Informazione  
 
Il numero in edicola
Archivio cartaceo
Editoriali
 
 
Archivio cronaca
Comunicati comunali
Il sindaco risponde
Lettere al giornale
 
  Sport  
 
Cavese Calcio
Arti marziali
Atletica e C.S.I
Altri sport
 
  Ritratti  
 
La Giunta Comunale
I Consiglieri comunali
Personaggi cavesi
Foto di Cava
Scorci metelliani
 
  Consulenti  
 
Avvocato
Commercialista
Immobiliare
Lavoro
Dentista
Nutrizionista
Sessuologo
 
  Medicina  
 
Distretto sanitario SA1
Articoli
Centro di salute mentale
Consultorio
Sert
Diabetologia
Il medico risponde
 
  Istituzioni  
 
Palazzo di Citta'
Comunicati comunali
Associazioni
Consorzio di Bacino SA1
Intermedia
Scuola
 
  Servizi  
 
Farmacie
Numeri utili
Orari autobus
Orario treni
Siti istituzionali
 
  Annunci  
 
Compro e vendo
Immobiliari
Cerco e offro lavoro
 
  Rubriche  
 
Lettere
Cultura
Speciali
Mondo Giovani
Cavesi nel mondo
Immigrazione
Mostra fotografica
Scadenze fiscali
Umorismo e satira
Chi siamo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
torna in cima
Ex ASL SA1
ASL SA1
Cava de' Tirreni
Sito ufficiale ASL SA1
L'Asl di Salerno attiva la posta elettronica certificata
Cava [ 26 05 2011 ]

Comunicato
L'Azienda Sanitaria Locale di Salerno, nel percorso intrapreso per la semplificazione e la trasparenza dell'azione amministrativa, è impegnata in una serie di azioni rivolte alla introduzione della PEC (Posta Elettronica Certificata), quale nuovo strumento di comunicazione.
In tale prospettiva l'Azienda ha aderito a postacertificata.gov.it, servizio offerto gratuitamente dal Governo italiano al cittadino per dialogare in modalità sicura e certificata con le Pubbliche Amministrazioni, ed ha anche attivato specifiche caselle di PEC per dialogare direttamente con il mondo delle imprese, dei professionisti, delle istituzioni.
La Posta Elettronica Certificata (PEC) rappresenta un'importante innovazione nel processo di modernizzazione della Pubblica Amministrazione, voluto fortemente dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione.
Nasce con l'obiettivo di semplificare i rapporti tra la Pubblica Amministrazione e i cittadini - comprese le imprese e professionisti - di aumentare l'efficacia e l'efficienza dell'azione amministrativa, e di ridurre i costi di funzionamento della stessa Amministrazione Pubblica.
L'utilizzo della PEC rende, quindi, più veloce e comodo il dialogo fra i cittadini e la Pubblica Amministrazione, e consente anche di scambiare messaggi e documenti con lo stesso valore di una raccomandata con avviso di ricevimento, facendo risparmiare così tempo e denaro.
La settimana scorsa sono state consegnate le caselle di Posta Elettronica Certificata ai direttori dei Distretti Sanitari, dei Presidi Ospedalieri, dei Dipartimenti di Prevenzione e Salute Mentale, delle Strutture delle Funzioni tecniche - amministrative, e sono in corso di svolgimento seminari di formazione sull'utilizzo in sicurezza della Pec.
E' allo studio la direttiva aziendale per disciplinare le modalità operative e l'ambito di uso dei servizi Posta Elettronica Certificata; la direttiva sarà sottoposta alla valutazione delle Organizzazioni Sindacali in modo da renderla operativa nel prossimo mese di giugno 2011.
L'attivazione della corrispondenza ufficiale con l'Azienda Sanitaria Locale di Salerno, attraverso l'utilizzo di una casella di PEC, sarà resa pubblica mediante avviso sul sito aziendale www.aslsalerno.it, e comunicata ai quotidiani provinciali per la pubblicazione.
L'utilizzo a regime della casella PEC produrrà notevoli vantaggi sia ai cittadini che alla Pubblica Amministrazione: infatti numerose operazioni, come la richiesta d'informazioni, l'invio d'istanze e documentazioni, la ricezione di documenti e comunicazioni potranno essere effettuate senza recarsi agli sportelli dell'Azienda, e consentirà anche all'ASL di risparmiare sui costi postali, di limitare le copie dei documenti, evitando sprechi di carta.
I cittadini che vorranno attivare il servizio di Posta Elettronica Certificata gratuita potranno collegarsi al portale (postacertificata.gov.it) seguendo la procedura interattiva guidata che consente d'inserire la richiesta. Successivamente dovranno recarsi in uno degli sportelli di Poste Italiane abilitati all'attivazione del servizio per l'identificazione e per sottoscrivere il modulo di adesione, con un documento d'identità e il codice fiscale - vale anche la tessera sanitaria - e con la fotocopia di entrambi i documenti da consegnare allo sportello di Poste Italiane.
Giornata di prevenzione per la festa del papà, visite gratuite in ospedale
Cava [ 18 03 2011 ]

Comunicato
Festa del papà all'insegna della prevenzione. Sabato 19 marzo ambulatori e laboratori d'analisi aperti all'Azienda Ospedaliera Universitaria "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno, agli Ospedali "da Procida" di Salerno, "Santa Maria dell'Olmo" di Cava de'Tirreni e "Fucito" di Mercato San Severino dove saranno offerti consulti, consigli e verranno effettuate prestazioni specialistiche e indagini diagnostiche gratuite. La giornata di prevenzione, denominata "Sei forte papà" è stata promossa, dopo il successo ottenuto l'8 marzo, in occasione della Festa della donna con l'iniziativa "Le donne per le donne" che ha visto quasi mille salernitane sottoporsi a visite specialistiche. Questi, in particolare, le strutture interessate suddivise per ospedali, che effettueranno, dalle 9 alle 13, visite ambulatoriali, e, dalle 8.30 alle 10.30, prelievi per PSA.
Azienda Ospedaliera Universitaria "Ruggi" di Salerno
Laboratorio Analisi
Pneumologia
Centro Antifumo
Urologia

Ospedale "da Procida" di Salerno
Laboratorio Analisi
Pneumologia
Centro Antifumo

Ospedale "Santa Maria dell'Olmo" di Cava de'Tirreni
Laboratorio Analisi
Pneumologia
Proctologia

Ospedale "Fucito" di Mercato San Severino
Angiologia
Chirurgia generale (screening colon-proctologico e flebo logico)
Endoscopia digestiva (prevenzione cancro del colon)
Medicina: malattie cardiovascolari, broncopneumologia, urologia
Grande successo per la Farmacia Territoriale
Cava [ 17 01 2011 ]

Comunicato
L'apertura della Farmacia territoriale nel Distretto sanitario n. 63, ambito di Cava de' Tirreni - Vietri sul Mare, rappresenta un risultato importante nel processo di miglioramento continuo della qualità dei servizi. Il servizio è rivolto a circa 10.00 cittadini fragili, residenti a Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare, affetti da patologie gravi: parliamo di circa 800 utenti affetti da psicosi, 20 malati di Alzheimer, 216 utenti affetti da glaucoma, 158 affetti da epilessia. I pazienti affetti da diabete sono oltre 4000; i malati di cancro oltre 1200. Ed ancora, il servizio è rivolto a portatori di ausili per assorbenza urine, circa 1500, i 558 portatori di catetere, i 179 portatori di stomie avevano a disposizione il servizio presso Pregiato di Cava. Sono inoltre 1200 gli utenti, circa cento al mese, che necessita di vidimazione del piano terapeutico. Numeri impressionanti, perché infatti il 10 % della popolazione è infatti affetta da patologie per le quali è necessaria la fornitura di farmaci attraverso la Farmacia territoriale. A parlare è la direttrice sanitaria, dottoressa Grazia Gentile "Fino ad ottobre di quest'anno, i nostri malati erano costretti a recarsi a Nocera Inferiore, con difficoltà e disagi inimmaginabili: non tutti, infatti, hanno sempre un familiare a diposizione, molti sono anziani, con figli che lavorano. Il carico sulla famiglia a volte era davvero impressionante. Spesso i nostri utenti erano costretti a lunghe file e per la ristrettezza degli spazi ad attendere nelle auto parcheggiate fuori. Il Progetto Farmacia di Cava - Vietri viene da lontano Fu l'avvocato Giovanni Russo, Direttore generale della disciolta ASL Salerno 1 ad appoggiare questa iniziativa, poi continuata con il sostegno del sub commissario sanitario dott. Walter di Munzio ed ulteriormente sostenuta e conclusa grazie al Commissario straordinario prof. Francesco De Simone. La Farmacia territoriale è intitolata all'Associazione Operatori Sanitari Cava - Vietri, che raccoglie oltre 150 iscritti, tra medici di famiglia, medici ospedalieri e distrettuali, farmacisti. Furono proprio i medici di famiglia a segnalare per primi e con forza la necessità di questo servizio a Cava de' Tirreni. Servizio presente in quasi tutti gli altri distretti della ASL e direi assurdamente assente in una città come Cava de' Tirreni . Sono veramente addolorata della posizione assunta da Federfarma e dal dott. Leonardo Accarino. Mi meraviglio che un cavese abbia assunto questa posizione. Nessuna illegalità: In Sanità bisogna mirare al rapporto costo benefici. E 2500 euro al mese, fitto del tutto congruo per la struttura, è meno di una goccia nel mare rispetto ai benefici per i cittadini. I costi sociali per il ritiro di farmaci e presidi in Nocera Inferiore sono altissimi. Lo chieda il dott. Accarino ai tanti pazienti fragili che vengono al Servizio di Farmacia Territoriale, ai genitori dei bambini malati, ai familiari dei tanti malati. Da sabato scorso ricevo decine di telefonate di cittadini, pazienti, malati e familiari, nonché di Associazioni che esprimono solidarietà per il mio operato e preoccupazione per l'esito del ricorso al TAR. E d'altronde il sostegno dell'Unione Consumatori e dell'avvocato Luciano D'Amato, che ringrazio per essermi vicino, conferma la bontà del mio operare. Chiedo vivamente al dott Accarino di ritirare il ricorso: Il Comune già ospita gratuitamente il Consultorio Familiare, l'Assistenza Anziani, il 118 ed il Poliambulatorio; abbiamo in fitto la Medicina Legale e la sede della Commissione Invalidi Civile e la sede della distribuzione del metadone per i ragazzi tossicodipendenti. Ovviamente prima di fittare i locali abbiamo verificato ogni altra soluzione possibile, programmato adeguatamente le risorse, chiesto ogni permesso e ricevute tutte le autorizzazioni. Il punto è altro. Il Distretto Sanitario di Cava de' Tirreni non ha struttura dedicata. Tutti i servizi sono garantiti nella logica dell'alleanza istituzionale, al di là dei colori politici, all'interno di un programmazione seria e responsabile orientata a risolvere i bisogni dei cittadini attraverso una equa collocazione delle risorse. Avevo promesso di realizzare un Distretto Amico dei Cittadini. Continuerò su questa strada auspicando che Federfarma ritiri il ricorso, peraltro avallato solo da tre farmacie di Cava, nella considerazione che la Farmacia Territoriale rappresenta nei fatti una risposta concreta ai tanti bisogni dei malati cronici, delle persone con abilità diverse e dei cittadini fragili del nostro territorio. A dimostrazione di come sia ancora possibile, pur in un momento particolarmente difficile per la Sanità della nostra Regione, realizzare non solo un futuro ma anche un presente per tutti migliore. Obiettivo proseguibile solo attraverso alleanza tra Sanità, Istituzioni, Cittadini essendo la salute una responsabilità sociale condivisa".
Iniziata la Campagna Vaccinazione Antinfluenzale 2010
Cava [ 26 10 2010 ]
Ha preso il via ieri la campagna per la vaccinazione antinfluenzale 2010.
La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace e sicuro per prevenire la malattia e ridurre le possibili complicanze. Scegliendo la vaccinazione si protegge non soltanto sé stessi, ma anche le persone che ci stanno vicino.
La vaccinazione è raccomandata per le seguenti categorie, considerate "a rischio", per le quali è completamente gratuita:
adulti di età pari o superiore a 65 anni
adulti e bambini con patologie croniche di base (a carico dell'apparato respiratorio, circolatorio, renale), soggetti affetti da diabete, tumori, ecc…
bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico;
donne al secondo e terzo trimestre di gravidanza;
soggetti di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti;
medici e personale sanitario di assistenza;
familiari e contatti di soggetti ad alto rischio;
addetti a servizi di pubblica utilità (forze di polizia,vigili del fuoco e personale asili nido e scuole dell'infanzia)
addetti agli allevamenti e ai macelli, veterinari.
I cittadini interessati potranno sottoporsi alla vaccinazione rivolgendosi al proprio medico di famiglia, al pediatra di fiducia, oppure agli uffici vaccinazione del distretto sanitario competente per territorio.

Di seguito l'elenco dei distretti sanitari presso i quali sono ubicati i centri di vaccinazione:
Nocera Inferiore Via Libroia 52 081 9212648
Angri Via Semetelle 1 081 948413
Scafati Via Passsanti 081 5356528
Pagani Via Nuova Olivella 081 9213627
Sarno P.za Garibaldi (ex Filanda D'Andrea) 081 9684451
Nocera Superiore Via F.Ricco (Materdomini) 081 9212514
Cava dei Tirreni Via Crispi (Villa Comunale) 089 4455323
Amalfi Piazza Municipio 089 872585
     
  Contattaci  
 

 
Contattaci
Chi siamo
 
  Commerciali  
 
Industrie
Artigiani
Ristorazione
Alberghi
Shopping
Salute
Arredamenti
Servizi
Immobili
Commercio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
torna in cima