Informazione  
 
Il numero in edicola
Archivio cartaceo
Editoriali
 
 
Archivio cronaca
Comunicati comunali
Il sindaco risponde
Lettere al giornale
 
  Sport  
 
Cavese Calcio
Arti marziali
Atletica e C.S.I
Altri sport
 
  Ritratti  
 
La Giunta Comunale
I Consiglieri comunali
Personaggi cavesi
Foto di Cava
Scorci metelliani
 
  Consulenti  
 
Avvocato
Commercialista
Immobiliare
Lavoro
Dentista
Nutrizionista
Sessuologo
 
  Medicina  
 
Distretto sanitario SA1
Articoli
Centro di salute mentale
Consultorio
Sert
Diabetologia
Il medico risponde
 
  Istituzioni  
 
Palazzo di Citta'
Comunicati comunali
Associazioni
Consorzio di Bacino SA1
Intermedia
Scuola
 
  Servizi  
 
Farmacie
Numeri utili
Orari autobus
Orario treni
Siti istituzionali
 
  Annunci  
 
Compro e vendo
Immobiliari
Cerco e offro lavoro
 
  Rubriche  
 
Lettere
Cultura
Speciali
Mondo Giovani
Cavesi nel mondo
Immigrazione
Mostra fotografica
Scadenze fiscali
Umorismo e satira
Chi siamo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
torna in cima
Giovanni Loria
Tratto da CavaNotizie.it n.32
15 Novembre 2008
Scultura:
I contenitori di emozioni
di Giovanni Loria



Flavia Bevilacqua
"L'acciaio amico, l'arte del riciclaggio in stazione" questo il progetto realizzato dal consorzio nazionale acciaio in collaborazione con l'assessorato regionale ai trasporti e l'Ente autonomo Volturno che prevedeva un concorso artistico, per il quale sono stati prescelti quattro opere d'arte, tra queste il lavoro di Giovanni Loria ventiquattrenne cavese, gia' distintosi nell'ambiente artistico regionale. La manifestazione che ha impegnato gli allievi ed ex allievi dell'accademia delle belle arti a Napoli, richiedeva l'utilizzo di materiale di rifiuto come scatole, lattine, barattoli ecc... che i giovani artisti hanno, con ingegno, trasformato in vere e proprie sculture. I lavori selezionati dalla commissione sono stati collocati ,come arredo, presso quattro stazione della Circumvesuviana.
I barattoli deformati e trasformati in 'Contenitori di emozioni' cosi' il nome dell'opera d'arte del neolaureando Giovanni Loria, sono posizionati nella stazione della Sepsa di Fuorigrotta a Napoli. "Il contenitore di emozioni e' un work in progress e vuole essere uno spazio che si riempie giorno per giorno di emozioni, di energie, di desideri e sofferenze - ci spiega Loria - Le stazioni sono luoghi di passaggio nei quali spesso sostiamo per attese piu' o meno brevi durante le quali si ripensano a molte cose, il mio lavoro vuole dare l'opportunita' di esternare come uno sfogo gli stati d'animo di quei momenti di sosta con messaggi anonimi, da ricomporre successivamente su di un tabellone luminoso da affiancare all'opera. Vorrei ,intanto, cogliere l'occasione per porgere un ringraziamento speciale ad Alfonso Guarnaccia per il sostegno morale e tecnico nella realizzazione dell'installazione". Il giovanissimo cavese puo' essere senz'altro ritenuto poliedrico nella sua genialita' artistica, infatti al suo attivo c'e' la partecipazione a numerose manifestazioni, mostre e concorsi che spaziano dalla poesia alla narrativa, dalla fotografia alla scultura, tra questi ricorderemo il concorso internazionale di Poesia e Narrativa che nel 1999 gli procuro' il I posto per la sezione narrativa . Nel 2002 ancora un 1 posto guadagnato per il concorso fotografico di Baronissi, un anno dopo partecipa al premio letterario artistico internazionale 'di Cava', viene notato all'exstra Biennale dei giovani artisti del Mediterraneo BJCEM svoltasi presso la villa Ricca a Napoli nel 2005; inoltre oggetto di grande attenzione da parte di esperti e' stato il lavoro fotografico 'Trash The City' realizzato con la stilist fashion designer Sabrina Trezza ed esposto alla mostra fotografica svoltasi questo anno presso l'universita' orientale di Napoli in occasione dell'evento Maggio dei monumenti a Napoli' .
     
  Contattaci  
 

 
Contattaci
Chi siamo
 
  Commerciali  
 
Industrie
Artigiani
Ristorazione
Alberghi
Shopping
Salute
Arredamenti
Servizi
Immobili
Commercio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
torna in cima