezzare, parole da amare, sentire, leggere, apprezzare. E così, anche grazie all'appoggio, all'amicizia, all'amore della coetanea Lucy, dopo un prolungato blackout che blocca tutti i computer, la scoperta da parte di tutti. La scoperta di un mondo di parole, antico quanto la Vita, eterno quanto l'Universo, fatto di segni, di lettere intrise di emozioni, di sensazioni, di input creativi, pieno soprattutto di "anima".
Un libro piccolo, coinvolgente, di agile lettura. Un libro importante: fa riflettere i piccoli, e mette sull'avviso gli adulti. Un libro da diffondere, un libro su cui discutere. Un libro con l'anima del futuro, contro un futuro senz'anima.
Piano di Zona S2:
con P.I.P.P.I. "Calzelunghe" no ai minori in istituto
[07 11 2014 ]
Il Piano di Zona Ambito S2 rende noto di aver presentato la candidatura al Programma di Intervento Per la Prevenzione dell'Istituzionalizzazione dei minori (P.I.P.P.I.).
Il Programma P.I.P.P.I. introduce nuove pratiche di intervento nei confronti delle famiglie per ridurre il rischio di allontanamento dei bambini dal nucleo familiare d'origine.
L'obiettivo primario è quello di aumentare la sicurezza dei bambini e migliorare la qualità del loro sviluppo. Il programma è stato denominato P.I.P.P.I. da Pippi Calzelunghe, figura metaforica delle potenzialità inesauribili dei bambini e delle loro capacità di resilienza. La figura di Pippi crea un orizzonte di senso centrato sulle possibilità di cambiamento della persona umana, sull'importanza delle reti sociali, dei legami affettivi, delle possibilità di apprendimento e recupero anche nelle situazioni di vulnerabilità.
P.I.P.P.I. è il risultato di una collaborazione tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Laboratorio di Ricerca e Intervento in Educazione Familiare dell'Università di Padova, ed una rete tra servizi sociali, privato sociale, scuole, Asl delle 10 Città italiane che negli ultimi tre anni hanno aderito alla sperimentazione.
Recentemente il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha voluto estendere il programma P.I.P.P.I a nuovi Ambiti territoriali coinvolgendo numerose regioni italiane. "Il nostro Piano di Zona - dichiara Vincenzo Lamberti, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Cava de'Tirreni, ente capofila dell'Ambito S2- che già in passato ha messo in campo molti interventi per scongiurare l'allontanamento dei bambini dalle loro famiglie e, quindi, evitare laddove possibile l'istituzionalizzazione dei minori, si candida a questo Progetto, innovativo nel suo genere, per qualificare ulteriormente l'offerta dei servizi sociali attivi sul nostro territorio".
Report delle forze dell'ordine
[07 11 2014 ]
Livio Trapanese
Arresto di un soggetto per spaccio di stupefacenti, denunce a piede libero per rapina, espulsione con foglio di via obbligatorio, truffa, furto, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, guida senza patente, perché mai ottenuta, espletamento di attività d’indagini tributarie, posti di controllo, rilascio di passaporti e porto d’armi: questo ed altro ancora reso a favore della comunità cavese, della costa d’Amalfi e non solo, dalle quattro ...

Approfondisci
Ritornano i Marescialli nei Corpi di Polizia Locale
[07 11 2014 ]


Livio Trapanese
Con delibera della Giunta Regionale Campania n. 426, del 6 ottobre 2014, pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania (B.U.R.C.) n. 70 del 13 ottobre 2014, è stata data attuazione all’art. 16 della Legge Regionale n. 12 del 13 giugno 2003, ovvero al "Regolamento recante le caratteristiche delle uniformi e dei relativi distintivi di grado dei Corpi di Polizia Locale". Tralasciando le categorie D e Dirigenziale, ci soffermiamo alla Categoria C, ovvero quella che ha reintrodotto il grado di Maresciallo. La norma sancisce che nell’ambito dei Corpi di Polizia Locale sono individuate le seguenti denominazioni e corrispondenti distintivi.
Categoria C:
- agente;
- assistente;
- assistente Capo;
- maresciallo;
- maresciallo Ordinario;
- maresciallo Capo;
- luogotenente (Responsabile Servizio di polizia municipale o incaricato di altre particolari responsabilità).
I nuovi distintivi di grado, come dispone l’art. 18 del Regolamento, devono essere attuati entro 180 giorni dalla pubblicazione nel B.U.R.C. (n. 70 del 13 ottobre 2014) a cura degli Enti locali che gestiscono Corpi di Polizia Locale, adeguando i propri regolamenti in rispondenza delle caratteristiche delle uniformi, dei distintivi di grado e di riconoscimento, dei materiali, dei mezzi e degli strumenti operativi previsti. Copia dei regolamenti degli Enti Locali è trasmessa al Presidente della Regione Campania.
Ritornano “Le Domeniche della Salute”,
il 9 novembre lo screening delle malattie dell’orecchio
[07 11 2014 ]
Domenica 9 novembre, presso il Seminario Vescovile di Cava de’ Tirreni (Sa), si svolgerà la seconda “tappa” della V edizione de “Le Domeniche della Salute”, iniziativa ideata ed organizzata dal Rotary Club di Cava de’ Tirreni, presieduto dall’avv. Maurizio Avagliano. In programma lo screening delle malattie dell’orecchio: il Dr. Remo Palladino eseguirà l’esame audiometrico a beneficio dei cittadini.
Al progetto partorito 5 anni fa dal Rotary Club di Cava de’ Tirreni, che prevede 8 appuntamenti fino ...

Approfondisci
Il sindaco incontra i dirigenti scolastici per il caro libri
[06 11 2014 ]
Comunicato comunale
Si è tenuto ieri un incontro con i dirigenti scolastici cittadini e il sindaco Marco Galdi. Due gli argomenti all'attenzione dell'assise: lo screening sulla Celiachia proposto dal dott. Basilio Malamisura, primario dell'Ospedale di Cava, accompagnato dal direttore sanitario del nosocomio dott. Vincenzo De Paola e il tema del "caro libri".
Sul primo argomento il dott. Malamisura ha illustrato tanto l'attività formativa dei docenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado quanto uno screening specifico per i bambini della I - II e III elementare che avverrà, previo consenso scritto dei genitori, onde verificare attraverso la somministrazione di un test genetico realizzato su una goccia di sangue prelevata dal dito di verificare se c'è specifica predisposizione alla Celiachia. La verifica precoce dell'insorgenza di questa malattia consente di scongiurare gravi danni all'apparato intestinale. Si è colto grande interesse e disponibilità da parte di tutte le scuole a collaborare a questa meritoria iniziativa, portata avanti anche dall'Associazione Italiana Celiachia di cui è referente scientifico il dott. Malamisura.
Rispetto al problema "caro libri", il sindaco ha rappresentato ai dirigenti scolastici tale tema a lui sottoposto dai giovani studenti in occasione dell'ultimo sciopero generale svoltosi a metà ottobre. È emerso dal confronto che spesso accade il superamento del tetto di spesa ministeriale attribuito per ogni scuola attraverso il meccanismo della previsione di testi consigliati che certamente non possono essere pretesi dagli insegnanti ma che poi costituiscono una reale causa di differenziazione fra le famiglie che possono permettersi l'acquisto di questi libri e chi non può permetterselo.
Il sindaco ha annunciato che chiederà agli uffici comunali della P.I. di operare una dettagliata lettura di tutti i programmi delle scuole di Cava per verificare in quali casi si verifichi il superamento del tetto di spesa ministeriale invitando tutti i dirigenti scolastici ad adottare in seno a tutti i consigli di istituto un codice etico di autoregolamentazione che ponga fine a questo fenomeno che grava in modo assai significativo sulle casse delle famiglie. Il sindaco provvederà anche a denunciare questo fenomeno del "caro libri" alle competenti Autorità ministeriali.
Il sindaco ha denunciato anche la pessima abitudine di adottare a scadenza di pochi anni, o addirittura anno dopo anno, nuove edizioni degli stessi testi, magari modificati in piccolissime parti. Ciò indubbiamente frena il mercato del libro usato che invece può rappresentare un modo per calmierare i costi per le famiglie. Si svolgerà un'indagine specifica a tal riguardo per verificare quanto sia diffuso il fenomeno, invitando gli operatori scolastici ad integrare con altro materiale i testi che hanno richiesto un minimo aggiornamento senza cambiare edizione di libro proprio per consentire il ricorso al mercato dell'usato.
Sicurezza stradale, le idee di uno scrittore
all'attenzione del Ministero dei Trasporti
[06 11 2014 ]
Fabio Bergamo, scrittore e studioso, nato a Torino nel 1972, è noto in Italia per il suo impegno in favore della sicurezza, ha elaborato diverse proposte, apprezzate fin da subito dal Ministero dei Trasporti, segnalate su numerosi giornali, siti internet e riviste, e disponibili nei loro dettagli, sul sito personale www.fabiobergamo.it . Ai nostri lettori, segnaliamo in sintesi, le più importanti che oltre ad aumentare la sicurezza hanno la funzione di rafforzare gli automatismi nella guida e favorire altresì, che tutte le informazioni, apprese dai ragazzi nei corsi di teoria e di guida presso le autoscuole, rimangano in loro bene impresse : ...

Approfondisci
Sicurezza: arrivano i rifornzi ma solo per una settimana
[06 11 2014 ]

Filmato a cura de La TV di Cava
L'ex Cinema Capitol sarà abbattuto
[06 11 2014 ]


Livio Trapanese
Nel corso di una delle ultime sedute di Giunta Comunale, il Sindaco Marco Galdi, su specifica richiesta, dopo ampia e dettagliata relazione verbale dell’Assessore alla Polizia Locale e Sicurezza, Professore Vincenzo (Enzo) Passa, ha assunto l’impegno di appostare nel bilancio di previsione del prossimo esercizio finanziario 2015, la somma di 200.000/300.000 euro occorrenti per abbattere l’intero plesso dell’ex cinema Capitol di via Andrea Sorrentino.
L’Amministrazione Comunale, per scongiurare l’irreparabile, impegnando e spendendo soldi di noi cittadini, quelli che paghiamo le tasse, ha provveduto, per ora, a far posizionare una recinzione metallica davanti all’ingresso dell’ex cinema Capitol, lavori che a nostro sommesso avviso avrebbe dovuto far eseguire il proprietario dell’immobile, ma non solo davanti al plesso, lato di via Andrea Sorrentino, ma tutt’intorno all’intero fabbricato.
I lavori di abbattimento, ha dichiarato l’Assessore Passa, ormai divenuti indispensabili ed improcrastinabili per lo stato d’abbandono pietoso in cui versa l’immobile e per l’inottemperanza della più volte richiesta di “messa in sicurezza”, bramata dai cittadini cavesi, ha continuato Passa, verranno eseguiti in danno, cioè, a lavori ultimati, l’Amministrazione Comunale richiederà al proprietario del fabbricato, nelle forme prescritte dalle leggi vigenti, la somma realmente spesa e fatturata al Comune dalla ditta esecutrice dei lavori di abbattimento e smaltimento dei “rifiuti edili”.
La richiesta dell’assessore Passa è scaturita da una serie di allarmanti segnalazioni giuntegli da una moltitudine di concittadini, anche nel corso della trasmissione radiofonica: “Echi di Cava de’ Tirreni”, irradiata da Radio Cava New Generation, a cui l’amministratore cittadino ha preso parte la mattinata di martedì 21 ottobre 2014.
Lo stato d’abbandono del plesso nel cuore della Città, che data dal terremoto del 23 novembre 1980, non è certamente una bella cartolina per una comunità che, sino al recente passato, si è sempre distinta per il decoro e per l’accoglienza.
Contributo alloggiativo anno 2014, 7 novembre
il termine ultimo per consegnare il modulo di domanda
[05 11 2014 ]
Comunicato comunale
L'assessore alle Politiche Sociali e Famiglia, Vincenzo Lamberti, ricorda alla cittadinanza che le domande di partecipazione per il bando "Contributo alloggiativo anno 2014" devono essere presentate presso l'ufficio URP del Comune entro e non oltre le ore 12:00 del 7 novembre 2014 oppure spedite a mezzo raccomandata AR entro il termine perentorio del 7 novembre 2014.
In bando è finalizzato ad offrire un sostegno ai cittadini che, per l'anno 2014, usufruiscono di appartamenti in locazione. Il sostegno viene garantito dal Comune di Cava de' Tirreni attraverso un finanziamento della Regione Campania. Possono partecipare al bando tutti i cittadini residenti nel Comune di Cava de' Tirreni che non siano proprietari o usufruttuari di altri appartamenti, adeguati alle esigenze del nucleo familiare, nel territorio della provincia di Salerno. E' necessario essere titolari, per l'anno 2014, di un contratto di locazione relativo ad un immobile ubicato sul territorio comunale che non sia di edilizia residenziale pubblica. Requisiti economici e contributivi:
Fascia A) - Indicatore della Situazione Economica (ISE) non superiore a euro 12.881,18 (con un'incidenza del canone maggiore o uguale al 14%) - contributo max euro 1.500,00;
Fascia B) - Indicatore della Situazione Economica (ISE) non superiore a euro 18.000,00 (con un'incidenza del canone maggiore o uguale al 24%) - contributo max euro 1.350,00.
Una percentuale pari al 75% delle risorse assegnae è destinata ai concorrenti della fascia A; la restante quota del 25% è destinata ai concorrenti della fascia B.
Antonio Coppola sarà il protagonista della puntata del programma televisivo "Verdetto Finale", in onda su Rai1
[05 11 2014 ]
Livio Trapanese
Artisti o attori non si nasce, ma si diventa ed il nostro giovanissimo concittadino, il dottore in legge Antonio Coppola, con non pochi sacrifici e privazioni, a gaudio personale, familiare e della Città di Cava de' Tirreni lo è diventato.
Venerdi 7 novembre, dalle ore 14,40, Antonio Coppola sarà il protagonista della puntata del programma televisivo "Verdetto Finale", in onda su Rai1, per interpretare Daniele (questo il nome del mio personaggio), ovvero l'accusa nella puntata i "Gioielli della Suocera". Daniele porta in tribunale l'ex consorte perché restituisca l'anello di fidanzamento del valore di 20,000 euro. Altro non possiamo svelare.
Antonio Coppola, da 3 anni è nello staff organizzativo delle stagioni teatrali del teatro "Luca Barba", sotto la Direzione Artistica di Geltrude Barba.
Collaboratore del professor Francesco Puccio, nei laboratori teatrali da lui tenuti alla facoltà di lettere classiche dell'università di Siena.
Attore di teatro antropologico, Antonio Coppola recita nelle aree archeologiche più belle d'Italia, quali i templi di Paestum e di Rimini, al Festival del "Mondo Antico" di Siracusa, a Palazzolo Acreide ad Ascea, negli scavi di Velia e non solo. È preparatore e formatore degli attori che fanno laboratori teatrali sotto la direzione artistica di Francesco Puccio nei progetti patrocinati dall'Università di Siena e del Ministero dell'Istruzione, titolato: "l'Antico fa testo".
Annovera partecipazioni a progetti teatrali con registi del calibro di Antonello de Rosa e Rodolfo Fornario. Collabora con la casa di produzioni "Hobos Factori" di Salerno ed è protagonista dell'ultimo Videoclip del gruppo musicale dei "Monrows Over My Hand", vincitore del Contest Musicale Linea d'ombra.
Potenziate le forze dell'ordine sul territorio cavese
[04 11 2014 ]
Comunicato comunale
L'impegno a potenziare la presenza di tutori dell'ordine sul territorio, preso nell'incontro tenuto la scorsa settimana al Comune dinnanzi al sindaco Galdi dal Sig. Questore di Salerno, dott. Anzalone, ha sortito i primi concreti effetti.
"Sul fronte Sicurezza posso con soddisfazione dire che da domani martedì 4 e per tutta la settimana ci saranno a presidiare il territorio cavese quattro pattuglie del Nucleo di Prevenzione Crimini della Campania- ha sottolineato il primo cittadino, prof. Marco Galdi- Il Sig. Questore ha mantenuto, così, l'impegno che aveva assunto nell'incontro avuto con il sottoscritto e alla presenza del vicequestore aggiunto del locale Commissariato, dott.ssa Morricone. Inoltre due unità sono state trasferite presso il nostro Commissariato a rimpinguare l'organico. Cosa che consentirà certamente di garantire la presenza di pattuglie notturne. Esprimo soddisfazione per questi primi segnali anche se resta molto alta l'attenzione rispetto a questi fenomeni di criminalità che si stanno registrando da qualche tempo a questa parte . Come sindaco mi impegno a proseguire quest'azione di pressione nei confronti della Questura di Salerno perché non si abbassi mai la guardia".
Affidati i lavori di restauro all'eremo di San Martino
[03 11 2014 ]
Comunicato comunale
Questa mattina si è provveduto all'affidamento e all'inizio dei lavori per la sistemazione dell'Eremo di San Martino. Sarano interessati in questa prima tranche di recupero l'accesso alla chiesa, il sagrato, verrà ricomposto il timpano frontale della chiesa, smontato e ricostruito il tetto con la sistemazione delle pluviali e risistemato il cortile antistante. Un' opera di circa 150 mila euro che il comune di Cava ha ricevuto partecipando a un bando di fondi PIRAP della Regione Campania. La ditta Franco costruzioni generali di Sarno ha vinto l'appalto. I tempi di realizzazione potrebbero, condizioni climatiche permettendo, contenersi in due tre mesi. "Come Amministrazione esprimo grande soddisfazione per l'avvio di questi lavori - ha dichiarato il sindaco Galdi- che pur non consentendo il totale restyling dell'eremo ci permetteranno di rendere fruibile la chiesa che è nostra intenzione, con un provvedimento di Giunta, attribuire in comodato alla parrocchia di Santa Maria del Rovo in modo da garantirne la più ampia fruizione da parte dei pellegrini e dei cittadini tutti".
"Sono particolarmente grato al sindaco- ha aggiunto il parroco di Santa Maria del Rovo, don Francesco Della Monica- che dal primo momento ci ha aiutati in questa grande opera di recupero. L'eremo, che risale a prima dell'anno Mille, è abbandonato da più di quarant'anni ed è, dunque, un'opera di grande valore storico, artistico e religioso.
Un pezzo della nostra storia parrocchiale viene recuperato. Speriamo ora in altri aiuti e nella riqualificazione totale dell'area".
cava5stelle: "STOP discriminazione RC-AUTO"
Raccolta firme in piazza Duomo
[03 11 2014 ]
Comunicato cava5stelle
Anche a Cava de' Tirreni è partita in maniera ufficiale la campagna informativa sul disegno di legge RCAuto proposto dal Movimento 5 Stelle a cui il cava5stelle, come movimento di cittadini cavesi, ha contribuito prendendo parte, attivamente, al progetto con la raccolta firme della petizione che chiede l'azzeramento delle discriminazioni tariffarie in tema RC auto messe in atto dalle Compagnie Assicurative.
Contestualmente all'iniziativa "Libro Bianco", che da la possibilità ai cavesi di esprimersi rispetto a idee/proposte/critiche che integreranno il programma partecipativo per le future elezioni amministrative, ogni week-end è possibile trovare materiale informativo "RC auto equa" presso il banchetto cava5stelle presente in Piazza Duomo.
Il gruppo parlamentare nella seduta n.328 del 9 ottobre 2014 (Senato della Repubblica) ha fatto proprio il Disegno di Legge A.S. n. 1597 "Disposizioni in materia di responsabilità civile auto" a prima firma PUGLIA Sergio a cui, a maggio scorso proprio a Cava durante il #CampaniaTour, sono state consegnate le firme dei cittadini cavesi e non solo.
"Rc Auto non è equa, quello attuale è un meccanismo infernale. Abbiamo elaborato una proposta che premia i virtuosi con tariffe univoche su tutto il territorio nazionale, istituisce un'assicurazione pubblica agevolata per i virtuosi e stabilisce una serie di limiti allo strapotere delle assicurazioni". Ora però, bisogna pressare il Governo perché sia approvata!" (S. Puglia, Senato M5S)
La legge è disponibile sul sito del M5S qui: sistemaoperativom5s.beppegrillo.it/
Il duro lavoro di un anno, trascorso a raccogliere i disagi dei cittadini e delle associazioni di categoria, le loro proposte e le idee, ha prodotto un disegno di legge innovativo proprio perché partecipato.
Tre i punti cardine del disegno di legge:
PREMIA FINALMENTE I VIRTUOSI
Mette ne all'ingiustizia di far pagare ai cittadini virtuosi il peso della sinistrosità e della disonestà altrui, riconoscendo ai cittadini che non fanno incidenti da 5 anni le tariffe più basse dell'intero territorio nazionale.
ISTITUISCE UN'ASSICURAZIONE PUBBLICA
Lo Stato si rifà amico dei cittadini e interviene subito con una assicurazione pubblica agevolata per tutelare i cittadini virtuosi in attesa di un adeguamento nei comportamenti e nelle tariffe del settore privato.
METTE UN LIMITE ALLO STRAPOTERE DELLE ASSICURAZIONI
Mette un limite allo strapotere delle assicurazioni e impedisce i con itti di interesse all'interno delle società preposte al loro controllo:
- pretendendo la comprovata indipendenza degli esperti;
- vietando alle assicurazioni di imporre le durate dei contratti o di forzare i cittadini all'acquisto di altri prodotti assicurativi insieme all'RCauto;
- fissando termini obbligatori di risposta per l'assicurazione;
- rendendo facoltativo e non obbligatorio il risarcimento diretto. a firma cava5ste
"Io sto con la sposa" in proiezione
domenica 9 novembre,ore 18, Mediateca Marte
[03 11 2014 ]
L'Associazione Eugenio Rossetto Onlus invita per domenica 9 alla proiezione del film "Io sto con la sposa". Il documentario, diretto da Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry, racconta la storia vera del viaggio di cinque profughi siriani palestinesi dall'Italia alla Svezia per cercare la libertà.
L'idea del film è nata per caso, ma dopo un incredibile crowdfunding, "Io sto con la sposa" è stato presentato fuori concorso nella sezione "Orizzonti" della 71ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia ricevendo commenti e critiche molto positive.
L'Associazione Rossetto ha partecipato alla raccolta di fondi finanziando la post produzione e ora chiede alla città di Cava de'Tirreni di unirsi a lei per la visione di quest'opera unica nel suo genere, che ha scaldato i cuori in tutta Italia e ha commosso anche i più scettici!!
Nel viaggio verso la Svezia, terra promessa che dal settembre 2013 concede il diritto di residenza a tutti i siriani che domandano asilo, i protagonisti si raccontano, rivelandoci chi è veramente un rifugiato e ricordandoci correttamente che nessuno sceglie di esserlo. Il dilemma, la condizione in cui una decisione si impone tra due o più alternative ugualmente indesiderabili, rappresenta in sintesi lo stato del profugo. Dittature, crolli di dittature, guerra, soprusi impongono a uomini e donne risposte immediate al problema, che molto spesso non si risolve poi nel compimento della scelta. Sono decisioni i cui effetti dolenti permangono anche dopo l'espatrio, condizionando la vita futura.
Domenica 9 novembre, alle ore 18 alla Mediateca Marte sarà, dunque, un pomeriggio di festa e infatti l'Associazione chiede a chiunque ne abbia voglia di indossare qualcosa di bianco in segno di solidarietà verso chi lotta per vivere e in memoria di tutte quelle persone che hanno perso la vita in mare.
Gli agenti della Polizia di Stato
arrestano giovane pusher
[01 11 2014 ]
Personale del Commissariato di Cava de' Tirreni, a seguito di specifica attività info-investigativa, alle ore 01.00 odierne, in questo centro cittadino, traeva in arresto P.N., rumeno, di anni 24, residente in Pompei (NA), perché resosi responsabile di DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO DI SOSTANZA STUPEFACENTE.
In occasione della notte di Halloween, il personale dipendente attuava mirati servizi finaliz-zati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti. L'attività intrapresa consentiva di sorprende-re il P. N., "pusher" dei paesi vesuviani, mentre cercava di raggiungere il cuore della "movida" ca-vese per poter spacciare lo stupefacente che occultava parte in bocca e parte addosso per eludere e-ventuali controlli di Polizia, stratagemma vano in quanto gli operanti rinvenivano e sequestravano circa 20 pallini di cocaina .-
L'arrestato, dopo le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale "Fuorni" di Salerno, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore.
Filippo Gigantino ed il 60° anniversario
[01 11 2014 ]


Livio Trapanese
Potrebbe sembrare una ricorrenza come tantissime altre, ma non è così. Ieri sera, 31 ottobre 2014, nella ricorrenza del 60° anniversario di nascita del signor Filippo Gigantino, persona retta e rispettabile, che buona parte della cittadinanza di Cava de’ Tirreni per le mansioni svolte al Palazzo di Città, in via Giovanni Cesaro di Santa Lucia, in un clima di gioviale serenità, si è tenuta una conviviale a base della quale si sono distinte la condivisione e la pura amicizia.
Nell’ampia tavernetta, Filippo Gigantino, coadiuvato dall’amabile consorte e dai diletti figli, ha accolto parenti, amici e conoscenti intorno ad una lungo tavolo dove, di volta in volta presentate, giungevano gustose, profumate e caldissime pizze, dai sapori più disparati, che il “buon Filippo” sfornava dal suo collaudato forno.
La riprova della bontà di quanto amorevolmente preparato, si rilevava dall’aspetto dei convenuti i quali non hanno mancato di felicitarsi col signor Gigantino, dimostratosi, ancora una volta, abilissimo anche “mastro pizzaiolo”.
Ad allietare la serata il mandolinista Gigino D’Anella ed il solista Mimmo Tramontano i quali hanno presentato un repertorio della vera canzone partenopea, quella degli anni in cui vigeva la melodia poetica e non lo stridore, sostenuti dal coro di tutti i partecipanti all’evento.
Non è mancata la presentazione dell’inno dei cavesi del dopoguerra, “Cavesina”: versi di Guido Bernardo e musica di Gustavo Marano.
In questo momento di congiuntura, che tiene a bada gli sprechi che si sono perpetrati per troppi lustri, l’amico di tutti Filippo Gigantino e la sua distinta famiglia ci ha dimostrato che si può vivere un evento in semplicità, ma non privo di gioia e di pura essenzialità.
A conclusione della serata, è entrata in scena, sorretta dall’emozionato festeggiato, una magnifica torta, la cui copertura di pasta di zucchero raffigurava la tipica celeste camicia che indossano i preposti alla reception del Palazzo di piazza Eugenio Abbro, con cravatta istituzionale e con l’unico e vero stemma della Città di Cava de’ Tirreni.
Rubrica: Il dentista risponde
Scrive Stefania: ".. per poco non ingoiavo la capsula!"
[31 10 2014 ]
Stefania
Salve, ho bisogno di consiglio dato che non so più a chi rivolgermi... Sono in gravidanza...un paio di mesi fa mi è stata messa una capsula e il lavoro il mio dentista non me lo ha fatto bene... Ieri mentre mangiavo mi sono trovata la capsula in bocca e per poco non l'ho ingoiata!!! L'ho tolta per la paura e perché non reggeva più... Ora il dente mi fa male e non so come fare... Tra tre giorni devo andare dal dentista... ma intanto cosa devo fare? Usare il collutorio?

Risponde il dottor Nicola Marotta
Gentile Stefania, la decementazione di una capsula è un evento possibile, soprattutto se non è stata fissata in maniera definitiva. Vada dal Suo dentista e gli esponga in problema riguardo al dolore al dente, che certamente è dovuto al fatto che si trova ormai scoperto. Tuttavia valuti la possibilità di devitalizzare il dente se il dolore non dovesse diminuire. L'anestesia locale non incide in alcun modo con la gravidanza. Auguri!
Cordialità
dr Nicola Marotta ...

Approfondisci e segui tutti i quesiti
Il sindaco incontra il Questore Anzalone e il vice Morricone
[31 10 2014 ]
Comunicato del sindaco Marco Galdi del 29 ottobre 2014
"L'incontro svoltosi questo pomeriggio con il Sig. Questore Anzalone e il vicequestore Morricone è stato molto proficuo - ha dichiarato il sindaco Marco Galdi- In qualità di primo cittadino ho rappresentato con forza l'esigenza che i cavesi hanno di sentirsi al sicuro nelle proprie abitazioni e ho chiesto una maggior presenza delle forse dell'ordine sul territorio.
Il Sig. Questore ha rappresentato che i dati in suo possesso, che mi verranno consegnati nella giornata di domani, segnano rispetto al 2013 un significativo decremento dei reati contro il patrimonio. Il che deve assicurare i cittadini che non c'è un fenomeno di un particolare incremento della criminalità.
Tuttavia si garantirà nell'immediato la presenza di una volante notturna e, appena possibile, probabilmente sin dalla prossima settimana, ci sarà lo stazionamento periodico del Nucleo prevenzione, specializzato nel controllo del territorio, per garantire una presenza anche visibile in città. Anche dal punto di vista del rafforzamento dell'organico il Questore ha assunto impegni non solo nell'immediato ma anche di fare specifiche richieste per l'assegnazione di nuove forze in carico al Commissariato di Cava. Complessivamente pur nella consapevolezza delle difficoltà oggettive in cui si trovano ad agire tutti i settori dello Stato in qualità di sindaco tengo a ringraziare il Sig. Questore per l'impegno particolare che ha dichiarato di assumere rispetto alla nostra città e sono fiducioso che nelle prossime settimane avremo segnali tangibili di questo impegno. Il Sig. Questore ha tenuto anche a lodare l'attività investigativa del locale Commissariato, e a testimoniarlo pare che sia stato già identificato uno dei tre componenti del gruppo criminale che ha rapinato il nostro concittadino Carlo Apicella, un italiano non residente nella nostra provincia, e sono in corso indagini per identificarne il resto del commando. Il Questore si è impegnato, infine, a chiedere anche ai Carabinieri un maggior coinvolgimento in modo che, qualora non fosse possibile per motivi organizzativi avere la volante in notturna, in queste rare occasioni si garantirà comunque la presenza di una pantera dei carabinieri per il presidio del territorio."

Michele Mazzeo si ricandida a sindaco
[31 10 2014 ]
Michele Mazzeo, consigliere comunale eletto nelle file di Rifondazione Comunista e, da pochi mesi, passato al nuovo raggruppamento politico di Marco Rizzo, il Partito Comunista, ha comunicato a CavaNotizie.it che si ricandiderà nuovamente a sindaco alle prossime amministrative di Cava de' Tirreni, che si terranno, probabilmente, a marzo 2015.
>
Controlli dei rifiuti della Polizia Locale,
multe a raffica
[30 10 2014 ]
Livio Trapanese


Da oggi chi non differenzia o conferisce nei giorni sbagliati viene scovato dai controlli della Polizia Locale e multato.
E' questo quanto si è prefisso il Tenente Giuseppe (Pino) Senatore, della Polizia Locale, quando, lunedì scorso, ha assunto il comando della Sezione Ambiente.
Mercoledì, 29 ottobre, alle 08,50, due operai della Metellia Servizi S.r.l., due Ispettori Ambientali e due agenti della Sezione Ambiente della Polizia Locale, coordinati dal Tenente Giuseppe (Pino) Senatore, nei pressi della Chiesa di San Vito antica, di corso Giuseppe Mazzini, dopo aver ispezionato numerosi sacchi di spazzatura, hanno constatato che gli stessi contenevano rifiuti d'ogni specie, ovviamente non debitamente differenziati, in giorno non consentito ed abbandonati sulla sede stradale di una delle principali arterie cittadine, che da nord immettono nel "cuore" della "Città dei portici".
Dall'ispezione è emerso che a far tutto ciò è stata un'impresa di pulizia, la quale, dopo aver svolto il proprio lavoro presso diversi studi professionali e condomini del posto, aveva abbandonato quanto raccolto in un mega bustone nero.
Dalle informazioni immediatamente assunte presso l'amministratore del Condominio, sono stati acquisiti tutti gli elementi atti a risalire al rappresentate legale dell'impresa di pulizia, al quale verrà notificato un verbale di 250,00 euro.
Presso lo stesso luogo è stato, altresì, individuato il conferimento anche da parte di un ristorantino della zona ed un privato cittadino, ai quali verrà notificata, al primo, una sanzione di 250,00 euro ed al secondo una di 150,00, trattandosi, per questo, di rifiuti indifferenziati domestici.
Alle ore 09,20 della stessa mattinata, in piazza Enrico De Marinis (piazza ferrovia) è stata eseguita analoga operazione di servizio, sempre col medesimo personale (7 persone) i quali hanno ispezionato 9 sacchi bustoni di plastica nera di rifiuti indifferenziati, abbandonati da un pubblico esercizio della zona.
Al titolare, com'è ovvio, è stata subito contestata la relativa violazione, comminandogli 250,00 euro di sanzione amministrativa.
Quotidianamente, ha dichiarato il Tenente Senatore, con la cooperazione degli operatori della Metellia Servizi S.r.l. e degli Ispettori Ambientali, la "mia" Sezione esegue ispezioni ai sacchetti di spazzatura che troviamo abbandonati in tutte le strade cittadine e da tale oggettiva attività stiamo risalendo a quanti non osservano i giorni di conferimento dei rifiuti e la loro differenziazione.
Nel corso delle ispezioni, il dr. Gianni Guida, ci ha spontaneamente dichiarato: "Plaudiamo all'attività della Polizia Locale, è questo il metodo per individuare e sanzionare quanti non hanno a cuore il decoro della nostra amata Città".

CUC, al via la Rassegna-Concorso "Sipario d'inverno"
[30 10 2014 ]
Il Club Universitario Cavese, in collaborazione con il gruppo teatrale CUC Teatro - P.P. & friends, presenta, a partire dal 31 ottobre e per altri cinque venerdì di seguito, con inizio sempre alle ore 20,30, la 1a Rassegna teatrale "Sipario d' inverno". Questo il programma:
31 Ottobre - Amici di Pregiato in "L'amico 'e papà" di Eduardo Scarpetta
7 novembre - Teatro Allegro in "Mettimece d'accordo e ce vattimme", di G. Di Maio.
14 novembre - Oratorio SS. Annunziata in "Miseria e nobiltà", di Eduardo Scarpetta.
21 novembre - Il Prisma in "Tre pecore viziose" di Eduardo Scarpetta.
28 novembre - Le facce toste in "Felice maestro di calligrafia", di Eduardo Scarpetta.
5 dicembre - P.P. & friends in "Un diavolo per capello", di Luigi Sinacori Regia di Luigi Sinacori, Pietro Paolo e Carla Russo (fuori concorso). Al termine dello spettacolo, saranno consegnati i premi: Miglior Spettacolo, Miglior Attore, Miglior Attrice, Premio Speciale Della Critica
Libri: "L'allegro naufragio",il libro di Gennaro Malgieri
sarà presentato domani a Palazzo di Città
[30 10 2014 ]


Il gruppo consiliare Città Democratica, di Cava de' Tirreni, ha organizzato per venerdì 31 ottobre p.v., con il gentile patrocinio morale del Comune, la presentazione dell'ultimo libro dell'on.le Gennaro Malgieri "L'allegro naufragio",
Dopo il saluto di benvenuto del portavoce dell'associazione, introdurrà Francesco Puccio - ricercatore presso l'Università degli Studi di Siena
Seguiranno gli interventi di Aldo Di Vito - avvocato, già sindaco di Nocera Inferiore Bruno Gravagnuolo - giornalista de l'Unità.
Modererà il dibattito: Paolo Russo - redattore capo de IL MATTINO ed. di Salerno
Concluderà l'autore.
La presentazione del libro, che raccoglie gli articoli di Malgieri, che hanno accompagnato il percorso della Destra politica italiana dalla fondazione del P.D.L ad oggi e che si conclude con un'intervista allo stesso autore, sarà anche l'occasione per approfondire il tema della scomposizione del bipolarismo e della perdita del senso di appartenenza che caratterizza oggi l'adesione ai vari partiti. Ci si chiederà, infine, dove e come è possibile ritrovare l'identità perduta o, meglio, il senso di appartenenza ad una comunità di intenti e di valori.
Polstrada di Cassino ritrova betoniera
rubata a imprenditore cavese
[30 10 2014 ]
Livio Trapanese


All'alba di ieri, mercoledì 29 ottobre 2014, dopo sette giorni di patemi d'animo ed ansietà, dubbi ed incertezze, l'imprenditore cavese del settore del calcestruzzo, Luigi Del Buono, è stato svegliato dagli agenti della Polizia Stradale di Cassino, i quali gli hanno comunicato d'aver rinvenuto, dopo un rocambolesco inseguimento, iniziato sull'autostrada del sole, nei pressi dell'uscita di Cassino, e terminato nei campi limitrofi l'A1, la betoniera di sua proprietà.
Dal primo controllo della targa identificativa del grosso automezzo, inseguimento durante, gli agenti della Polstrada hanno subito rilevato, attraverso il sistema SAR (Servizio Auto Rubate), che la cisterna era stata trafugata oltre una settimana fa, in un autoparco della Italcementi Group di Baronissi e che la denuncia di furto era stato sporta presso la Stazione Carabinieri di Fratte-Salerno.
Il conducente, risultato essere di Mercato San Severino, che non è stato in grado di fornire alcuna valida giustificazione circa il suo delinquenziale comportamento è stato tratto in arresto e dovrà rispondere di concorso in furto e ricettazione.
Nella cabina di guida i poliziotti hanno rinvenuti anche un coltello a serramanico, vari indumenti di taglia nettamente diversa del conducente ed altri elementi che consentiranno d'individuare l'intera organizzazione malavitosa.
Luigi Del Buono si è subito recato presso il Distaccamento della Polstrada di Cassino e dopo le formalità di rito è potuto tornare in possesso della sua betoniera, potendo riprendere la quotidiana attività, dopo le necessarie riparazioni alla cabina di guida e non solo, per i guasti cagionati dai malfattori all'atto del trafugamento del grosso automezzo.
Esprimo tutta la mia gratitudine alla Polizia Stradale di Cassino la quale, nell'eseguito il controllo, ha immediatamente compreso che l'autobetoniera che stavano ispezionando era oggetto di furto e solo il loro acume, abbinato all'elevata professionalità, mi ha consentito di ritornare nel pieno possesso della mia betoniera, unica fonte di sostentamento della costituita famiglia.

Interventi comunali a sostegno dell'Autismo:
corso per i docenti delle scuole del territorio
[30 10 2014 ]
L'assessore alle Politiche Sociali e Famiglia, Vincenzo Lamberti, rende noto che, con deliberazione della Giunta comunale n. 280 del 17/10/2014, l'Amministrazione comunale ha patrocinato il corso "Nuove prospettive nell'ambito scolastico: strategia mirata per la valorizzazione delle potenzialità didattiche attraverso il metodo ABA (Applied Behavior Analysis)", organizzato dall'Associazione Children's Smile di Cava de' Tirreni, rivolto al personale docente delle scuole del territorio. L'iniziativa, infatti, prevede il coinvolgimento di tutte le scuole dell'infanzia, primarie e medie inferiori, e in particolare dei docenti che si occupano di bambini e ragazzi autistici. "Con questo progetto pilota - ha dichiarato l'assessore Lamberti - si vuole promuovere un metodo educativo altamente individualizzato per i bambini autistici, attraverso lo sviluppo di programmi di inserimento scolastico, che cerca di interpretare il comportamento del soggetto autistico, migliorare tale comportamento e stimolare l'acquisizione di competenze utili. Ringrazio l'associazione Children's Smile per averlo proposto, l'Osservatorio cittadino sulle diverse abilità per averlo condiviso insieme con l'Amministrazione comunale e le Istituzioni scolastiche cittadine per la sensibilità dimostrata e per la collaborazione".
Al Comune presentazione dei progetti degli operatori
dell'Educazione alla Salute dell'ASL Salerno
[30 10 2014 ]
Oggi pomeriggio, giovedì 30 ottobre, alle ore 16,30, nella Sala di Rappresentanza di Palazzo di Città di Cava si terrà la presentazione dei progetti degli operatori dell'Educazione alla Salute dell'ASL Salerno- distretto 63,
Saranno presenti i referenti scolastici delle scuole di Cava e della Costa d'Amalfi.
Garanzia Giovani: al via le richieste di tirocinio
per le imprese e per gli enti del territorio
[30 10 2014 ]
Nell'ambito delle iniziative dello sportello Orientagiovani, l'Associazione civica Città Democratica comunica che la Regione Campania con Decreto Dirigenziale n°566/2014, consente l'avvio di tirocini extracurriculari in aziende private, enti pubblici e studi professionali a favore dei giovani che abbiano aderito al programma Garanzia Giovani.
Le imprese e gli enti interessati ad attivare i tirocini possono presentare istanza attraverso la piattaforma regionale. Sono previste agevolazioni assicurative per le imprese ospitanti che tra l'altro non dovranno corrispondere l'indennità obbligatoria ai tirocinanti in quanto essa sarà a carico del programma Garanzia Giovani. La suddetta indennità sarà modulata in relazione alla fascia di svantaggio del giovane.
Per ulteriori informazioni e assistenza per la presentazione dell'istanza è possibile rivolgersi presso la sede dell'associazione ogni martedì dalle ore 16.30 alle ore 19.30
Referendum per l'abolizione del Comprensorio di bonifica del Sarno, si incontrano sindaci e amministratori locali
[29 10 2014 ]
Comunicato comunale
Questa mattina il sindaco di Cava de' Tirreni, Marco Galdi, insieme ai sindaci e agli amministratori dei comuni ricadenti nel Comprensorio di bonifica del Sarno si sono riuniti a Castellammare di Stabia su invito del primo cittadino stabiese per predisporre azioni congiunte per arrivare all'indizione di un referendum abrogativo popolare che cancelli il comprensorio di bonifica del Sarno e conseguentemente il relativo Consorzio. A dare il via libera il pronunciamento favorevole del Tar Campania che ha dichiarato l'ammissibilità del referendum popolare respingendo il ricorso fatto dal Consorzio di Bonifica del Sarno alla precedente decisione del 25 settembre 2007 della Regione Campania che aveva dichiarato ammissibili le richieste di referendum sull'argomento.
Nella riunione di oggi è stata condivisa la necessità di compulsare i competenti uffici della Regione Campania per accelerare la macchina burocratica affinché sia espletato il referendum in tempi rapidi ed è stato ufficialmente chiesto al presidente Caldoro di attivare ogni procedura del caso.
Report delle forze dell'ordine
[29 10 2014 ]
Livio Trapanese
Arresto di un soggetto già ai domiciliari, denunce a piede libero per ricettazione, abusi edilizi, furto, appropriazione indebita, inosservanza agli obblighi prescritti dall'A.G., molestie telefoniche, detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti e relativo sequestro di hashish, resistenza a pubblico ufficiale, controlli ai soggetti detenuti agli arresti domiciliari od obbligati ad osservare altre misure di prevenzione disposte dall'A. G., contrasto all'evasione ed elusione fiscale, posti di controllo, rilascio di passaporti e porto d'armi: questo ed altro ancora reso a favore della comunità cavese, della costa d'Amalfi e non solo, dalle quattro Forze di Polizia cavesi dal 21 al 28 ottobre 2014.
I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, diretti dal Vice Questore Aggiunto dr.ssa Marzia Morricone, hanno eseguito 36 posti di controllo, verificando il regolare transito di 93 automotomezzi, con a bordo 189 persone, di cui 41 con precedenti penali. I diuturni controlli ai soggetti agli arresti domiciliari sono stati 38, mentre gli interventi a richiesta della collettività per patiti furti, liti familiari e di vicinato, danneggiamenti e rilevazione di incidenti stradali (dalle 22,00 alle 7,30 del giorno seguente) sono stati ben35. Il numero delle sanzioni amministrative per mancato allaccio delle cinture di sicurezza e circolazione di veicolo privo di assicurazione obbligatoria, col sequestro di 2, sono state 3. I passaporti rilasciati (anche per le comunità residenti lungo la "divina costiera", fino a Positano) sono stati 32 e 9 i porto d'armi.
Lo stesso personale ha sequestrato 15,29 grammi di hashish, denunciando all'A.G. il soggetto per detenzione ai fini di spaccio e resistenza a Pubblico Ufficiale, ma ha anche deferito alla medesima A.G. 2 soggetti per inosservanza agli obblighi della detenzione domiciliare ed 1 per molestie telefoniche.
L'aliquota Nucleo Mobile della Compagnia Guardia di Finanza, agli ordini del Tenente Tolmino Florio, in seguito a disposizioni impartite dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, hannosequestrato circa cento sacchi di mangime per animali, presso una nota azienda cavese, con sede anche a Pompei, per restituirli alla ditta venditrice di Benevento. Il concittadino è stato deferito all'A.G. per il reato di "appropriazione indebita", previsto dall'art. 646 del Codice Penale. Elevati anche 3 verbali per l'omesso rilascio di ricevute/scontrini fiscali, ma la G. di F. cavese, a salvaguardia del "patrio tesoro", prosegue nell'accertamento info-investigativo, volto a frenare il dispendio di denaro pubblico.
I militari della Tenenza dell'Arma dei Carabinieri, agli ordini del Tenente Vincenzo Tatarella, hanno eseguito 55 posti di controllo, verificando il regolare transito di 189 automotomezzi, con a bordo 281persone, di cui 61 con precedenti penali. I controlli ai soggetti agli arresti domiciliari sono stati 61, mentre gli interventi a richiesta della collettività per patiti furti, liti familiari e di vicinato, danneggiamenti e rilevazione di incidenti stradali (dalle 22,00 alle 7,30 del giorno seguente) sono stati ben 45. Il numero delle sanzioni amministrative per mancanza temporanea dei documenti di circolazione, uso del telefonino durante la guida e mancato allaccio delle cinture di sicurezza, sono state 7. I medesimi militari hanno deferito 7 soggetti all'A.G. nocerina per i reati di ricettazione, abusi edilizi, furto, truffa, lesioni, violenza privata e minacce, ma hanno anche eseguito un ordine di carcerazione presso l'istituto di Fuorni-Salerno.
Il Corpo di Polizia Locale di via Ido Longo, agli ordini del Dirigente-Comandante Ing. Antonello Attanasio, coadiuvato dal Vice Comandante, Ten. Col. Dr. Giuseppe Ferrara, e dal Tenente Michele Lamberti, in attuazione degli indirizzi politici dell'Assessore alla Polizia Locale, Sicurezza e Viabilità, Prof. Vincenzo Passa, ha rilevato 148 violazioni al Codice della Strada, di cui 3 per il mancato uso del casco protettivo, col conseguente sequestro dei motocicli, 4 per l'uso del telefono cellulare durante la guida, i restanti si riferiscono alla sosta selvaggia rilevata su tutto il territorio cittadino, negli stalli riservati ai 30 o 60 minuti di sosta gratuita, come in via Caliri, via Vittorio Veneto, viale Degli Aceri, viale Guglielmo Marconi, corso Giuseppe Mazzini, via Pietro De Ciccio, via Clemente Tafuri e traverse limitrofe. I Caschi Bianchi della medesima Sezione hanno anche eseguito 2 posti di controllo, monitorando la regolare circolazione di 10 veicoli e ciclo/moto, ma anche il "sequestro amministrativo" di 3 veicoli perché privi di copertura assicurativa (sanzione amministrativa di €. 700,00 cadauno), eseguendo anche 8 controlli per l'occupazione del suolo pubblico (sedie e tavolini) e 16accertamenti per trasferimento esercizi commerciali.
La Sezione Ambiente, agli ordini del Tenente Pino Sentore, ha elevato 3 verbali nei confronti di altrettanti imprenditori, per una sanzione amministrativa di €. 413 euro cadauno, per affissione abusivain corso Umberto I, lungo il "borgo porticato", ma ha anche elevato 2 verbali, uno nei confronti del titolare di un esercizio commerciale ed uno ad un privato cittadino, per complessivi 400 euro di sanzione, perché conferimento rifiuti indifferenziati ed in giorno non consentito. La medesima Sezione ha in corso accertamenti nei confronti di soggetti di Castellammare di Stabia, organizzatori di viaggi turistici e non solo, in totale assenza di autorizzazioni amministrative e camerali ed evasione fiscale.
La Sezione Protezione Civile ha eseguito interventi nelle località di Croce, Santa Maria a Toro, Santissima Annunziata e San Giuseppe al Pennino.
Gli Ispettori Ambientali hanno eseguito controlli ai Pianesi, Cesinola, Citola, Avvocatella, Sant'Anna e nei 4 parchi cittadini.
Alcuna notizia, come per il passato, ci è giunta dalla Sezione U.O.C. - Servizio Polizia Edilizia e Giudiziaria, del Tenente dr.ssa Annamaria Adinolfi, Istruttore di Vigilanza - Funzionario Responsabile Incaricato in P.O. e dalla Sezione U. O. C. - Servizio Contenzioso, Contravvenzioni e Controllo dellaZ.T.L. (Zona a Traffico Limitato) del Tenente dr. Claudio Avv. Zito, sebbene, seppur informalmente, apprendiamo che pongono in essere costanti attività di Polizia Giudiziaria ed Amministrativa.
Asilo nido comunale, ampliamento della fascia oraria
dalle 17:00 alle 18:30
[28 10 2014 ]
Comunicato comunale
A partire dal 3 novembre 2014, l'Asilo Nido Comunale, per venire incontro alle esigenze dei genitori, e senza alcun aggravio di spesa per il Bilancio dell'Ente, amplierà la fascia di fruizione all'utenza fino alle ore 18:30 (e non più fino alle 17:00), posticipando così di un'ora e mezzo l'uscita.
"Un'ulteriore concreta attenzione per migliorare i Servizi all'infanzia - ha dichiarato l'assessore alle Politiche Sociali, Vincenzo Lamberti - e per venire incontro sia alle esigenze dei genitori impegnati in attività lavorativa che alle difficoltà delle famiglie disagiate. Il Nido Comunale è una struttura molto ben organizzata, una eccellenza nel campo dei servizi per l'infanzia non solo a livello locale, grazie all'ottima direzione della struttura e alla elevata professionalità di tutte le educatrici e del personale che vi lavora ".
DITELO A NOI del 23 ottobre 2014
[28 10 2014 ]
In questa puntata Livio Trapanese da voce ai cittadini della frazione Croce, e alle segnalazioni di disagi e problematiche in giro per la città.

Filmato a cura de La TV di Cava
RACCONTI - LA GRANDE ALLUVIONE DEL 1954
[28 10 2014 ]
A sessant'anni dalla grande alluvione che sconvolse il salernitano, le immagini e le testimonianze dei testimoni raccolte in una mostra alla biblioteca comunale di Cava de' Tirreni.

Filmato a cura de La TV di Cava
Al collasso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni
[28 10 2014 ]


Livio Trapanese
Ieri mattina, lunedì 27 ottobre 2014, davanti al Commissariato di Pubblica Sicurezza di corso Giovanni Palatucci, retto dal Vice Questore Aggiunto, Marzia Morricone, si è svolta una manifestazione di protesta e volantinaggio.
Un camper del Silp Cgil (Sindacato Italiano Lavoratori Polizia), appositamente giunto da Caserta, col segretario Provinciale, Alberto Galano, il segretario Regionale, Vincenzo Battipaglia ed il segretario Nazionale, Tommaso Delli Paoli, affiancati da Ispettori ed Assistenti del Commissariato cavese, fra cui Massimo Seguino ed Maria Senatore, con un sostenuto volantinaggio, hanno lanciato un monito che è quello che se per il 20 novembre non arrivano i tanto atteso “rinforzi” al Commissariato della “Città dei portici”, il 22 novembre, davanti alla Prefettura di Salerno, vi sarà un’affollata democratica e pacifica protesta.
L’organico attuale in forza al Commissariato metelliano è di solo 33 unità, di cui 3 addetti alla scientifica, 2 parzialmente riformati ed un tecnico.
I vertici del sindacato Silp Cigl, Delli Paoli, Battipaglia, Galano, hanno congiuntamente affermato: “Siamo di nuovo in campo per denunciare la grave carenza di organico determinatasi presso il Commissariato della Polizia di Stato di Cava de’ Tirreni, che non pochi sforzi e sacrifici personali riesce a garantire il servizio di volante.
La grave situazione organica è stata determinata da scelte gestionali dell’ex Questore di Salerno, il quale ha trattenuto, presso la Questura capoluogo, il grosso dei poliziotti, mostrando disinteresse per il resto della provincia”.
Secondo il Silp Cigl, si è passati da una situazione accettabile del 2011, dove il Commissariato di Cava de’ Tirreni riusciva a mettere in campo una volante h 24, una volantina mattina e pomeriggio, i poliziotti di quartiere ed una pattuglia in abito civile, ad un’ingiustificata e drammatica carenza che nel 2014 comporta l’annullamento continuo della sola volante rimasta.
“Attualmente, sostengono i sindacalisti, si registra una carenza di organico del 30%, non volendo considerare l’incremento del 15% che doveva essere garantito a seguito della convenzione col Comune, per l’assegnazione in “comodato gratuito” dell’attuale sede.
Con la distribuzione delle locandine, gli agenti hanno reso edotto la cittadinanza cavese le difficoltà operative delle forze di polizia. “Non ci fermeremo”, scrivono sulle locandine, “se non ci sarà inviato un numero congruo di agenti, sin da adesso, indiciamo per sabato 22 novembre, una manifestazione davanti alla Prefettura-Questura di Salerno, alla quale invitiamo tutta la società civile di Cava de’Tirreni” a partecipare.
Mercoledì 29 ottobre, alle ore 18, presso il Palazzo di Città, il sindaco Marco Galdi incontrerà il Questore di Salerno, Alfredo Anzalone, e il dirigente del locale Commissariato di Polizia, il Vice Questore Aggiunto Marzia Morricone, per fare il punto sulla difficile situazione che la Città di Cava de’ Tirreni sta attraversando, a causa dei recenti e sempre più frequenti episodi di furti in abitazioni e rapine a danni di esercizi commerciali e persone indifese.
Filmato a cura de La TV di Cava
Raffaele Fiorillo commenta le primarie del PD
[28 10 2014 ]
Riceviamo e volentieri pubblichiamo da Raffaele Fiorillo
"Ringrazio, innanzitutto, i/le 758 cittadini/e che, liberamente, hanno sostenuto la mia candidatura e condiviso il progetto di città proposto.
Le primarie del 26 ottobre hanno decretato Vincenzo Servalli come candidato a sindaco per il PD, alle elezioni comunali del 2015.
Tale risultato presenta molte ombre che hanno offuscato quello che, per il Centro Sinistra, doveva essere un momento di alta democrazia interna, svolto al fine di indicare, tramite i voti del proprio elettorato, chi fosse il candidato per le prossime elezioni amministrative.
Servalli, probabilmente, considerato l’appoggio dell’apparato, avrebbe vinto comunque ma quello che è accaduto genera sospetti e disorienta il nostro elettorato.
Abbiamo assistito, alla luce del sole e senza alcun ritegno, all'anomala partecipazione massiva e organizzata di un elettorato di Centro Destra, supportato dalla presenza fisica di esponenti noti della destra cavese, che veniva a votare per determinare il candidato del Centro Sinistra.
Tra l’altro, il sostegno pubblico dichiarato ai giornali dal Nuovo Centro Desta, risalente a pochi giorni prima della competizione, è stato un esempio maldestro di ingerenza nelle vicende di un altro partito.
Non si è trattato, purtroppo, di singoli episodi e di scelte personali di cittadini che, delusi dal Centro Destra, ripongono speranza in candidati e programmi di un altro schieramento, ma di una organizzazione vera e propria supportata da invio di sms, telefonate e pressioni varie.
Alla luce di quanto detto, pur non impugnando, per senso di responsabilità, il risultato delle primarie, chiedo a Servalli di fare chiarezza su tali alleanze, in particolar modo su quella con il NCD, dato che un accordo così importante doveva essere discusso in sede di partito con coloro che ne fanno parte e sicuramente dichiarato prima delle primarie.
Ciò non è accaduto, poiché mai il PD è stato chiamato a pronunciarsi su questi accordi né lo sono stati i nostri elettori.
In merito alle dichiarazioni del segretario Aliotti , gli voglio ricordare che coloro che sono andati a votare alle primarie, con la loro firma hanno dichiarato di essere elettori del centro sinistra e di sostenerlo nella competizione amministrativa e che tale dichiarazione era contenuta nel documento affisso e reso noto in ogni seggio. Ciò comporta in automatico dichiarazione di falso per chi milita tuttora in diversi schieramenti politici.
In merito a quanto finora detto, esigo che gli elenchi dei votanti e i file di registrazione ai seggi siano resi pubblici ed allegati ai verbali, in quanto la loro assenza impedisce il controllo sui voti e cala ancora più ombra su quanto accaduto domenica.
Infine, sempre perché il voto di tutti gli elettori di centro sinistra sia consapevole, chiedo a Vincenzo Servalli di esplicitare il programma di governo, di rendere nota la sua programmazione di breve, medio e lungo periodo, in quanto, finora, ciò che è stato reso noto sono solamente slogan, twitter generici, messaggi di tipo propagandistico e pubblicitario, che poco possono descrivere quello che un amministratore, il giorno dopo essere stato eletto, si trova a dover decidere ed affrontare.
Evitiamo che si ripeta la mancanza di programmazione che ha rovinosamente contraddistinto questi anni di amministrazione Galdi.
Appare a questo punto ineludibile che il Pd e i suoi consiglieri presentino una mozione di sfiducia al sindaco Galdi, cosa che andava fatta già da tempo e che il sottoscritto ha più volte chiesto, inascoltato.
I giochi di palazzo volti a mantenere in caldo le poltrone devono cessare, anche questo è un dovere verso l’elettorato di centrosinistra e la città tutta.
Raffaele Fiorillo"
Vincenzo Servalli vince le primarie del PD a Cava
[27 10 2014 ]
Dalla Pagina di Facebook di CavaNotizie il nostro direttore Mario Avagliano sulla vittoria di Vincenzo Servalli alle primarie del PD di Cava:
"Complimenti a Vincenzo Servalli!! Vittoria nettissima.
Ora però, come si è impegnato a fare (vedi l'intervista a Cavanotizie), apra le porte alla società civile e ai movimenti, proponga e promuovi una nuova alleanza di progresso, sulla base di un programma di rilancio della città, e cacci dal "tempio" della politica i soliti noti riciclati e i boss del voto.
Le coalizioni piglia-voti possono servire a vincere ma non a governare...
Un discorso che vale per tutti: destra, sinistra e centro"
I RISULTATI
Enzo Servalli ha ottenuto circa il 37% dei voti con 1.299 preferenze.
Secondo Enrico Bastolla con 823 voti e il 23,42%.
L’ex sindaco Raffaele Fiorillo terzo classificato con 758 voti pari al 21,57%.
Infine, Antonio Palumbo, 634 voti pari al 18,04%.
A votare sono stati in 3.547
Sicurezza in Città, Galdi incontra
il Questore Anzalone e il dirigente Morricone
[27 10 2014 ]
Comunicato comunale
Mercoledì 29 ottobre 2014, alle ore 18:00, presso il Palazzo di Città, il sindaco Marco Galdi incontrerà il Questore di Salerno, Dott. Alfredo Anzalone, e il dirigente del locale Commissariato di Polizia, il vice questore aggiunto Dott.ssa Marzia Morricone, per fare il punto sulla difficile situazione che la Città sta attraversando a causa dei recenti e sempre più frequenti episodi di furti ad abitazioni e rapine a danni di esercizi commerciali, che destano sgomento e paura tra la cittadinanza, e per affrontare i temi della sicurezza in Città.
Criminalità sul territorio,
Galdi chiede di essere ascoltato dal Prefetto
[27 10 2014 ]
Comunicato comunale del 23 ottobre
Il sindaco Marco Galdi dichiara:
"I recenti fenomeni di criminalità registratisi sul nostro territorio, in particolare quello che ha riguardato l'amico Carlo Apicella e la sua tabaccheria in via Vittorio Veneto -al quale va, come a tutti gli altri, la mia personale solidarietà - ma anche i fatti della Starza o di San Giuseppe al Pennino, denotano un salto di qualità della malavita sul territorio di Cava de' Tirreni perché, fino ad oggi, rapine praticamente a viso scoperto e in pieno giorno non si erano mai registrate.
Ho incontrato su questo tema, nella giornata odierna, il presidente di Confesercenti Cava, Aldo Trezza, con il quale abbiamo a lungo parlato della possibilità che ha l'Ente per essere vicino soprattutto agli esercizi commerciali, che sono naturalmente più esposti.
In particolare, si è già dato mandato al responsabile della videosorveglianza cittadina di fare un'attenta verifica attraverso le telecamere che ha in uso il Comune per valutare se emergono elementi da mettere a disposizione degli inquirenti per perseguire questi criminali.
C'è stato anche un incontro nel pomeriggio con i responsabili della società Citelum che, per contratto con il Comune, si occupano anche di videosorveglianza, per implementare al più breve le telecamere fisse, che possono consentire in vari punti della Città anche la lettura delle targhe degli autoveicoli. Personalmente, esprimo grande preoccupazione per quanto sta accadendo e nei prossimi giorni chiederò ancora una volta di essere ascoltato in Prefettura per chiedere interventi straordinari sul nostro territorio".
Convegno al Marte con l'europarlamentare Elena Gentile
[27 10 2014 ]
Martedì prossimo 28 ottobre, alle ore 19.00, presso la Mediateca Marte si terrà il convegno "Europa: non solo di rigore, ma anche di opportunità. I Fondi Europei 2014-2020?. Ad introdurre i lavori sarà il dott. Francesco Prisco.
L'incontro, promosso dall'associazione Salerno Possibile, vedrà la partecipazione dell'onorevole Elena Gentile, Europarlamentare, membro della Commissione per l'Occupazione e gli Affari Sociali, appartenente al Gruppo dell'Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici. Elena Gentile è laureata in Medicina e svolge l'attività di pediatra presso l'ospedale di Cerignola, sua città natale.
Si è avvicinata alla politica all'età di circa trent'anni, nel 1984: da allora è stata militante attiva prima del Partito Comunista Italiano, poi, seguendo le sue svolte, nei Democratici di Sinistra e nel Partito Democratico. A livello istituzionale, fu eletta Consigliere comunale a Cerignola già nel 1985, diventando progressivamente Assessore alla sanità, ambiente e servizi sociali fino al 1990, assessore al bilancio e programmazione dal 1990 al 1991 e Sindaco dal 1991 al 1992. Rimanendo sempre attiva nel Partito e nel Consiglio Comunale, nella Consiliatura 2005-2010 è stata eletta Consigliere della Regione Puglia, assurgendo alla fine anche ad un ruolo importante e delicato come quello di Assessore regionale alla Solidarietà, Politiche sociali e flussi migratori. Dal 2010 al 2014 ha cambiato assessorato, occupandosi di temi nevralgici come Lavoro, Welfare, Politiche di benessere sociale e pari opportunità.
Nelle recenti elezioni europee del 2014, candidata nella circoscrizione sud, è stata eletta al Parlamento Europeo, con quasi centocinquantamila voti di preferenza, dove, in continuità con l'attività già svolta in Regione, è, come abbiamo detto, membro della Commissione per l'Occupazione e gli Affari Sociali.
Nuova vittoria per i ragazzi del tennistavolo Cava
[27 10 2014 ]


Anche la seconda di campionato del girone n di c1 nazionale di tennistavolo, conferma quanto di buono visto nella prima partita.
I ragazzi del tennistavolo Cava si confermano con una nuova e netta vittoria, questa volta in trasferta, ai danni della compagine napoletana dell' ac sd Sant'Espedito Napoli per 5 a 0, di essere pronti e preparati a disputare un campionato di vertice. I ragazzi capitanati da Enzo Rispoli si sono affermati con un netto 5 a 0 con una sequenza di incontri mozzafiato:
Alessandrino - Pappaianni 2 - 3
Pascale - Della Brenda Pietro 0 - 3
Carrieri - Chen si' 0 - 3
Pascale - Pappaianni 0 - 3
Alessandrino - Chen si' 0 - 3
Archiviata anche la seconda di campionato, una pausa già prevista in calendario per la partecipazione a campionati nazionali e regionali, si tornerà a giocare il 15 novembre a Pozzuoli. Ora uno sguardo al campionato di d1 regionale dove l'asd csi tt Cava è presente con due formazione entrambe molto bene attrezzate e competitive.
Il derbi della prima giornata e' stato vinto dal tt Cava a per 5 - 0 , mentre la seconda di campionato vedeva due incontri il tt cava a contro l' asd Martiri di Ariano Irpino vinto per 5 - 0 ed il secondo incontro il tt cava b contro la compagine di Pontecagnano, anche questo incontro vinto dai nostri atleti per 5 - 2.
Pianesi, istituito Centro Aggregazione Anziani
[27 10 2014 ]
In risposta alla richiesta di istituzione di un Centro Anziani da parte di circa settanta cittadini cavesi, tutti residenti ai Pianesi, l'Amministrazione comunale ha reso possibile la nascita di un nuovo Centro di Aggregazione Anziani, intitolato alla memoria dello storico Parroco dei Pianesi "Don Francesco Della Corte". La sede è stata individuata presso i locali della Scuola Primaria Della Corte.
"La promozione della socializzazione degli anziani - ha dichiarato l'assessore alle Politiche Sociali, Vincenzo Lamberti - attraverso azioni mirate a favorirne l'aggregazione, è tra gli obiettivi che hanno particolare importanza per la nostra Amministrazione.
Tra l'altro, istituendo il nuovo Centro Anziani, abbiamo dotato la comunità dei Pianesi di un ulteriore spazio fruibile dai cittadini residenti".
Lectura Dantis Metelliana, terzo appuntamento
[27 10 2014 ]
Nell'ambito del 41° ciclo di letture dantesche organizzato dalla "Lectura Dantis Metelliana", martedì 28 ottobre 2014 alle ore 18, nell'Aula Consiliare del Palazzo di Città di Cava de' Tirreni, Giulio d'Onofrio dell'Università di Salerno commenterà il canto XXXIII del Paradiso. Coordinerà i lavori la direttrice dell'Associazione, Lucia Criscuolo.
L'ultimo canto della terza cantica e di tutto il "sacrato poema" si apre con la celeberrima preghiera alla Vergine, una delle pagine più alte della poesia religiosa di tutti i luoghi e di tutti i tempi, e "contiene il resoconto, scrive Bianca Garavelli, della più straordinaria esperienza possibile: l'incontro con Dio.
Non sappiamo quanto sia durata la visione: se un minuto, un'ora, o un solo istante.
Sappiamo che il pellegrino Dante vede l'essenza dell'universo e i tre colori della Trinità".
Giulio d'Onofrio, che sarà presentato al pubblico da Fabio Dainotti, insegna Storia della filosofia medievale ed è Presidente della Società Italiana per lo Studio del Pensiero Medievale.
Lo studioso ha dedicato la sua attenzione tra l'altro alla dottrina della conoscenza teologica in Dante e ha pubblicato una Storia del pensiero medievale. In questo campo di ricerca ha offerto importanti contributi.
In occasione dell'evento sarà esposta un' opera di Gianni Contursi, su cui si soffermerà in sede critica il presidente della "Lectura", Paolo Gravagnuolo.
Scrive Davide: "Cosa consiglia dopo l'estrazione?"
[27 10 2014 ]
Davide
"Gentile dottor Marotta, le vorrei fare una domanda.
A mio figlio hanno tolto i due denti del giudizio dato che erano sotto gengiva in posizione diagonale i quali spingevano i molari. Dopo un po' di tempo gli esce del pus dalla parte interna del molare. Praticamente abbiamo notato che, entrambi hanno una tasca ed il dentista gli ha consegnato una siringa da pulire con collutorio.
La mia domanda è: questa tasca si chiuderà o sarà necessario da fare sempre la pulizia con la siringa. La saluto e la ringrazio infinitamente per la sua gentile risposta."

Risponde il dottor Nicola Marotta
...

Approfondisci
Sagra della castagna a San Cipriano Picentino
dal 24 al 27 ottobre


Report delle forze dell'ordine
[22 10 2014 ]
Livio Trapanese
Denunce a piede libero per appropriazione indebita, inosservanza agli obblighi prescritti dall’A.G., truffa, lesioni, violenza privata, minacce, questua molesta, controlli ai soggetti detenuti agli arresti domiciliari od obbligati ad osservare ...

Approfondisci
Fdi ritira la fiduca a Galdi,
sindaco appeso ad un filo
[22 10 2014 ]

Video a cura della TV di Cava,
del 16 ottobre 2014
Inagurazione Antico Caffé Garibaldi
Lettere: scrive Alfonso Vitale sui continui furti
negli appartamenti in località Starza a Cava de'Tirreni
[22 10 2014 ]
Il Sig. Alfonso Vitale denuncia i continui furti negli appartamenti in via Arti e Mestieri in una lettera indirizzata a Livio Trapanese
"Caro Livio ti scrivo per segnalarti un ulteriore ed increscioso episodio di tentativo di furto in appartamento in Località Starza (l'ennesimo) perpetratosi ieri sera intorno alle 22. La zona come sai è martoriata già da qualche settimana, ed ieri sera ancora una volta un paio di balordi sono riusciti ad entrare in un villino che si trova al ridosso di Via Arte e Mestieri che confina con il vallone Pisciricoli. E proprio in questo vallone che i malviventi ieri sera si sono dileguati dopo che la famiglia interessata dal furto si è accorta delle presenza sospetta in casa e urlando hanno attirato l'attenzione di altri residenti che sono accorsi numerosi sentendosi esasperati dalla situazione.
Ieri vero le 22,30 oltre 30 persone con spranghe e bastoni hanno dato vita ad una caccia all'uomo fino a tarda ora. Anche io, residente della zona, sono sceso di casa per perlustrare il vallone (che sta vicino casa mia) ma la zona tale vallone è molto impervio. Ho anche lanciato un allarme via Facebook ieri sera e grazie al social si sono mobilitate altre persone che sono scese in strada per dar man forte ai residenti.
Non sappiamo se si tratta di italiani o extracomunitari, ma sta di fatto che siamo veramente all'apice della sopportazione. Ho una bimba piccola in casa e stanotte ho dormito (se così si può dire) con un bastone accanto al letto. Le Forze dell'Ordine sono state allertate e sono anche venute ieri sera, hanno solo potuto constatare ciò che accaduto. Posso ritenere che anche stasera ci saranno delle ronde notturne alla Starza, perché diversamente non si può fare! Basta tolleranza... ora bisogna agire.
Vi prego di divulgare la notizia.
Grazie mille."
Mostra sull'alluvione
"La maledetta notte del 26 ottobre 1954"
[22 10 2014 ]
Comunicato comunale
L'Archivio Storico di Cava de' Tirreni, che da sempre porta a conoscenza dei cittadini i documenti in esso conservati, per sollecitare una maggiore sensibilità verso la storia e cultura cavese, propone una rivisitazione della mostra sull'alluvione del 1954, con documenti inediti dell'Archivio Storico dell'ex ECA. L'iniziativa, a 60 anni dall'immane tragedia che sconvolse il nostro territorio, vuole essere il frutto di una sinergia tra alcuni Uffici Comunali perché il passato sia sempre insegnamento per le generazioni future.
La Mostra documentaria dal titolo "La maledetta notte del 26 ottobre 1954", in occasione dei sessant'anni dall'alluvione del '54, sarà inaugurata giovedì 23 ottobre p.v. presso la Biblioteca Comunale "Can. A. Avallone", alle ore 17,30 con la presenza del sindaco Marco Galdi e di alcuni testimoni della tragedia che colpì la Città. Sarà possibile prenotare visite guidate alla Mostra durante l'orario di apertura al pubblico (dal lunedi al venerdi ore 9-12,30 e anche il martedi e giovedi dalle ore 16 alle 18,30) telefonando al numero 089 463645 o al n. 089 345706.



Attività di tempo pieno per le scuole primarie
[22 10 2014 ]
Comunicato comunale
Nonostante le evidenti difficoltà di carattere finanziario, anche per quest'anno scolastico l'Amministrazione comunale ha garantito le attività di tempo pieno per le scuole primarie del territorio, in particolare per il 1° Circolo Didattico e per l'Istituto Comprensivo Carducci -Trezza. "E' un'attenzione - dichiara l'assessore alle Politiche Sociali e Famiglia, Vincenzo Lamberti - volta in particolare alle famiglie meno abbienti della Città".
Trincerone ferroviario: il Tar da via libera alla rampa
[22 10 2014 ]

Video a cura della TV di Cava,
del 15 ottobre 2014
Casa dell'acqua inaugurato il primo impianto
[22 10 2014 ]

Video a cura della TV di Cava,
del 15 ottobre 2014
Smantellamento prefabbricati tra proteste e sgombero forzato
[22 10 2014 ]

Video a cura della TV di Cava,
del 15 ottobre 2014
Rapina al tabacchi in via Vittorio Veneto
[22 10 2014 ]
Il 22 ottobre alle ore 16,30, due malviventi scesi da una lancia Y10 di colore celeste, hanno fatto irruzione in una rivendita di tabacchi in via Veneto
I rapinatori a volto scoperto hanno minacciato l'anziano titolare con una pistola, la moglie del titolare avrebbe reagito lanciando uno sgabello verso di loro.
I Due malviventi si sono scagliati contro il proprietario colpendolo alla testa con il calcio della pistola e contro la moglie colpendola a calci e pugni. Dopo aver immobilizzato i coniugi, i due rapinatori, dall'accento napoletano, hanno preso tutto ciò che potevano, un bottino di circa mille euro tra contanti e gratta e vinci e si sono dati alla fuga. Il titolare del tabacchi ha attirato l'attenzione dei commercianti vicini lanciando grida di aiuto. L'anziano titolare è stato portato al pronto soccorso del "S.Maria Incoronata dell'Olmo", dove gli son stati applicati 10 punti di sutura, mentre la moglie ha riportato contusioni ed escoriazioni. Sul luogo della rapina sono sopraggiunti gli agenti del commissariato locale, che hanno avviato le indagini.
Viale Giuseppe Garibaldi e le sue 41 locandine pubblicitarie
[22 10 2014 ]
Livio Trapanese


Sì amici cari, la signora Assunta Santoriello, stamane, nonostante la sua veneranda età, accompagnata dal consorte, mi ha chiesto di seguirla in viale Giuseppe Garibaldi affinché osservassi e contassimo insieme (preciso che con me vi era anche il Maitre Luciano Apicella) quanti manifesti, locandine ed altri messaggi pubblicitari risultavano affissi sui tre pilastri posti davanti all'edicola Pinto.
A conteggio ultimato, il numero esatto assomma a 41, che certamente non sono un bel decoro per la Città di Cava de' Tirreni.
Cronaca ottobre 2014
Cava [archivio]


Vai alla cronaca ottobre 2014
     
  Contattaci  
 

 
Contattaci
Chi siamo
 
  Commerciali  
 
Industrie
Artigiani
Ristorazione
Alberghi
Shopping
Salute
Arredamenti
Servizi
Immobili
Commercio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
torna in cima