AdBlock Detected!

Il nostro sito web è reso possibile dalla visualizzazione di annunci pubblicitari ai nostri visitatori. Sostienici,
disattiva l’Ad-Block.

La mia biografia su Antonello Rondi, un grande interprete della canzone napoletana classica.

Pubblicità

Intervista ad Antonio Romano, autore di “Lo scugnizzo dei quartieri”

Antonio, hai scritto una biografia di Antonello Rondi, cosa ti ha spinto a questa scelta?
Premessa: Mi lega una lunga e sincera amicizia con questo eterno ragazzino. è dal 1976 che lo ho conosciuto, prima discograficamente apprezzandone la voce bella, poderosa, una vera novità per quel periodo. E poi, gli arrangiamenti alle canzoni erano moderni e intrigavano anche i giovani, che così si avvicinarono alla canzone classica napoletana grazie a lui. A questo aggiungiamo che, essendo un bel ragazzo, aveva un esercito di donne di ogni età, che lo adoravano. Poi l’ho conosciuto subito dopo, perché Antonello non ha mai voluto mancare a ogni nostro evento. Ma, rispondo alla domanda, sono un po’ arrabbiato e deluso da una certa stampa nostrana, che predilige e dà spazio ad artisti che spesso, pur godendo dell’appoggio dei Media, alla fine non piacciono, e che al contrario ha sempre avversato Rondi per la sua veracità popolare, che lo ha portato ad essere probabilmente il Cantante di Classico napoletano numero 1 in assoluto. Quindi scriverne la biografia è stato quasi un atto dovuto. Ovviamente per scrivere un intero libro, raccogliendo storia, aneddoti, discografia e tanti dettagli, ho dovuto contare sul suo appoggio, totale, che mi ha fornito con grande entusiasmo.

E una volta avuta la sua preziosa collaborazione che ti senti di raccontare?
Beh, innanzitutto che Antonello, dovendo scegliere ad un certo punto di lasciare Napoli per tentare di percorrere strade più facili, ha optato per quello che la Città gli offriva ed è rimasto qui: napoletano l’impresario, napoletano il discografico, napoletani i musicisti. Lo scugnizzo ha scelto le salde radici partenopee.
Ovviamente ha girato il mondo in lungo e in largo, ha realizzato oltre 30 album, ha avuto un successo saldo e duraturo e, cosa importante, nel raccontarmi delle possibilità non sfruttate, non ho colto alcun rammarico.
Una volta realizzato il libro, pubblicato con la Mea Edizioni, una casa editrice napoletana in netta crescita grazie alla lungimiranza e l’entusiasmo di Antonio Esposito e dei suoi partners, in collaborazione con Gianfranco Caliendo abbiamo pensato di realizzare un CD comprendente i suoi maggiori cavalli di battaglia e tre inediti, che viene allegato al libro, arricchendolo ulteriormente.
A questo punto non ci resta che darci l’appuntamento per il 20 maggio prossimo, per incontrarci con il pubblico, che con entusiasmo lo verrà ad omaggiare e, speriamo, anche ad acquistare il suo libro.

Pubblicità

Condividi su:

Giovedì, 23 Maggio 2024 -
CavaNotizie.it - Speciale Cavese
CavaNotizie.it TV
AT Accademia Musicale Talenti
Partners
CAVA DE' TIRRENI
Pubblicità