AdBlock Detected!

Il nostro sito web è reso possibile dalla visualizzazione di annunci pubblicitari ai nostri visitatori. Sostienici,
disattiva l’Ad-Block.

Cavese C siamo quasi. In trasferta potrebbe arrivare la promozione

Pubblicità

Le ultime due vittorie contro Budoni (3-0) e Flaminia (0-2) hanno fatto dimenticare il capitombolo interno contro l’Ardea. La Cavese di Di Napoli c’è e vuole completare l’opera al più presto. Di Piazza e Addessi hanno monopolizzato il tabellino dei marcatori delle ultime due uscite stagionali. Il bomber di Partinico è arrivato a 9 gol in campionato e nelle ultime sei giornate ha messo a segno 5 gol, quattro nelle ultime tre. Addessi invece contro il Budoni è arrivato a 6 gol mettendo a segno la seconda doppietta stagionale dopo quella di Ostiamare. La sconfitta casalinga con l’Ardea Nuova Florida (2-3) aveva riportato però tutti a essere più cauti e meno euforici. Il pareggio nel derby esterno con la Nocerina (0-0) era stato festeggiato come un esame importante superato a pieni voti in vista della laurea finale. Quando il giornale va in stampa alla Cavese (63 punti) di mister Di Napoli restano da giocare cinque gare: il countdown promozione è iniziato. Il +10 sulla Nocerina sembra un buon margine per dormire sonni tranquilli. Dopo due trasferte, con la Sarrabus (7 aprile) e la Boreale (14 Aprile), si ritornerà in casa con la Cynthialbalonga il 21 aprile, prima degli ultimi 180 minuti con l’Anzio (in trasferta) e il San Marzano. Ogni occasione sarà buona per archiviare la pratica promozione e ritornare in serie C dopo tre anni di dilettantismo.

Il post derby, nonostante sia passata qualche giornata, vale la pena di essere raccontato.

Domenica 10 Marzo 2024. L’accoglienza alla squadra allo stadio era stata da brividi. Il derby, terminato a reti inviolate, non aveva offerto chissà quali emozioni, i tifosi della Curva Sud “Catello Mari” avevano saputo però prendere il meglio da quella giornata e fatto pendere la bilancia delle emozioni tutte a favore dei colori bluefoncè. Erano da poco passate le sei del pomeriggio quando Foggia & C. erano arrivati a Cava, ed era stata subito una corsa sfrenata sul terreno del “Lamberti” a salutare i tantissimi supporters tra fuochi d’artificio, cori e applausi.

Ne sono successe di cose da quando abbiamo scritto l’ultima volta: dopo la vittoria in trasferta di Uri (1-3) la notizia dell’esonero di Daniele Cinelli era arrivata inaspettata, prima ai tifosi “social” quelli che non perdono un istante della vita della loro squadra, e poi il giorno a tutti gli altri e a chi è meno avvezzo alle nuove tecnologie e si informa alla vecchia maniera, dalla televisione e/o chiacchierando in piazza e sotto i portici. Daniele Cinelli aveva lasciato la Cavese al primo posto (47 punti) con sette punti di vantaggio sul Cassino e la Romana. Non era piaciuto al presidente Lamberti l’approccio della squadra e i risultati con trend negativo del mese di gennaio: in quattro gare cinque punti.

La vittoria di Uri (1-3) che aveva inaugurato febbraio non era servita per cambiare il destino già segnato. A tarda notte, tra domenica 4 e lunedì 5 febbraio Cinelli veniva esonerato, a prendere il suo posto era Raffaele Di Napoli, con Tatomir allenatore in seconda. L’esordio di Raffaele Di Napoli c’era stato domenica 18 febbraio contro il Gladiator ed erano arrivati subito i tre punti: Francesco Lops aveva gonfiato la rete e ridato ossigeno all’ambiente, l’aria viziata era stata spazzata via, la classifica aveva segnato +9 sulla Nocerina e la consapevolezza di essere la squadra più forte era ritornata a esserci sul “serio”. La settimana successiva l’attaccante Matteo Di Piazza era ritornato al gol a Trastevere (0-1) dopo ottantaquattro giorni di assenza e nove giornate di astinenza, facendo esplodere la torcida biancoblu’ accorsa in massa al Trastevere Stadium. Con l’Ostiamare in casa la decise Urso, il brivido finale, con il rigore sbagliato da Icardi, riportò indietro i ricordi a Cavese – Delianuova (1-0) della stagione vittoriosa di D 02/03 quando Stefano Ambrosi, ad otto gare dalla fine, era il 9 marzo, riuscì a mantenere a distanza la capolista Vigor Lamezia (+2) per superarla poi nello scontro diretto al “Lamberti” grazie al gol di Mangiapane.

Capitolo Giovanili: la juniores nazionale di mister Iannini è prima in classifica con 49 punti con un +10 sulla seconda dopo 22 giornate. L’ultima vittoria è giunta venerdì 29 marzo in casa contro il Portici (6-1). L’under 16 di mister Serritella, nel campionato regionale, dopo aver vinto il girone E, sta continuando a disputare le gare della Fase Golden: il 24 marzo nell’ultima gara disputata in casa al “Ravaschieri” di Roccapiemonte, ha avuto la meglio sulla Blue Devils (3-1) e al momento è prima in classifica.

Giovani calciatori protagonisti: Francesco Cinque, Umberto Catapano e Mario Barone, tutti classe 2006, sono stati convocati il 20 marzo dalla Rappresentativa LND – Gir. G per un raduno in vista della “Juniores Cup” che si svolgerà dal 13 al 18 maggio. Francesco Senatore, Giandomenico Capone e Emanuele Fontanella, tutti classe 2007, hanno partecipato in Liguria, dal 22 al 29 marzo al Torneo delle Regioni con la Rappresentativa Campania Under 17, perdendo solamente in finale contro la Lombardia (3-2).

Pubblicità

Condividi su:

Giovedì, 23 Maggio 2024 -
CavaNotizie.it - Speciale Cavese
CavaNotizie.it TV
AT Accademia Musicale Talenti
Partners
CAVA DE' TIRRENI
Pubblicità