Informazione  
 
Il numero in edicola
Archivio cartaceo
Editoriali
 
 
Archivio cronaca
Comunicati comunali
Il sindaco risponde
Lettere al giornale
 
  Sport  
 
Cavese Calcio
Arti marziali
Atletica e C.S.I
Altri sport
 
  Ritratti  
 
La Giunta Comunale
I Consiglieri comunali
Personaggi cavesi
Foto di Cava
Scorci metelliani
 
  Consulenti  
 
Avvocato
Commercialista
Immobiliare
Lavoro
Dentista
Nutrizionista
Sessuologo
 
  Medicina  
 
Distretto sanitario SA1
Articoli
Centro di salute mentale
Consultorio
Sert
Diabetologia
Il medico risponde
 
  Istituzioni  
 
Palazzo di Citta'
Comunicati comunali
Associazioni
Consorzio di Bacino SA1
Intermedia
Scuola
 
  Servizi  
 
Farmacie
Numeri utili
Orari autobus
Orario treni
Siti istituzionali
 
  Annunci  
 
Compro e vendo
Immobiliari
Cerco e offro lavoro
 
  Rubriche  
 
Lettere
Cultura
Speciali
Mondo Giovani
Cavesi nel mondo
Immigrazione
Mostra fotografica
Scadenze fiscali
Umorismo e satira
Chi siamo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
torna in cima
Bocce
2013 anno d'oro per la società di San Michele Arcangelo.
Tanti i successi a livello nazionale
[23 09 2013 ]
La bocciofila San Michele Arcangelo di Cava de’ Tirreni può ben ritenersi soddisfatta per i risultati raggiunti durante l'anno agonistico.
- A Roma il 28-29 giugno i rappresentanti metelliani ai Campionati di categoria per Società (nella cat.2^) hanno ottenuto il secondo piazzamento.
- Il 7-8 settembre ai Campionati Italiani Individuali Femminili (Sempre a Roma) la Sig.ra Maria Cristina Lodato (nella cat. C) ha "steso" tutte le avversarie aggiudicandosi il podio più alto.
- Il 14-15 settembre i Campionati Italiani Senior a Coppia, a Brescia, nella cat. B, hanno confermato il valore, la disciplina la passione e la bravura dei giovani Aldo D'Amore e Antonio Bisogno con il lusinghiero titolo di "Campioni d'Italia" Che dire? Il medagliere si commenta da sé.
Alla bravura dei vincitori va aggiunta la vicinanza e la sinergia di tutti i soci e il Consiglio Direttivo. In genere, in queste belle occasioni si concretizza un sogno. Alla Sant'Arcangelo il sogno è qualcosa di collettivo e viene vissuto con particolare emozione dal suo egregio Presidente Ernesto Senatore, al cui fianco è sempre presente il Segretario Lucio Nasto, titolare della METALBRASS, la cui sponsorizzazione agevola tutte le iniziative della Società e contribuisce ai significativi successi "portati a casa" . 110 e lode, quindi, alla San Michele Arcangelo che "In Patria" meriterebbe, sicuramente, qualche riconoscimento in più.





A Castelliri il primo trofeo di bocce "Lady Melissa"
Numeroso il gruppo delle partecipanti salernitane
[ 12 11 2011 ]
di Melisa Corvo

Il nostro gruppo di bocciofile


Castelliri è una ridente cittadina laziale in provincia di Frosinone, sfiorata dal fiume Liri. Alle bellezze naturali ed artistiche vanno aggiunte la cordialità, l'ospitalità ed il garbo dei suoi cittadini. Hanno avuto modo di farne esperienza le otto bocciofile salernitane ospiti del Circolo Bocciofilo Comunale "R. Olsaretti" sabato 5 novembre. Il presidente dott. Mario Ventura e tutto il Direttivo hanno dato vita al Primo Torneo "LADY MELISSA", gara regionale femminile individuale, cui hanno aderito una trentina di atlete, dalle varie province meridionali e centrali.
Il Direttore di gara, Massimo Gabriele, ha in maniera ineccepibile curato il sorteggio, lo smistamento sulle piste limitrofe e le fasi finali tenutesi presso la bocciofila organizzatrice. Si sono disputate il trofeo Roberta Romano della Società Amici Congrega Sant'Anna di Cava de' Tirreni e Cinzia Rea della Società "Lo Zoppo" di Frosinone.
L'incontro "all'ultima bocciata" ha dato grandi soddisfazioni alla tifoseria campana presente con: Anna Pia Caputo, Lidia Venosi, Maddalena Santulli, Cristina lodato della Società S. Michele Arcangelo di Cava de' Tirreni; Antonietta Santoriello (mamma della finalista Roberta) della Società Amici Congrega S. Anna; Melisa Corvo portabandiera della" De Gasperi" di Salerno; Maria Lamberti della "Cacciatori" di Nocera Superiore.
Tutte hanno ben figurato, ma senza piazzamenti in alta classifica. Nulla, però, alla fine ha potuto la diciottenne Roberta contro la laziale Cinzia, che, dall'alto della sua categoria A, ha spettacolarizzato l'evento dimostrando doti di alta tecnica e bravura. Terza Daniela Longo di Castelverde (RM) e quarta Mariangela Di Prete della Società "I Fiori".
Ciliegina sulla torta, il ricco ed appetitoso buffet, consumato non prima che il Sindaco dott. Francesco Quadrini esprimesse il suo apprezzamento e ringraziamento alle vincitrici, agli organizzatori ed a tutte le signore partecipanti.
Le atlete non locali sono rimaste favorevolmente impressionate dall'età del Primo Cittadino (32 anni, sindaco dal 2009, laureato con lode in economia e commercio), dalla sua prestanza atletica, dal carattere volitivo e dall'accattivante parlata.
Un grazie particolare va, oggi, al Sig. Antonio Grimaldi di Nocera Superiore, responsabile provinciale FIB del settore femminile, per il lavoro che sta svolgendo e a Maddalena Santulli, che con la sua iniziativa su FACEBOOK del gruppo "Giocatrici ed Amanti delle Gioco delle Bocce" sta dando un input notevole alle " bocce di colore rosa".

La nostra piccola campionessa Roberta Romano premiata come seconda classificata



Le quattro finaliste della gara regionale individuale femminile disputata a Castelliri (FR)
Trionfa il Millennio anche nelle bocce femminili
Un plauso all' A.S.D. San M. Arcangelo di Cava
[ 20 10 2011 ]
di Melisa Corvo e Antonio Grimaldi
I festeggiamenti del millennio della Badia di Cava volgono al termine. Mancano i fuochi d'artificio. "Fuochi" che sono "esplosi" durante la Gara Nazione Individuale Femminile, organizzata dalla Società San Michele Arcangelo, nelle persone di Antonio Grimaldi, Antonio Masullo e Maddalena Santulli.
La manifestazione si è svolta durante tutto l'arco della giornata del 9 ottobre, con la partecipazione di una cinquantina di appassionate, di categoria A, B, C, provenienti da tutta Italia. Presenti, fra l'altro, le campionesse italiane: Cantarini Germana da Cremona, Losorbo Maria e Corti Sefora da Modena, Luccarini Elisa e Cristofori Linda da Reggio Emilia, Molinari Tamara da Pavia, Braconi Marina da Ancona, Biancacci Anna Maria e Marzullo Sonia da Roma, Rea Cinzia da Frosinone, Chiocchini Marisa da Perugia, Pierozzi Giulia e Toscanini Donatella da Arezzo.
Per la Società San Michele Arcangelo: Caputo Anna Pia, Venosi Lidia, Santulli Maddalena, Lodato Maria Cristina e Pisapia Giuseppina.
Per la Società Amici Congrega Sant'Anna: Romano Roberta, Santoriello Antonietta e Vitale Rosa.
Con "l'esplosione pirotecnica" di bocce multicolori, le azioni di azioni di raffa, di volo e di punto, hanno dimostrato quanto lo sport al femminile possa rendere piacevoli momenti di agonismo e di svago. Bocciofile, accompagnatori e familiari si sono alternati sulle strutture di Cava : Sant'Arcangelo, Amici Congreca Sant'Anna, Magg. Salvatore Cafaro, P. Pistolese , Città di Cava e A.B. dei Cacciatori di Nocera Superiore, i cui presidenti Senatore Ernesto (società organizzatrice), Matteo Ferrara, Carmine Carleo, Giuseppe Trapanese, Santoriello Giuseppe e Ciro Senatore dell'A.B. dei Cacciatori, hanno dato la massima collaborazione per la riuscita dell'evento. Alla cerimonia di apertura erano presenti l'assessore allo Sport di Cava de' Tirreni Sig. Carmine Adinolfi, il Presidente della Regione Lombardia FIB Bruno Casarini, il Consigliere Nazionale FIB Dott. Francesco Del Vecchio, il Presidente Regionale FIB Sig. Antonio Barbato e il Presidente Provinciale FIB Sig. Biagio Avagliano. Gli "Sbandieratori Cavensi" con la loro esibizione hanno aggiunto un tocco di classe e di bravura all'accoglienza predisposta.
La sfida finale è avvenuta tra due giovanissime: Roberta Romano di Cava de' Tirreni e Pierozzi Giulia di Arezzo.
La nostra diciottenne ha ben rappresentato tutto il Sud, piazzandosi ad un onorevole secondo posto con un'antagonista di A.
Coppe e premi sono stati consegnati da: Tecnovetalsystem srl, Spazio Casa, Carrozzeria auto Nasta, Stazione di servizio Santonicola, Eurogreen, La Cascina, Lavorazioni marmi di Siano Felice, falegnameria Masullo, Vetreria Lamsa, De.Fo. Costruzioni srl, Calzature e pelletteria Emilio Orlando, Oleificio San Lucido snc, D & D Italia spa D'Amico e Commerciale Export Sammy.
Il Presidente della Federazione Europea Bocce (EBA), Bruno Casarini, oltre ai positivi commenti , ha promesso do organizzare, nella nostra città, per l'anno prossimo, una gara femminile a livello europeo, evento molto raro anche a livello nazionale. Le bocce della nostra provincia hanno trovato nell'espressione del "Millennio Cavese" e nel settore femminile, nel 2011, la massima e più felice verbalizzazione.




Bocce: le donne di Cava "la fanno da padrone"
Tratto da CavaNotizie.it n.38 del 18 Luglio 2009

Da sinistra: Il piccolo Gerardo Faiella col presidente "Amici S. Anna" Sabatino Ferrara,
Antonio Masullo, Raffaele D'Amore, Roberta Romano, Lorenzo Fariello, Antonietta Santoriello,
Caterina Monaco, Pasquale Ferrara e Cristina Lodato

Melisa Corvo
La gara a coppia "Lui e lei" del 9 maggio presso la Società "Amici di Sant'Anna" e quella individuale femminile del 30, presso "Les Amis", non hanno smentito le premesse: le più forti sono le bocciofile della nostra città. Le atlete partecipanti arrivavano da Frosinone, Salerno, Caserta, Napoli e Potenza.
Molte le coppie locali che si sono ben piazzate durante la prima kermesse: Anna Di Martino e Mario Santoriello, Anna Pia Caputo e Antonio Manzo (moglie e marito); Immacolata Di Domenico e Pierpaolo Vitale (mamma e figlio).
Al primo posto, dopo ben cinque partite, è risultata la coppia Antonietta Santoriello e Pasquale Ferrara; al secondo Roberta Romano (16 anni scelta per i prossimi campionati nazionali a Cremona) e Raffaele D'Amore. Le due donne sono mamma e figlia e i due atleti zio e nipote. Al terzo posto si sono piazzati Caterina Monaco e Gerardo Gioiella di 9 anni e figlio di Antonio, nel cui ricordo si è svolta la gara regionale a coppia il primo maggio.
L'alloro della vittoria della seconda manifestazione è andato a Lidia Venosi, bravissima sia nella bocciata che nel punto. Il 13 giugno sulle corsie di gioco del Santa Margherita di Salerno e il 20 Al "Santa Maria" di Ogliara ha esordito (e che esordio!) il piccolo Giuseppe Bisogno (otto anni) conquistando il titolo di campione provinciale allievi e quello di miglior giocatore provinciale iscritti per la prima volta. Secondo Pasquale D'Amore anche lui di "Amici di Sant'Anna".
La Coppa Italia Juniores di bocce,
specialita' Raffa. 25/26 Aprile Perugina
Tratto dal n.36 di CavaNotizie.it del 26 Maggio 2009

La manifestazione in programma nei giorni scorsi presso l'impianto di Pian di Massiano della Bocciofila Citta' di Perugia ha visto il team salernitano superare in finale il Lecce con il punteggio di 5-1.
Sedici erano le squadre italiane finaliste che erano giunte a Perugia, da venerdì scorso, per contendersi il titolo finale.
La manifestazione è stata organizzata dalla Federazione Italiana Bocce e dal Comitato Provinciale Fib di Perugia in collaborazione con il Comitato regionale.
Subito dopo la finale si sono tenute le premiazioni alla presenza di numerose autorita' del mondo istituzionale e sportivo.
Le sedici Province finaliste erano: Perugia, Mantova, Como, Cremona, Bergamo, Verona, Bologna, Sassari, Arezzo, Macerata, Roma, Chieti, Salerno, Lecce, Crotone, Messina.
Il Team di Salerno vedeva come Presidente della FIB di Salerno, Biagio Avagliano, dirigente, Domenico De Pasquale; Tecnico: Luigi Vitale.
La Squadra Salernitana era composta da: Giuseppe Califano (capitano), Francesco Contaldo, Raffaele Ferrara, Giuseppe Pappacena, Gianluca Romano.
Questo il succedersi dei risultati
Ottavi Di Finale: Perugia - Sassari 5-0; Lecce - Arezzo 5-0; Mantova - Messina 5-0; Macerata - Bergamo 4-4 (Si è classificata Macerata dopo i tiri al pallino); Como - Chieti 5-0; Roma - Verona 5-1; Salerno - Crotone 5-1; Bologna -Cremona 5-2.
Quarti Di Finale: Salerno - Roma 5-2; Lecce - Mantova 5-3; Perugia - Bologna 2-1; Macerata - Como 2-1.
Semifinali: Lecce - Como 2-0; Salerno - Perugia 2-1.
Finale: Salerno - Lecce 5-1

Bocce: serata Amarcord; atleti cavesi in primo piano
Cava [ 03 03 2008 ]

Roberta Romani

I bocciofili della provincia di Salerno si sono ritrovati al ristorante "La Cascina" di Cava de'Tirreni per celebrare la terza edizione Amarcord. Il titolo dell'happening, "Di raffa e di volo verso il futuro" chiarisce l'obiettivo della manifestazione voluta dal Comitato provinciale FIB, presieduto da Biagio Avagliano. La serata amarcord e' servita a stilare un bilancio del 2007 ma anche a presentare le prossime manifestazioni sportive. Convocate nella citta' dei portici, sono intervenute alla kermesse circa trenta societa' per oltre centocinquanta partecipanti. L'attivita' boccistica provinciale si avvale del contributo di ispiratissimi atleti cavesi. Sono stati premiati i migliori giocatori dell'ultima annata. Sotto i riflettori, il cavese Antonio Noviello, giocatore di A1, cresciuto agonisticamente nella societa' Les Amis di Cava de'Tirreni e poi approdato nella elite di questo sport, ingaggiato dal club La Pinetina di Roma. E' di marca cavese anche il nuovo che avanza. La metelliana Cristina Lodato, tesserata con la societa' Les Amis, e' stata assoluta protagonista degli ultimi campionati provinciali. Il Comitato locale l'ha premiata e fara' il tifo per lei in occasione dei prossimi campionati nazionali, in programma a settembre. C'e' grande attenzione anche intorno alla figura di Roberta Romano, atleta cavese. Applausi a scena aperta per il cavese Raffaele Ferrara della societa' Amici Sant'Anna. Ha vinto il campionato provinciale categoria Allievi ed ora sta lanciando l'assalto con i compagni della juniores alla Coppa Italia di categoria che vede il Comitato provinciale di Salerno contendere a Napoli il titolo regionale ed anche la tappa di qualificazione alla prossima tornata nazionale, in programma a Trapani. Lo sport delle bocce cura in maniera scrupolosa il proprio fiorente vivaio. Il piu piccolo e' Gerardo Gioiella, societa' Amici Sant'Anna, esordiente di 8 anni. Alla serata amarcord de "La Cascina", in rappresentanza del comune di Cava de'Tirreni e nelle veci del sindaco, Luigi Gravagnuolo, c'era il consigliere comunale delegato allo sport, Pasquale Scarlino. La kermesse boccistica e' stata occasione propizia per illustrare una importante opera a servizio dello sport locale.
Scarlino ha annunciato che il Comune di Cava de' Tirreni ha stanziato fondi per la copertura delle tre piste del bocciodromo di Sant'Arcangelo, attualmente a cielo aperto e quindi praticabile soltanto nei mesi primaverili ed estivi.
Il movimento boccistico non e' solo sport. Adesso e' proteso alla promozione ed organizzazione della "Bocciata per la vita", a sostegno dell'AIDO, Associazione Italia Donazione Organi, in occasione della settimana della vita, in programma dal 4 al 10 maggio. Sono gia' in corso allenamenti pre-gara, in vista di questo importante appuntamento a meta' tra sport e sociale. La "Bocciata" e' organizzata in memoria di Enzo Fiumara, donatore di organi e giocatore di bocce. L'evento enfatizzera' il contesto sportivo nell'ottica del rispetto per gli altri, fino all'atto estremo della donazione. Volti della politica provinciale, in gran parte del gentil sesso, hanno aderito alla manifestazione e saranno in gara a sostegno della solidarieta'.
     
  Contattaci  
 

 
Contattaci
Chi siamo
 
  Commerciali  
 
Industrie
Artigiani
Ristorazione
Alberghi
Shopping
Salute
Arredamenti
Servizi
Immobili
Commercio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
torna in cima