AdBlock Detected!

Il nostro sito web è reso possibile dalla visualizzazione di annunci pubblicitari ai nostri visitatori. Sostienici,
disattiva l’Ad-Block.

Intervista a Gianluca D’Amico – Comitato Gemellaggi

Pubblicità

Cava de’ Tirreni ha il prestigio di essere gemellata con numerose ed importanti città estere quali:

Schwerte – Germania, dal 1984

Pittsfield – Stati Uniti d’America, dal 1986

Gorzow – Polonia, dal 1992

Kaunas – Lituania, dal 2007

Cuacos de Yuste – Spagna, dal 2020

Veria – Grecia, dal 2024

Gianluca D'Amico

Per comprendere e conoscere meglio l’importanza di questi scambi culturali, abbiamo intervistato Gianluca D’Amico, il responsabile delle pubbliche relazioni del Comitato di Promozione del Gemellaggio di Cava de’ Tirreni. Cavese doc, Gianluca è Gestore Base Imprese presso Intesa San Paolo, è un padre un di famiglia ed è un appassionato di informatica. Da anni lavora presso il Comitato di Gemellaggio spinto dalla passione e l’affetto che nutre per la sua città natale.

Come è strutturato il comitato e di cosa si occupa?

Il comitato è presieduto da Nicola Pisapia, inoltre ogni città gemellata ha uno o più responsabili di città. L’Associazione, costituitasi nel 1989, ha come obiettivo la promozione degli scambi culturali con altre città d’Italia e del mondo. Nel corso di questi anni già ha organizzato scambi con città della Germania, Stati Uniti, Spagna, Finlandia, Russia, Estonia, Polonia, Francia, Moldavia, Grecia.

L’Associazione è totalmente avulsa da qualsivoglia coinvolgimento politico. Partecipando alle attività del programma “Città gemellate” di Cava de’ Tirreni si ha la possibilità di viaggiare all’estero e incontrare culture e persone diverse, conoscere a fondo le tradizioni e i costumi locali grazie a settimane di full immersion nella lingua e nella cultura del Paese ospitante, mantenendo inoltre un contatto diretto e personale con le associazioni locali. Le attività promosse a Cava dal nostro Comitato includono eventi sportivi e culturali, escursioni nella natura ed incontri culinari.

Chi partecipa solitamente alle visite in entrata ed in uscita?

La partecipazione agli scambi di gemellaggio è aperta a tutti, anche alle persone non residenti a Cava.
è necessario solo mettersi in contatto con l’Associazione mediante i recapiti sotto elencati. Preciso che, sebbene il Comune di Cava de’ Tirreni sia stato sempre molto attivo nel cercare le giuste facilitazioni, tranne importanti interventi ottenuti negli anni dal 1984 al 1989, tutti i viaggi recenti sono autofinanziati dai partecipanti, fatta eccezione per le cariche istituzionali comunali (Sindaco ed eventuali accompagnatori) le cui visite sono supportate dal Paese ospitante.

 

Chi ospita i gemellati? 

Nel corso del tempo e dei numerosi scambi si è agito in maniera differente.
In maniera concisa potremo dire che le cariche istituzionali provenienti dalle Città gemelle sono sempre ospiti della nostra Amministrazione Comunale nel limite di due persone per delegazione presso strutture alberghiere o sistemazioni simili, mentre tutti gli altri possono essere ospiti di famiglie cavesi che offrono la loro dimora oppure essi possono ricorrere alle strutture ricettive del territorio, secondo personale piacimento e a loro spese.

Qual è il primo posto che mostri a chi per la prima volta visita Cava?

Cava de’ Tirreni si è sempre dimostrata esemplare nel dare un’accoglienza ai visitanti che è restata indimenticabile nei cuori dei nostri gemelli, come loro stessi ci hanno sempre riportato.
L’Abbazia Benedettina Santissima Trinità è sempre prevista nel programma di visite che include anche luoghi non proprio di Cava, come gli Scavi di Pompei, oppure la Costiera Amalfitana.

Addirittura per la prima visita della città gemella di Pittsfield, pur non essendo periodo di “Disfida dei Trombonieri” fu organizzata specificatamente una replica della manifestazione a cui io stesso ho assistito.

Soffermandoci sul profilo culinario, diciamo che ci piace vincere facile: babà, sfogliatelle, limoncello, un semplice cornetto alla crema al primo bar sotto tiro, bastano a far capire che dove ci si ferma, a Cava, si può deliziare il proprio palato. Tutto ciò premesso, è istituzionale una pizzata con il gruppo in visita al completo e i membri del Comitato, perché è ovvio che sono loro stessi che giungono carichi di curiosità e impazienza di provare la vera pizza.

Quando sono previsti i prossimi incontri?

Grazie alla cooperazione con tante altre associazioni del territorio dal 4 all’8 giugno, in occasione del Torneo Internazionale organizzato dalla “Scuola Calcio Giovanni Bisogno” avremo 2 squadre provenienti dalle città gemelle di Schwerte, Germania e Gorzow, Polonia, composte da 22 persone ognuna. Inoltre, in occasione dell’ultimo incontro congiunto del Comitato Promozione Gemellaggi abbiamo ipotizzato di invitare tutte le città gemelle in occasione dei 40 anni di gemellaggio con Schwerte.
I giorni designati sarebbero quelli della prima settimana di luglio nella quale cade anche e non a caso, la celebrazione della “Disfida dei Trombonieri”. Dal 28 agosto al primo settembre stiamo pensando invece di ricambiare la recente visita alla città di Schwerte.

In che modo è possibile partecipare e mettersi in contatto con il gemellaggio?

Chiunque voglia mettersi in contatto con il Comitato per la Promozione dei Gemellaggi può inviare una mail, lasciando nome, cognome e numero di telefono, ad uno dei seguenti indirizzo e-mail:
comitato.promozione.gemellaggi@gmail.com oppure comitatogemellaggi.cavadetirreni@infotecnologie.it

 

Ulteriori informazioni sul Comitato e altre modalità di contatto possono essere reperite sul sito web dell’Associazione al seguente link: https://www.comitatogemellaggicava.it/

Pubblicità

Condividi su:

Venerdì, 19 Luglio 2024 -
CavaNotizie.it - Speciale Cavese
CavaNotizie.it TV
AT Accademia Musicale Talenti
Partners
CAVA DE' TIRRENI
Pubblicità