AdBlock Detected!

Il nostro sito web è reso possibile dalla visualizzazione di annunci pubblicitari ai nostri visitatori. Sostienici,
disattiva l’Ad-Block.

Massimo Troisi e le sue origini cavesi

Pubblicità

La nonna paterna, Teresa Murolo, era di Cava de’ Tirreni; nonno Luigi di Salerno

Annunciazione, annunciazione… Chi l’avrebbe mai detto che, nel sangue di Massimo Troisi, uno dei massimi esponenti della comicità napoletana, scorresse del sangue cavese. Sì, proprio quel Troisi che rivoluzionò il cinema creando un vero stile, appunto quello “troisiano”. Il grande comico, nato a San Giorgio a Cremano il 19 febbraio 1953 e morto a Lido di Ostia il 4 giugno 1994, era, a livello genetico, profondamente legato al salernitano. In particolare, i nonni paterni erano di Salerno e Cava de’ Tirreni. La nonna paterna si chiamava Teresa Murolo. La notizia è stata concessa, non con poca sorpresa per chi scrive, dal dottore Generoso Conforti il quale, in una sua ricerca sulla famiglia Troisi, ha rinvenuto la città natia della nonna del grande Massimo. Essendo venuti a conoscenza di questo particolare nesso, il nostro gruppo Cava storie ha deciso di approfondire la figura di Teresa, per fornire nuove notizie a riguardo. Teresa Murolo nacque alla frazione della Santissima Annunziata, di Cava de’ Tirreni, il 7 ottobre del 1886. Venne registrata, all’ufficio anagrafe del comune di Cava de’ Tirreni, il giorno 8 e precisamente all’atto di nascita n.637. Il papà Vincenzo (originario della frazione Passiano, ma residente alla SS. Annunziata; figlio di Gaetano e Teresa Lamberti) aveva sposato Grazia Bisogno (nata e residente alla frazione della SS. Annunziata; figlia di Vincenzo e Teresa Vitale). In seguito al matrimonio, registrato il 3 dicembre 1885 (con atto n.190), i genitori abitarono nella frazione annunziatese dove Vincenzo lavorava come colono; Grazia era una tessitrice. Alcuni anni dopo si trasferirono a Salerno. Fu qui che Teresa incontrò il futuro marito: Luigi Troisi, di professione “impiegato di ferrovia”. Luigi era nato a Salerno (e lì risiedeva) il 9 ottobre 1885. Il papà era Vincenzo (anche lui ferroviere) e la madre, Caterina Aiello. Luigi e Teresa convolarono a nozze il 19 luglio 1906 (atto registrato a Salerno alla scheda n.157) ed in seguito ebbero diversi figli. Il 14 febbraio 1911, dalla coppia, nacque Alfredo (anche lui ferroviere come ci ricorda in diversi sketches e interviste lo stesso Massimo Troisi), poi divenuto papà di Massimo. Alfredo si sposò, a San Giorgio a Cremano, comune della metropolitana di Napoli, con Elena Andinolfi. Dalla coppia nacquero 6 figli: Annamaria, Rosaria, Luigi, Vincenzo, Massimo, Patrizia. La signora Teresa Murolo, come ha riferito la sorella di Massimo, Annamaria Troisi, si trasferì a Barra dove concluse la sua esistenza. (Si ringrazia la gentile collaborazione: del dott. Generoso Conforti; della dott.ssa Anna Pavignano; di Carolina Damiani; del regista Stefano Veneruso e di Annamaria Troisi rispettivamente nipote e sorella di Massimo Troisi).

Pubblicità

Condividi su:

Venerdì, 19 Luglio 2024 -
CavaNotizie.it - Speciale Cavese
CavaNotizie.it TV
AT Accademia Musicale Talenti
Partners
CAVA DE' TIRRENI
Pubblicità