Informazione  
 
Il numero in edicola
Archivio cartaceo
Editoriali
 
 
Archivio cronaca
Comunicati comunali
Il sindaco risponde
Lettere al giornale
 
  Sport  
 
Cavese Calcio
Arti marziali
Atletica e C.S.I
Altri sport
 
  Ritratti  
 
La Giunta Comunale
I Consiglieri comunali
Personaggi cavesi
Foto di Cava
Scorci metelliani
 
  Consulenti  
 
Avvocato
Commercialista
Immobiliare
Lavoro
Dentista
Nutrizionista
Sessuologo
 
  Medicina  
 
Distretto sanitario SA1
Articoli
Centro di salute mentale
Consultorio
Sert
Diabetologia
Il medico risponde
 
  Istituzioni  
 
Palazzo di Citta'
Comunicati comunali
Associazioni
Consorzio di Bacino SA1
Intermedia
Scuola
 
  Servizi  
 
Farmacie
Numeri utili
Orari autobus
Orario treni
Siti istituzionali
 
  Annunci  
 
Compro e vendo
Immobiliari
Cerco e offro lavoro
 
  Rubriche  
 
Lettere
Cultura
Speciali
Mondo Giovani
Cavesi nel mondo
Immigrazione
Mostra fotografica
Scadenze fiscali
Umorismo e satira
Chi siamo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
torna in cima
Archivio cronaca giugno
Archivio Giugno 2009
Cava 01.06.09

Arrestate 5 persone per sfruttamento della prostituzione

I Carabinieri del reparto operativo di Salerno, nel corso della notte fanno irruzione in un club privato “Il sogno” a S. Arcangelo di Cava de' Tirreni, arrestando in flagranza di reato, cinque persone ritenute responsabili di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Nelle numerose camere allestite al piano superiore della villetta sono stati sorpresi diversi uomini intenti a consumare rapporti sessuali con giovani ragazze provenienti, prevalentemente, dall'est europeo, dal Sudamerica e dall'hinterland napoletano. Al termine delle attività sono stati identificati oltre cinquanta avventori e quindici prostitute; rinvenute e sequestrate centinaia di scatole di profilattici ed oggetti erotici. Ulteriori accertamenti hanno consentito di appurare che i clienti del night club, all'ingresso, corrispondevano ai responsabili dell'organizzazione la somma di 100,00 euro. Alle prostitute, gli stessi gestori, attribuivano un compenso giornaliero di 150,00 euro per le prestazioni sessuali. La villetta sede del club privato è sottoposta a sequestro e i cinque arrestati sono stati condotti in carcere per essere posti a disposizione dell'autorità' giudiziaria.


Cava 02.06.09

Il maltempo blocca 45 persone all'Avvocata

Erano partiti il lunedì mattina per il tradizionale appuntamento religioso all'Avvocata ed avrebbero dovuto far ritorno a casa nella stessa serata, ma il mal tempo li ha costretti a trascorrere la notte al santuario. Al mattino successivo il tempo non è migliorato. Intorno alle 12.30 è scattato l'allarme. I 45 pellegrini, tra cui 6 bambini, hanno cominciato ad accusare la stanchezza e la fame. Immediato l'intervento della Protezione Civile che, dopo aver distribuito pasti, bevande e medicine, grazie ad un elicottero ha potuto riportare tutti a casa.


Cava 03.06.09

Inaugurato il Parco dello Sport

Cerimonia di inaugurazione del ristrutturato "Parco dello Sport" (area ex Velodromo), in via Ido Longo nella frazione S. Arcangelo. L'imponente struttura sorge tra le frazioni di Passiano e S. Arcangelo. Il costo dell'opera è di 1.080.000,00 euro, di cui 380.000,00 euro provenienti da fondi regionali e 700.000,00 euro comunali. Il progetto si estende su di un'area di circa 16.000 mq, corrispondenti alla superficie destinata originariamente al velodromo, caratterizzata da una sagoma a conca, orografia assunta originariamente per conformare i bordi alla pista ciclabile. L'intervento, inoltre, va ad integrare e completare quanto già realizzato dal Liceo Scientifico "A. Genoino", nella medesima area, sulla base di finanziamenti regionali.


Cava 04.06.09

Gravagnuolo annuncia: licenziato un dipendente

Nel corso della chiusura della campagna elettorale, il sindaco di Cava annuncia che un dipendente comunale è stato licenziato per assenteismo. E' il primo caso di licenziamento, che conferma la linea dura adottata dall'amministrazione verso chi ricopre incarichi pubblici e non ottempera ai suoi impegni lavorativi verso i cittadini.


Cava 08.06.09

Costruzione abusiva sequestrata dalla Forestale

Non si arresta la piaga dell'abusivismo a Cava. Sabato mattina l'ultima scoperta è stata fatta dalla forestale che ha provveduto a sequestrate un fabbricato in località Pisciricoli. I lavori abusivi avevano consentito l'innalzamento di due muri di contenimento in cemento senza che vi fossero le necessarie autorizzazioni. Il fabbricato stava sorgendo all'interno del vallone. Per la proprietaria è scattata la segnalazione alla Procura della Repubblica.

Al "Città di Cava" trionfa la Cavese
Più di mille spettatori hanno presenziato alla serata conclusiva della XX Edizione del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile "Citta' di Cava de' Tirreni". A partire dalle ore 10.00 di domenica, sul manto erboso del "Simonetta Lamberti" di Cava de' Tirreni, si sono tenute tutte le finali delle cinque categorie che hanno preso parte alla manifestazione. Nella categoria Allievi, si è aggiudicato il "Trofeo D'Amico" la Cavese del tecnico Gerardo Grottola battendo per 2 a 0, gol di Citro e De Vita, i pari età della Salernitana guidati da mister Marco Ciardiello. Un "derby" finale di grande spessore agonistico e tecnico con una splendida cornice di pubblico che ha seguito con grande partecipazione la gara.

A Cava ha votato quasi il 70%
Dallo spoglio delle elezioni provinciali tenutesi nei giorni 6 e 7 giugno si è appreso che, in controtendenza con i dati nazionali, nella città di Cava la media dei votanti è tra le più alte dell'intera penisola. Hanno espresso il loro consenso il 69,91% degli aventi diritto. I più votati: Luigi Napoli (4917 voti) seguito da Alessandro Schillaci (entrambi del PDL). Ndr (Giovanni Baldi entrerà a far parte della giunta provinciale, ma non era candidato). Il nuovo consiglio provinciale guidato dall'onorevole Edmondo Cirielli. vedrà i seggi così ripartiti: 22 al centrodestra e 14 al centrosinistra.


Cava 11.06.09

Patteggiamento accolto per Rispoli ed Adinolfi

La richiesta di Adolfo Adinolfi di 49 anni e di Giuseppe Rispoli 46enne, di intraprendere la strada del patteggiamento viene accolta dal giudice del Tribunale di Salerno, Gaetano Sgroia. Un'ammissione di colpa implicita dunque. Nei giorni successivi emessa la sentenza per gli imputati del club "Il Sogno" Il gup Di Florio emette sentenza nei confronti dei quattro imputati coinvolti nel blitz dei Carabinieri che svelò l'esistenza del club a luci rosse "Il Sogno", nella frazione di Sant'Arcangelo. Condannati a due anni di reclusione Adolfo Adinolfi, 49enne salernitano; e con pena sospesa, Vincenzo Fattoruso, 28enne paganese; Fabio Santomartino, 41enne napoletano. Un anno e 4 mesi, con pena sospesa, invece, per la 47enne di Nocera Superiore, Gerardina Marmora.


Cava 13.06.09

Lucia Vitale ritenta il suicidio, ingerendo candeggina

Nel carcere di Salerno, dove è attualmente detenuta, Lucia Vitale, la donna che lo scorso 8 agosto uccise il marito, tagliandogli la gola con una roncola, ha sottratto un flacone di candeggina e, diluendola con dell'acqua, l'ha ingerita, tentando nuovamente il suicidio. Un primo tentativo di mettere fine alla sua vita, la Vitale l'aveva compiuto al rifiuto del Tribunale di Salerno dell'istanza di scarcerazione; allora la donna si era lanciata di testa contro un muro, colpendolo violentemente. La quantità di candeggina ingerita, era modesta, ed un immediato ricovero presso il reparto psichiatrico di massima sicurezza dell'ospedale San Leonardo, ha consentito ai medici di salvarle la vita; le sue condizioni, però restano gravi. Gli avvocati della Vitale, hanno presentato al giudice la richiesta di giudizio abbreviato. Il giudice l'ha accolta ma ha disposto per una nuova perizia psichiatrica.


Cava 15.06.09

Fermati sei giovani per possesso di droga

I Carabinieri della locale Stazione, hanno segnalato all'Ufficio Territoriale del Governo di Salerno, per uso non terapeutico di sostanza stupefacente: sei giovani del luogo trovati in possesso di 2 grammi di cocaina e tre di hascisc, sottoposti a sequestro.

78enne stroncato da un infarto in chiesa
Pasquale Vitale, 78 anni, residente a Santa Lucia, in serata aveva partecipato alla processione in onore di Sant'Antonio, organizzata da Padre Luigi Petrone, prima della celebrazione eucaristica. Erano circa le 22.00, quando l'uomo, entrato in chiesa dopo la processione, ha preso posto su una delle panche. Un infarto, l'ha stroncato sul colpo. Immediato l'intervento del 118, che, purtroppo, ha potuto soltanto costatarne il decesso.


Cava 16.06.09

Si è dimesso Filippo Meluso, Comandante della Polizia Locale di Cava

Con una lettera protocollata in mattinata il Comandante della Polizia Locale di Cava de' Tirreni, dal Filippo Meluso rassegna le proprie dimissioni. Il Comandante Meluso, si era insediato ufficialmente il 1° Giugno 2007. Pare, sarebbero stati i rapporti tesi tra il comandante Filippo Meluso e parte della maggioranza a determinare le dimissioni dell'ormai ex capitano dei Vigili Urbani. Meluso avrebbe detto basta dopo i diversi punti di scontro con alcuni esponenti dell'amministrazione. Le problematiche sarebbero esplose e la frattura sarebbe divenuta inconciliabile nell'incontro tenuto alla Badia circa una settimana fa.


Cava 17.06.09

Nuovo parcheggio nei pressi dell'area mercatale,

La giunta di Cava de' Tirreni ha dato il via libera alla costruzione di un nuovo parcheggio tra il cimitero e l'area mercatale. Il progetto sarà finanziato dal Comune di Cava dal Cstp e dal Parco scientifico, per un importo che dovrebbe raggiungere 1 milione e 200mila euro.

Cava potrebbe avere la Tenenza dei Carabinieri
La caserma dei Carabinieri di Cava potrebbe presto diventare Tenenza. E' infatti arrivato il parere favorevole dello Stato Maggiore dell'Arma. Lo ha comunicato in giornata l'onorevole Edmondo Cirielli che ha definito importante per una città come Cava avere una sede di comando. Adesso si aspetta il parere del Comitato Provinciale per L'ordine e la Sicurezza Pubblica.

Approvata dal Senato, la Legge sul Millennio dell'Abbazia
Nella seduta di oggi della Commissione Istruzione del Senato della Repubblica, è stata approvata, in sede deliberante, la Legge Cirielli sul Millennio dell'Abbazia Benedettina di Cava de'Tirreni. "E' una grande gioia per me e per tutta la città di Cava, la notizia dell'approvazione della Legge sul Millenario della Badia", afferma il Sindaco di Cava de'Tirreni Luigi Gravagnuolo, "Voglio ringraziare l'onorevole Edmondo Cirielli, l'onorevole Tino Iannuzzi, tutti i firmatari e quanti hanno concorso nell'iter della Legge. Inoltre, esprimo vivo ringraziamento a tutte le forze politiche che hanno permesso che la Legge fosse approvata all'unanimità. La Legge sul Millennio, infatti, costituisce una delle poche norme adottate e condivise da tutto l'arco parlamentare. La legge, intende restituire all'Abbazia la necessaria monumentalita', insieme alla creazione di infrastrutture che incentivino le visite dei turisti. Ora che l'iter parlamentare è concluso, bisognerà attendere la pubblicazione della Legge sulla Gazzetta Ufficiale, così che possa diventare efficace a tutti gli effetti".


Cava 20.06.09

Multe per chi da' cibo ai colombi

Con un' ordinanza datata giovedì 18 giugno, il sindaco Luigi Gravagnuolo ha posto il divieto di dare cibo ai colombi che svolazzano in città. Chi dovesse violare l'ordinanza rischierà una multa che va dai 25 ai 500 euro. Le motivazioni di questo provvedimento sarebbero di natura igienico sanitaria. Inoltre si vuole evitare che la popolazione di volatili cresca a dismisura e possa creare seri danni alle opere pubbliche. Questo provvedimento non è nuovo in Italia, già Venezia ha liberato piazza San Marco dai venditori di chicchi di grano, ed imposto severe sanzioni a chi viene pizzicato a dare cibo ai colombi. Così facendo si costringono i volatili ad allontanarsi da piazza San Marco che stava subendo notevoli danni al patrimonio artistico. Gli animalisti ed i consiglieri della minoranza hanno intanto richiesto il ritiro dell'ordinanza emanata dal primo cittadino.


Cava 22.06.09

Per il bombarolo Marrazzo 5 anni di reclusione

La Corte D'Appello di Salerno ha accolto quasi in toto le richieste del Pm che aveva chiesto una pena di 5 anni e 4 mesi per il presunto capo dei bombaroli Alessandro Marrazzo. Per il 29enne di Nocera Inferiore arrestato nel 2008, è arrivata la condanna a cinque anni di reclusione.


Cava 23.06.09

Dopo 10 anni, risarcimento di 830mila euro alla ragazza colpita allo stadio da un petardo

A dieci anni dall'incidente, finalmente la sentenza del Tribunale di Salerno, I sezione civile, che ha condannato la S.S. Cavese 1919 S.r.l., il Comune di Cava de' Tirreni ed il Ministero dell'Interno, in sodalizio tra loro a pagare la somma di 830mila euro come risarcimento per i danni subiti dalla giovane Paola Raia. Quel 2 febbraio del 1999, in occasione della partita Cavese - Catania, Paola, appena 17enne, era andata allo stadio per assistere al match. Paola fu colpita all'occhio da un petardo, rendendola semicieca e causandole un’ invalidità del 60%.

Annibale Pancrazio nuovo presidente dell'Anicav
Il 46enne cavese Annibale Pancrazio, è il nuovo presidente dell'Anicav, l'associazione nazionale degli industriali conservieri. Ad eleggerlo, l'assemblea dell'organizzazione, riunitasi presso la Stazione Sperimentale di Angri. Pancrazio succede a Luigi Salvati che ha guidato l'associazione per nove anni.

Usura ed estorsione: 4 denunciati
Sotto la direzione del sostituto procuratore del tribunale di Salerno Senatore, la Guardia di Finanza di Cava ha scoperto un giro di usura e di estorsione. Quattro persone sono state denunciate all'autorità giudiziaria per usura ed estorsione. Le indagini hanno preso il via in seguito alla denuncia di un imprenditore, costretto ad abbandonare la sua città perché vessato dalle continue richieste degli estorsori. Dai controlli incrociati effettuati dalla Guardia di Finanza, gli inquirenti hanno appurato che le persone denunciate svolgevano attività estorsiva. I tassi di interesse per i soldi prestati, raggiungevano addirittura il 50% annuo. Gli indagati M.G., P.L., R.G. e R.C., non rinunciavano a minacciare di morte chi non pagava i debiti contratti


Cava 24.06.09

Frode fiscale: hotel non paga le tasse da 5 anni debito di circa 800mila euro con lo Stato

La Guardia di Finanza di Cava de' Tirreni, in un'indagine volta a contrastare il lavoro in nero, ha scoperto che un albergo di Vietri dal 2004 non pagava le tasse, evadendo così una cifra che si aggira intorno agli 800mila euro. Le fiamme gialle hanno subito aperto un'inchiesta per far luce sulla faccenda, ed hanno scoperto che il proprietario dell'albergo aveva addirittura distrutto intenzionalmente i registri contabili della struttura, per ostacolare le indagini di controllo. Per lui, è scattata anche la denuncia, oltre che di frode, anche di detenzione illegale di munizioni per pistola e di possesso di arma da fuoco in luogo diverso da quello dichiarato.

Presentato al Comune il manuale di protezione civile
Presentato ieri mattina a Palazzo di Città il manuale di protezione civile, che informerà i cittadini cavesi, dei principali pericoli naturali a cui e' esposta Cava de' Tirreni: frane, terremoti, alluvioni, trombe d'aria... Il manuale, inoltre, illustra le misure da adottare in caso di calamità. Sono riportati, infatti, gli spazi da adibire a strutture provvisorie di assistenza: gli stadi comunali di Santa Lucia, Pregiato e San Pietro, l'area mercatale e il prolungamento Marconi. I volontari della Protezione Civile di Cava, distribuiranno su tutto il territorio metelliano, circa 19mila manuali, nei quali sono elencati i comportamenti da adottare in caso di pericolo. A settembre, poi, in località Starza a Santa Lucia, ci sarà una simulazione di uno scoppio di un sito si distribuzione di metano, nei pressi dell'azienda Roburgas.

Ignoti rubano le statuette del presepe napoletano Settecentesco, a San Pietro
Alcuni membri dell'arciconfraternita di Santa Maria del Quadruviale, a San Pietro, hanno scoperto che le statue del presepe napoletano, risalentì al Settecento, sono state rubate. Secondo una prima ricostruzione, i ladri si sarebbero introdotti dal retro della chiesa, segando le sbarre di ferro a protezione della finestra e rompendo il vetro della stessa, per poi raggiungere la sagrestia della chiesa inferiore, dov'era conservato il presepe. I malviventi hanno portato via quasi 50 statuette, per un bottino di circa 10mila euro. Il priore Liliana Guariglia, insieme ad altri membri dell'arciconfraternita hanno immediatamente allertato la polizia, che ha subito avviato un'indagine per trovare i responsabili e recuperare le statue trafugate.


Cava 26.06.09

Il Consiglio di Stato respinge l'opposizione dei privati alla costruzione di 68 alloggi a S. Lucia

Il Consiglio di Stato ha accolto le tesi difensive del Comune di Cava de' Tirreni in merito alla opposizione da parte dei proprietari dei suoli espropriati nella frazione S. Lucia su cui sono in corso i lavori di realizzazione di 68 nuovi appartamenti da destinare agli abitanti dei containers e baracche risalenti al terremoto del 1980. Il Consiglio di Stato ha infatti riconosciuto la validità delle procedure presentate dall'Avvocatura Comunale, sulla base delle argomentazioni fornite dal dirigente del IV Settore "Opere Pubbliche", Antonino Attanasio. La sentenza del Consiglio di Stato ha, dunque, stabilito la prosecuzione dei lavori per la realizzazione dei nuovi appartamenti, con l'abbattimento dei prefabbricati leggeri.


Cava 30.06.09

Encomio al dipendente Se.T.A Antonio Salsano

Encomio dell'Assessore, Vincenzo Servalli, al dipendente Se.T.A. Antonio Salsano, 55 anni, in forza presso l'Unità Operativa cittadina. A meritargli la lettera di apprezzamento dell'Assessore Servalli è stata la dedizione al sevizio e l'amore per la città dimostrato lo scorso 23 giugno, quando, dopo aver notato la presenza di diversi rifiuti nel centro storico, il 55enne non ha esitato a rimuovere personalmente tale cumulo. Il personale della Se.T.A., infatti, non era potuto intervenire in tale opera, poiché erano già le ore 19,00 e l'orario di lavoro era già stato superato.

Ruba nel Circolo di Burraco; ripreso da una telecamera
Il club privato di palazzo Salomone ritrovo per gli appassionati di burraco è stato ripulito dai ladri. Il furto ammonta a circa 30mila euro. I ladri sarebbero entrati da una finestra al primo piano. Una volta dentro hanno fatto razzia, portando via computer, video, televisori e quanto altro hanno avuto sotto gli occhi. Ad indagare gli uomini della Polizia Statale I Poliziotti, al termine del sopralluogo, hanno accertato che ignoti, dopo aver neutralizzato le telecamere esterne di videosorveglianza, si erano introdotti all’interno mediante la forzatura di una finestra laterale ed avevano asportato numerosi oggetti elettronici ed informatici. Una telecamera nascosta, sfuggita all’azione di sabotaggio, era riuscita a riprendere la scena mostrando un uomo che saliva su una scala, forzava la finestra ed entrava nel locale. L’attenta analisi del filmato ha consentito, in breve tempo, agli Agenti della Polizia di Stato cavese di individuare l’autore del furto in V. D. B., 40enne, residente a Cava, già noto alle Forze dell’Ordine per i suoi precedenti. L’immediata perquisizione, eseguita presso l’abitazione di V. D. B., ha dato esito positivo in quanto e' stata rinvenuta e recuperata tutta la refurtiva asportata dal circolo culturale: n. 1 televisore, tipo lcd da 50 pollici, n. 1 televisore, tipo lcd da 37 pollici, n. 3 monitor da 17 pollici, n. 3 computer completi di tastiera e mouse, n. 2 computer portatili. V. D. B. è stato, pertanto, deferito all’Autorità Giudiziaria per furto; la refurtiva è stata restituita al titolare del circolo culturale.

Ancora medagliati ai Giuochi Giovanili della Bandiera
La scuola di bandiera "Luigi Santoriello", settore giovanile dell'Ente Culturale Sbandieratori Cavensi, unitamente ai ragazzi del progetto - Scuole Aperte "Eurosbandierando" - dell'Istituto Secondario di I grado "A. Balzico" di Cava de' Tirreni, hanno partecipato ai Giuochi Giovanili della Bandiera, nei giorni 26 - 27 - 28 giugno 2009, a Senigallia (AN) conseguendo ottimi risultati.
     
  Contattaci  
 

 
Contattaci
Chi siamo
 
  Commerciali  
 
Industrie
Artigiani
Ristorazione
Alberghi
Shopping
Salute
Arredamenti
Servizi
Immobili
Commercio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
torna in cima